Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Confetti a Colazione.
Una guida sincera all’organizzazione del tuo matrimonio

Confetti a Colazione
57%
87 copie
all´obiettivo
11
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Ottobre 2021
Questo libro non parla di matrimoni da sogno. Un matrimonio da favola è quello che vi auguro di vivere dopo, quello che dura “per sempre”.
Queste pagine custodiscono i miei migliori consigli, messi a punto in 15 anni di esperienza nell’organizzazione di eventi, e scritti con amore pensando a voi, perché possiate rendere il giorno del matrimonio autentico, indimenticabile e soprattutto “vostro”. Ma anche, perché no, per godervi il periodo dell’organizzazione con un po’ di stress in meno e qualche risposta in più.

Perché ho scritto questo libro?

Ho sempre amato dare consigli, tanto che ne ho fatto un lavoro! Do consigli di continuo, sul mio blog, con la mia newsletter, sui miei canali social. Essere una consulente per i futuri sposi non è solo il mio lavoro: è qualcosa che amo. Scrivere questo libro è un’occasione meravigliosa per poter supportare anche chi decide di organizzare il proprio matrimonio in autonomia e contribuire nel mio piccolo a far sì che eventi ben organizzati e sposi felici siano sempre di più.

ANTEPRIMA NON EDITATA

«Prego, accomodatevi. Piacere di conoscervi, sono Lucia Boriosi. Posso offrirvi un caffè?»

Così accolgo una coppia che entra per la prima volta nel mio studio e nello stesso modo accolgo voi che mi state leggendo, perché scrivere queste pagine è come farvi entrare nel mio mondo. Vi suggerisco di prepararvi una tazza di tè o di caffè e di mettervi comodi, proprio come fareste nel mio studio. Iniziamo da qui, iniziamo conoscendoci meglio.

Se fossimo davvero nel mio studio vi chiederei di raccontarmi del vostro progetto, di come immaginate il giorno del vostro matrimonio, di cosa vi ha condotto da me e cercherei di conoscere meglio voi e le vostre esigenze, ma visto che in questo caso sarò principalmente io a parlare, vediamo se riesco a immaginare chi siete.

Continua a leggere

Continua a leggere

Giovani o meno giovani, che abbiate aspettato la proposta anni o che sia stata una sorpresa inaspettata, che vogliate un ricevimento spettacolare o un momento intimo con i più cari, una cosa è certa: siete innamorati. Potrà sembrare una banalità ma questo è l’unico “requisito”, la conditio sine qua non, l’unico punto di partenza possibile per costruire una vita insieme e per affrontare i mesi che verranno e che probabilmente vi metteranno alla prova anche come coppia. Ma di questo parleremo più avanti.

Bene quindi, siete innamorati e non vedete l’ora di coronare il vostro sogno, andiamo un po’ più a fondo: perché siete qui oggi da me? Perché probabilmente vi sentite anche confusi: dai mille input che hanno iniziato ad arrivare nel momento in cui avete dato la notizia del fidanzamento, dai vostri amici e parenti che hanno iniziato a farvi mille domande, dalla quantità di notizie che Google vi ha fornito quando avete iniziato a digitare “organizzazione matrimonio” e dai mille titoli allarmanti che urlano a gran voce: siete già in ritardo! So come vi sentite e ho una buona notizia per voi: è assolutamente normale.

È normale perché il matrimonio è sempre stato fin dalle sue origini un evento sociale e quindi aperto al commento e alla partecipazione emotiva da parte della cerchia di persone che ci sono vicine (non preoccupatevi, c’è un capitolo dedicato ai consigli non richiesti).

È normale perché avete preso una decisione importante per la vostra vita e, come tutte le decisioni importanti, quando si è sul punto di concretizzarle la mano inizia a tremare leggermente. Io cercherò di prendere proprio quella mano un pochino tremante e di percorrere insieme un cammino che vi porterà a capire come organizzare al meglio il vostro matrimonio, e soprattutto come vivere al meglio non solo la grande giornata, ma anche il periodo che la precede: quello dell’organizzazione. Perché mai come nell’organizzazione del matrimonio (fidatevi, lo scoprirete andando avanti) è il caso di dire che l’attesa e il vedere tutto che tutto prende forma è uno dei momenti più belli e che potreste ricordare con più gioia. E noi vogliamo avere ottimi ricordi, vero?

Prima di continuare lasciate che vi racconti un po’ di me, per aiutarvi a immaginare meglio con chi state parlando leggendo queste pagine.

Sono Lucia e sono una wedding planner ma prima di questo sono una persona che ha sempre avuto due passioni: l’organizzazione e l’arte creativa.

Fin dall’età di otto anni ho sempre pensato che il mio futuro sarebbe stata la danza. Ballare non era solo una passione per me, ma un’espressione naturale della mia persona. Dopo il liceo mi sono iscritta all’Accademia del Balletto di Toscana a Firenze e lì è iniziata la mia avventura, fuori da casa e da percorsi prestabiliti avevo davanti mille possibilità.

Per potermi mantenere negli studi ho fatto mille lavori diversi e ognuno di loro, anche il più semplice, ha contribuito alla mia formazione. In ogni lavoro “esterno” alla danza venivo sempre encomiata per la mia precisione e capacità organizzativa, per affidabilità e responsabilità. Fare esperienze lavorative diverse accresceva il desiderio di realizzarmi anche professionalmente e non solo artisticamente. Senza rendermene conto, mi stavo dirigendo verso un grande bivio.

È stato quando ho avuto un infortunio alle ginocchia e mi sono dovuta fermare con la danza che ho iniziato a lavorare nell’organizzazione di eventi. Era il 2006 ed è iniziato come un lavoretto collaterale. Mi occupavo di reclutare e coordinare staff per eventi quale hostess, steward, promoter e modelli. Ci ho preso gusto: gli eventi mi permettevano di esprimere quel lato organizzativo che è sempre stato presente nel mio carattere. Da lì ho iniziato a lavorare in agenzia come operativa e poi come consulente esterna per agenzie e aziende, fino a lavorare per grandi eventi nazionali e internazionali. Le soddisfazioni sono state tante e il bagaglio formativo enorme, ma c’era qualcosa che non andava.

Sentivo che una parte di me non era soddisfatta, non aveva voce. Ci ho messo qualche anno a capirlo, ma quello che mi mancava era la creatività. Mi mancava quella parte che invece predominava nella danza, l’espressione artistica. Organizzavo, gestivo, risolvevo problemi ma sapevo di poter fare di più.

E’ stato nel 2012 che qualcosa è cambiato.  Una delle mie migliori amiche si stava per sposare e mi aveva chiesto una mano nell’organizzazione delle nozze. Così, mentre stavo bevendo un tè cercando idee sul web, sono incappata in un blog inglese che parlava di matrimoni e una piccola luce si è accesa. Erano bellissimi! Del tutto diversi da quelli che vedevo intorno a me. I fiori erano magnifici, gli allestimenti splendidi, non era solo una festa: tutto raccontava una storia. Ricordo di aver passato giorni a esplorare blog simili e di essere stata una delle prime utenti compulsive di Pinterest.

Allora ho iniziato a mettere insieme i pezzi. Potevo fare quello che avevo sempre sognato: riunire le mie passioni, l’organizzazione e la creatività.

Quella luce che si è accesa nel 2012 si è concretizzata poi nel 2014 quando ho preso il coraggio in mano e ho iniziato a parlare sul web di matrimoni, prima con un blog e poi andando finalmente online con il mio sito nel 2015. Oggi si chiama Confetti a Colazione ed è ancora viva con la stessa passione e lo stesso amore per quello che faccio.

Una volta un’amica mi ha detto: «Non importa quale sia il punto di arrivo, la cosa davvero importante è lasciarsi guidare dal proprio istinto, non fossilizzarsi e coltivare l’arte della flessibilità: solo essendo davvero aperti alle mille possibilità che la vita ci offre sapremo cogliere opportunità preziose e fare scelte migliori per la nostra vita». Oggi posso dire che quell’amica aveva ragione e applico queste parole anche nel mio lavoro: organizzare un matrimonio è una strada che ha mille bellissime possibilità.

Torniamo al presente. Vi ho raccontato chi sono e ora sapete qualcosa in più su di me, ma la cosa davvero importante è: cosa posso fare per voi?

Il 95% delle coppie che vengono da me o che mi contattano per la prima volta non sa bene di cosa si occupi un wedding planner e su questo riconosco che c’è ancora molto lavoro da fare in campo informativo.

Cercherò quindi di spiegarvi in cosa consiste il mio lavoro il più chiaramente possibile.

Il wedding planner è innanzitutto un consulente degli sposi. Vogliamo vedere nel dettaglio i suoi compiti?

Il wedding planner si occupa di:

  • conoscere gli sposi, i loro desideri, i loro gusti estetici e le loro priorità;
  • stilare il budget del matrimonio rispettando le possibilità degli sposi e cercare di ottimizzarlo durante l’organizzazione tenendolo sempre sotto controllo e aggiornato;
  • consigliare fornitori esperti e professionali per ogni aspetto riguardante il matrimonio (sì, proprio tutti);
  • fare da interlocutore unico tra gli sposi e i fornitori per verificare le informazioni, supportare nella parte burocratica, richiedere e valutare preventivi e contratti;
  • organizzare sopralluoghi e incontri con i fornitori;
  • archiviare i documenti del matrimonio in modo che siano sempre facilmente consultabili;
  • (se anche designer) creare il progetto stilistico dell’evento secondo i desideri della coppia (mai snaturando il loro stile e gusto!);
  • finalizzare gli allestimenti con tutti i fornitori coinvolti;
  • stendere una scaletta del giorno del matrimonio sia per i fornitori sia per gli ospiti e gli invitati;
  • sovrintende allestimento e disallestimento assicurandosi che tutto sia svolto secondo i piani;
  • coordinare la giornata dell’evento stando accanto agli sposi ed essere di riferimento per tutta la squadra di fornitori presenti;
  • dare sempre il suo apporto professionale, critico e costruttivo alla coppia al fine di ottenere il risultato desiderato.

Descrivere il lavoro che si fa con una coppia per otto, dodici mesi o a volte anche più con un elenco puntato è molto difficile, è intenso e continuo.

Se mi chiedessero di descrivere il mio ruolo in poche parole direi che sono la figura che si ingaggia per valorizzare l’investimento economico a cui farete fronte, la figura che vi accompagnerà in ogni scelta e decisione, che sarà lì per coordinare la giornata e gestire gli imprevisti, curando i dettagli per far sì che tutto sia armonioso e che soprattutto che il vostro matrimonio racconti una storia: la vostra.

L’espressione “investimento economico” potrà sembrare fredda se si riferisce a un matrimonio, ma sono qui per raccontarvi le cose come stanno: per festeggiare quel giorno come lo desiderate sarà necessario investire un budget e, basso o alto che sia, sarebbe un vero peccato non essere soddisfatti del risultato, non credete? E qui entro in gioco io: il mio compito è quello di valorizzare il più possibile il vostro budget cercando di ottenere il massimo grazie a scelte consapevoli, esperienza, praticità e creatività. Sono la fata madrina che c’è quando le emozioni prendono il sopravvento e avete bisogno di un consiglio saggio o c’è un problema da risolvere.

Mi sento di poter affermare senza dubbi che un bravo wedding planner è il professionista chiave al giorno d’oggi per un matrimonio riuscito.

Nei prossimi capitoli affronteremo passo dopo passo ogni tema, vi aiuterò a risolvere qualche dubbio e vi darò i miei migliori consigli, esattamente come faccio con le mie coppie.

Non vi prometto un matrimonio da sogno o perfetto, quel compito spetterà a voi, ma sarò tra queste pagine un aiuto silenzioso che vi porterà per mano verso la sua realizzazione.

Cominciamo allora!

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Confetti a Colazione.
Una guida sincera all’organizzazione del tuo matrimonio”

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Lucia Boriosi
Sono Lucia, toscana di nascita e milanese di adozione. Organizzo eventi con passione dal 2006.
Ho iniziato il mio percorso collaborando alla realizzazione di eventi corporate nazionali e internazionali insieme alle più rinomate agenzie di eventi e comunicazione.
Nel 2015 sono passata dai grandi eventi aziendali ai grandi eventi d’amore: così nasce Confetti a Colazione.
Creatività, dedizione alla bellezza e attenzione al dettaglio sono i miei ingredienti per creare progetti stilistici attuali e senza tempo. Razionalità, esperienza e problem solving mi permettono di pianificare e gestire eventi emozionanti.
Il mio posto preferito è dietro le quinte, dove lavoro con discrezione per realizzare i sogni delle mie coppie.
Lucia Boriosi on FacebookLucia Boriosi on InstagramLucia Boriosi on Wordpress
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie