Accedi Registrati
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
26% Completato
185 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
0 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Alex è un ragazzo con la capacità di provare le emozioni degli altri; insieme alla sorella e al padre, attraversa la pianura padana, ormai arida per le conseguenze di una guerra e dove l’elettricità viene catturata da bolle quantiche, all’interno delle quali le leggi della fisica sono alterate.
Aurora, che si è fatta crescere le ali e vive nell’affollata stazione spaziale Europa, lo insegue per convincerlo a unirsi a loro: i piloti di origine terrestre sono gli unici in grado di connettersi alle Intelligenze Artificiali, grazie alle loro capacità empatiche.
Scopriranno insieme che non tutto quello che si dice sulle bolle quantiche è vero.

Perché ho scritto questo libro?

Dopo anni passati da lettore dei grandi della fantascienza, ho deciso mettermi dalla parte opposta e di diventare scrittore. Ho scritto Empathos perché racconta una delle storie che avrei voluto leggere.

Leggi l'anteprima

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Empathos”

Nicola Vincenzo Pagan
Nato 44 anni fa, vive in provincia di Brescia e di professione fa l'archeologo.
La passione per la scrittura lo ha raggiunto da poco, ma un'ora alla volta, giorno per giorno, rubando tempo al suo lavoro, ha scritto "Empathos", il suo romanzo d'esordio, scoprendo che fantascienza e archeologia hanno in comune il gusto per la scoperta e per l'ignoto.
Nicola Vincenzo Pagan on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie