Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Dé Bello Tabernae

Svuota
Quantità

Come si organizzerebbe Brancaleone con i suoi prodi se, privi di armi, venissero assaliti in una locanda?

Questo manuale, scritto nel 1619 e censurato l’anno seguente da Papa Leone V, è con tutta probabilità il primo nella storia a occuparsi di risse e di schiaffoni, con tutto quel che ne concerne (dai metodi d’allenamento agli sgabelli che volano). Chi era l’autore? Un masnadiero italiano, truce e cupo, che dopo aver prestato servizio in tutto il mondo e aver lavorato con personaggi del calibro di Ferdinando de’ Medici, William Adams (il primo samurai occidentale) e Frate Padulo, in vecchiaia decise di darsi all’insegnamento.

DELL’ARME

A seguito andremo a illustrar l’armamenti improvvisati che si posson trovar ne le tabernae: dalle miliori at le pejori che son spesso apparecchiate con codesti oggetti comuni et armi valide per chi, disturbato ne la su quiete, esiga lo diritto di defender la salute et l’onore. S’abbia però semper a ricordare uno fatto: lo vero galantuomo sa menar le mane. Isso est uno talento base per tutti quelli che voglion saper imporre la bòna regola a’ lestofanti, poiché solo chi s’intende di pugilare può apprezzar appieno lo valore d’una arma.

Chi ancora non est così avveduto da essersi istruito ne l’arte della pugna senz’arme sia lesto a provvedere: si rivolga allo milior maestro de la contrada, che lo istruisca nello corpo et nella tecnica!

Sgabelli

Lo sgabello, tipicamente basso, est uno comodo oggetto tanto pe’ la difesa quanto pe’ l’intenti aggressivi. Est bene maneggiarlo collo seggio rivolto verso lo utilizzatore et con le gambe verso li vili.

Tenuto per le gambe est bòno scudo, ma anche vero est che usarlo come tale significa aver le zampe de lo sgabello rivolte contro. Un colpo portentoso su siffatto scudo rischia di mandar le gambe dello sedile contro lo galantuomo che lo impugna! Vero est che puote menar colpi devastanti usato a tal guisa, collo taglio dello sedile, ma occupa molto spatio et est scomodo alla manovra.

Continua a leggere
Continua a leggere

Est dunque meglio far come qui si consiglia, usando le zampe et i poggiapiedi per bloccar l’arme altrui, tenere a distantia li villani et colpirli di gambe. Per quanto leggero, lo sgabello est di rado facile da esser usato a mano singola, poiché occupa molto spatio et presto fiacca lo braccio. Un altro modo bòno per tenerlo, ne’ casi che abbia uno poggiapiedi, est de tenerlo per lì con una mano et con l’altra tener lo sedile, si da avere lo sedile a noi e le zampe avanti a caricar la pugna.

Alla pugna m’appresto,

a sgabellate lo malandrino sarà fatto pesto!

Con le zampe meno et defendo,

ma con lo sedile gravemente offendo!

Ma a tal modo non l’avrò ad impugnare

che con le zampe mi posso lo costato sfondare.

Se ha invece lo poggiapiede,

per lo sedil e per colà lo prendo,

et colpirò greve!

Tovaglia, arma de riferimento – Cappa

La tovaglia est un armamento molto scomodo all’uso. Oltretutto quasi semper a oggi si servon libagioni solo su tovagliette de cellulosa. Codeste son inutili contrariamente a quelle di tessuto, che però abbisognano d’esser liberate d’ogne cosa vi sia sopra.

Bòno modo est quello di lanciare il tutto contro i bravi che turbano la vostra quiete, sì da rovesciar loro addosso ogni ben di Dio. Poscia sarà buono usar lo telo per gettarlo in capo allo nemico et intrappolarlo, o meglio ancor sarebbe avvolgerselo allo braccio, sì da formar spesso scudo morvido, bòno per stordir co’pugni o per parar li attacchi.

Tu me vòl coglier de sorpresa

ma la pensata sarà resa.

Lesto la tabula stovaglio

et con lo telo ego t’abbaglio.

Se la pugna doventa ressa

l’attorciglio a far defesa!

Barilo

A volte usato at guisa di tabula, dell’altre volte adoperato a rezipiente, lo barilo o barilotto raramente est bòno per l’arronzo come spesso si vede usare in certe favolette.

Semmai esso va fatto rotolare o lasciato sdraiato ond’è, sì da farvi intrampolar gli sprovvidi transitanti sine attentione! Esiste anche uno uso tattico dello barilo, ma esso si tratterà a seguire.

Non lo lancio et non l’arronzo:

lo barilo est bello chionzo.

Che se non me fa barriera,

lo sdraio et calcio, acché rotoli de gran carriera!

Posate, arma de riferimento – Pugnale

Bòne ad offendere ma poco a defendere, le posate son sovente presenti proprio ne le nostre mane quando la pugna ha a cominciare.

Non consenton quasi mai d’aver bòn raggio d’atione, ma son comode et utili a coglier chiunque di sorpresa se ben occultate con impugnatura rovesciata et tenute ne lo verso de l’avambratio.

Se dovete usarle, fatelo sine esitatione, et accompagnatele ad una protetione. Se si abbisogna di più gittata, s’abbia a tenerle diritte, ma se più de incicciar est necessario allora si prendano a rovescio colpendo a guisa di pugno a martello.

Ce l’ho semper nelle mane

sia a tre rebbi che con lame.

Certo se a legger pensavi male…

Questo perché tu est uno majale!

Te ce infilzo pe dritto et a martello…

Ma non ci defendo

o mi trarrò in tranello!

09 Agosto 2016
Il 18 settembre a Livorno Michele Gonnella presenta Scuola di rissa al LabroniCon. Per tutti i dettagli, ecco la pagina dell'evento! https://www.facebook.com/events/299818640370950/
22 Agosto 2016
Ecco il prossimo evento dedicato alla campagna Dé bello tabernae! Da non perdere assolutamente: https://www.facebook.com/events/173855049691469/
21 Settembre 2016
Domenica 25 settembre Michele Gonnella presenta il suo Dé Bello Tabernae a Livorno. Ecco il link dell'evento: https://www.facebook.com/events/314394945589777/
12 Giugno 2017
Siete assidui frequentatori di taverne e non sapreste difendervi in caso di rissa? Siete appassionati scolatori di cervogie estive ma vi trovereste in difficoltà a tirare solenni sganassoni? Allora non perdetevi i prossimi appuntamenti con Dé Bello Tabernae, il primo manuale di rissa a cura di Michele Gonnella! Il 17 giugno alle 14:00 con uno Stage di rissa per pirati: https://www.facebook.com/events/113917032532149/ Il 18 giugno alle 20:00 con la presentazione del libro: https://www.facebook.com/events/419982455054931/
28 Giugno 2017
Oggi non perdetevi la diretta di Telecentro su Dé Bello Tabernae! Interverrà l'autore, Michele Gonnella. Ecco il link per seguire la diretta a partire dalle 17.30: https://www.telecentro2.it/
08 Settembre 2017
Anche questo settembre non perdetevi una lezione di rissa! https://www.facebook.com/events/414569352278738/?ti=as

Commenti

  1. Michele Gonnella

    (proprietario verificato)

    Grande successo a Castrum Liburni! Clicca qui sotto per vedere le foto dell’evento ispirato a Dé Bello Tabernae!

    https://www.facebook.com/oltrenebbia/posts/853503164782542

  2. Michele Gonnella

    (proprietario verificato)

    Non vi basta lo scritto? Qui passiamo alla pratica, venite a trovarmi!

    https://www.facebook.com/events/968061053320688/

  3. Michele Gonnella

    (proprietario verificato)

    Prima novità! Fate un salto sul racconto associato a questo progetto… Tanto per capire con chi abbiamo a che fare 😉

    https://www.theincipit.com/2016/07/de-bello-tabernae-risse-e-mercenari-michele-dottor-gonnella/#comment-172278

  4. Michele Gonnella

    (proprietario verificato)

    Salve a tutti! Vi do il benvenuto sulla pagina del mio progetto! Per ogni domanda sarò disponibile, inoltre vi terrò aggiornati sulle mie attività. Grazie di essere passati!

Aggiungere un Commento

Share on facebook
Condividi
Share on twitter
Tweet
Share on whatsapp
WhatsApp
Michele Gonnella
Di origine garfagnine, nasce a Livorno nel 1988. Fa presto ad appassionarsi sia alla scrittura che alle arti marziali, e in questi ambiti si impegna fin dalle elementari. In quinta elementare arriva secondo al premio di poesia Scafati, mentre nel frattempo si allena nel Ju-Jitsu. L'attività letteraria proseguirà dunque con sporadiche poesie, mentre nell'ambito del combattimento si dedicherà al Wing Tzun, alla scherma storica e all'Escrima. Diplomatosi poi come perito informatico inizia a lavorare come insegnante di autodifesa e scherma antica, da cui trae un sistema di autodifesa che si concentra sul pugilato sporco e sulle armi improvvisate.
Ri-innamoratosi dell'arte inizia a suonare l'ocarina, studia filosofia e ricomincia a scrivere con un approccio più serio ed assiduo. Uno dei suoi motti? "Il sogno di un bambino, la serietà di un adulto nel perseguirlo"
Michele Gonnella on FacebookMichele Gonnella on Twitter
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie