Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Entropia
40%
120 copie
all´obiettivo
13
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Maggio 2021
Bozze disponibili

Presagio, Rello, Sing Sing, Cineasta, Bum Bum, Patchwork, Mascotte, Schizzo, Topastra e Mila Lire: i mostri di Cloia. Un eterogeneo gruppo di bambini delle elementari uniti dalla propensione a ricorrere alle misure drastiche quando si sentono offesi, che spende le sue grigie giornate in una vecchia succursale abbandonata nella periferia della decaduta capitale. Quando il sindaco Gioia Tanner e i suoi ministri, su consiglio del curatore d’immagine Derrick Toupé, espropriano la succursale per farne un velodromo per i campionati di ciclismo, nella speranza di risanare il bilancio e di non rendere conto della loro mala gestione, i bambini, derubati del loro piccolo mondo, giurano vendetta contro il velodromo, contro il comune e, se necessario, contro l’intera città.

Perché ho scritto questo libro?

Mi sembrava una buona idea. Mi piacciono le storie dove i protagonisti sono una banda e ancora di più le storie di vendetta. Penso sia catartico vedere qualcuno che non ingoia il boccone, ma lo sputa e lo ricaccia in gola a chi ha provato a rifilarglielo. La prima stesura risale ad anni fa: era il disastro apocalittico di chi non aveva idea di come far funzionare una storia e i personaggi. Divenuta più competente e matura, ci ho rimesso le mani per risistemarlo: ora è solo un disastro.

ANTEPRIMA NON EDITATA

«Ragazzi… io… io non credo che si fermeranno. Potremmo sabotarli, questo è vero, ma andranno comunque avanti con la costruzione.»

«Un attimo, un attimo. Ci stai dicendo che…»

«Che non possiamo fare niente per la succursale, Cineasta.»

«Non possiamo fare niente per la succursale?» gli fece eco Mila Lire.

Presagio annuì.

Sing Sing non voleva crederci: «Sì ma forse in fondo in fondo, era tutto il nostro mondo!»

Schizzo, furioso e sconvolto, si diresse verso l’automobile e sputò sulla portiera. Mentre si allontanava, Sing Sing, per la quale quel rivolo di saliva non era sufficiente, prese un sasso e urlando tutta la rabbia che aveva in corpo, lo lanciò contro la macchina.

In breve anche tutti gli altri si armarono di pietre e iniziarono a lapidare l’automobile già danneggiata dall’esplosione. Si riempì di ammaccature su tutta la fiancata, i finestrini finirono a pezzi sotto il peso delle pietre più grosse, i cerchi in lega si scheggiarono. Mentre gli altri continuavano la lapidazione, Bum Bum si fermò un attimo per prendere qualcosa dal suo zainetto.

Quando il geometra riprese i sensi, i ragazzi erano già andati via da tempo. Non aveva idea di chi lo avesse colpito e non provava neppure a fare ipotesi. Scese le scale lentamente continuando a tenersi la testa che gli faceva ancora male, come quando si prende una sbornia. Sentendo il bisogno di un po’ d’aria fresca uscì dallo stabile. Doveva essere circa mezzogiorno, il sole era alto e cocente. Per associazione di idee gli venne in mente il danno che la macchina aveva subito. Ripensò a cosa era successo al cofano e si chiese quanto sarebbe venuta a costare la riparazione. Girato l’angolo per controllarla, tutto ciò che trovò fu una carcassa carbonizzata. Della berlina blu oltremare era rimasta soltanto una struttura contorta di lamiere tra il marrone bruciato e il nero. Qualcuno aveva cosparso l’automobile con dell’alcool e poi aveva dato fuoco al tutto.

2020-09-16

Unfolding Roma

Il giornale Unfolding Roma ha scritto una recensione del libro. Un traguardo importante! https://www.unfoldingroma.com/cultura/12975/entropia-di-elisa-bellumori-la-recensione-di-ur/
2020-09-14

Aggiornamento

Ecco la registrazione della diretta di Venerdì 11. https://www.facebook.com/elisa.bellumori.7/videos/2677993912415091
2020-09-11

Evento

Facebook Questo Venerdì 11, alle ore 18:00, terrò sulla mia pagine Facebook una diretta promozionale per parlare del libro. Gli interessati sono bene accetti.
2020-09-03

Aggiornamento

Ho caricato su Facebook un capitolo del romanzo. Per chi volesse un ulteriore assaggio della scrittura, può leggere il brano sulla mia pagina. https://www.facebook.com/elisa.bellumori.7/
25 agosto 2020

Aggiornamento

La campagna prosegue ed è il momento di attrarre i lettori con un nuovo media! Com'è come primo tentativo? https://www.youtube.com/watch?v=EG4SbidZNLM
04 agosto 2020

Aggiornamento

Siamo arrivati al 15%, la strada è ancora lunga, ma ci stiamo avvicinando a uno dei primi traguardi importanti!

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Entropia”

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Elisa Bellumori
Il 19 Febbraio 1990 una bimba non voleva prendere l'iniziativa di nascere. Quando i medici la costrinsero, colmò la pace perduta con pizza, libri e film. La cosa le si ritorse contro: si ritrovò diplomata allo scientifico con una tesina sul Watchmen di Alan Moore, laureata in Lettere Moderne con una tesi sulla rivalità fraterna in Peter Pan e specializzata in Antropologia e Linguaggi dell'Immagine con un'analisi critica sugli slasher degli anni '80. Entrambi i titoli accademici sono ottenuti a Siena, città in cui era capitata pensando fosse un tubetto di tempera. Come molti criminali, anche Elisa Bellumori ha un passato di complice in quanto co-autrice del libro illustrato XXXIII: Il Richiamo, della raccolta Leggende Urbane nel grossetano – nel corso della cui presentazione ha approfondito il fenomeno delle leggende metropolitane – e dell'articolo Gino Aldi Mai: Il Filantropo Mancianese.
Elisa Bellumori on FacebookElisa Bellumori on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie