Accedi Registrati
Amorecane
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
0% Completato
150 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
165 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Nella Terra dei Fuochi, nella provincia di Napoli degradata, Francesco vive l’Amore Cane. In seguito ad un attacco di panico fugge, ancora in preda al malore, nelle campagne del Sannio alla ricerca di un momento di quiete e incontra per caso Nicola, un vecchio Contadino, e la sua grossa cagna (Pacchiana) che ha partorito da un mese cinque cuccioli. Fra i due nasce un’amicizia profonda e Francesco adotta Mosè, uno dei cuccioli di Pacchiana. Attraverso lo sguardo di Mosè scopre un amore sincero privo di finzioni, diverso dall’amore stitico respirato nella periferia scassata, e che gli farà vedere il mondo con occhi nuovi, avvicinandolo a una vita rurale e bucolica di campagna.

Durante una delle tante visite fatte a Nicola, conosce poi Giovanna, animalista e amante dei cani. Nasce un sentimento profondo. Ma Francesco, sempre più a disagio nella periferia scassata di Napoli, decide di trasferirsi in campagna nel Molise. Giovanna, però, orfana di madre, figlia unica, non vuole lasciare il padre depresso da solo, e quindi si allontana da Francesco per riflettere su cosa fare. Un sabato Francesco si reca da Nicola e trova la cascina chiusa, cosa sarà mai accaduto?

Il racconto affronta il tema dell’autenticità dell’amore attraverso una forte critica alla nostra società dell’apparenza, dove anche i sentimenti vengono consumati. La storia è anche un elogio alla vita vissuta a contatto con la terra, la campagna, la natura e tutte quelle dimensioni autentiche che lo stile di vita contemporaneo ha bandito.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro per esprimere il disagio di vivere nella periferia di una città come Napoli, affollata, cementificata e intasata. Ma anche per comunicare la necessità di cambiare rotta, ritornando ad apprezzare le cose autentiche quali: la campagna; la terra; la natura; gli occhi di un cane; la coda di un gatto randagio; il silenzio dei borghi rurali e l’amore vero per la vita, espresso senza filtri e senza vergone, proprio come solo un Cane sa fare.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Amore Cane”

Andrea Auletta
Mi chiamo Andrea Auletta, sono nato a Napoli il 13 settembre del 1974 e svolgo da anni la professione di architetto. Da amante della campagna e della vita rurale, sono impegnato socialmente riguardo alle tematiche ambientali, sforzandomi di promuovere una cultura più attenta e consapevole, rispettosa della natura in ogni suo aspetto.
Amo i Cani e spesso mi ritrovo a collaborare con chi gestisce canili, con volontari e veterinari, ideando e organizzando anche convegni dove discutere sul giusto e sano rapporto uomo/cane.
Mi sono sempre dedicato alla fotografia e alla scrittura di romanzi e qualche verso. Ho collaborato e collaboro con alcune testate giornalistiche online, gestendo un blog, attualmente con la testata: www.minformo.com. Per leggere gli articoli del mio blog interno alla testata, basta andare a questa pagina. Gestisco anche un blog personale, dove pubblico stralci narrativi,
Andrea Auletta on sabtwitterAndrea Auletta on sabfacebook