Accedi

Il giardino delle matrioske

Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
20% Completato
161 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
48 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista novembre 2019
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

In un futuro pericolosamente prossimo, diversi potentati locali hanno balcanizzato l’Italia rendendola uno Stato diviso tra varie autonomie. Due agenti dell’EUROPOL, facenti parte di una task force inviata per operare sotto copertura e raccogliere informazioni, si trovano a convivere insieme a signorotti locali, traffici illeciti di rifiuti e malavita. Uno dei due ha ricevuto dai superiori l’incarico di uccidere il collega.
Quando a questi viene recapitata una “scatola”, contenente le ceneri di un presunto familiare, i loro piani vengono sconvolti.
Si troveranno a risalire lo Stivale, attraverso scenari di desolata bellezza, e a indagare su un nuovo obiettivo: una rotta di treni “fantasma” che, stando ad accordi riservati, dovrebbe portare rifiuti tossici speciali verso impianti di trattamento a nord.

Perché ho scritto questo libro?

Secondo alcuni, la lotta per il clima sarà “il movimento per i diritti civili della nostra generazione”. Tuttavia il rischio è che resti una battaglia per pochi: giornalisti freelance ed emarginati, dissidenti politici e spie. In Italia questa urgenza di futuro si scontra, a mio avviso, con difficoltà ataviche. In un contesto così dominato da forze insormontabili, racconto la storia di alcune luci disposte a bruciarsi più in fretta delle altre nel combattere per qualcosa di giusto.

Leggi l'anteprima
02 aprile 2019

Aggiornamento

Mancano 66 giorni alla fine della campagna. Tutti sapete che il 66 per me è un numero particolare, a partire dalla Route 66 del mio primo scrittore di riferimento, Jack Kerouac. Di acqua ne è passata sotto i ponti.
Per la giornata di oggi volevo condividere con voi una delle primissime immagini che mi hanno ispirato (fonte: ansa.it), e che vorrei restasse sulla pagina della campagna. Si tratta di uno sversamento illecito di rifiuti, che ha prodotto dei risultati semplicemente bizzarri, e che è stato scoperto dalle nostre Forze dell'Ordine. Vale più di molte altre spiegazioni.

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il giardino delle matrioske”

Gabriele Suffia
Mi occupo di guerra delle informazioni e disinformazione come fellow dell’Information Society Law Center dell’Università degli Studi di Milano. Ho conseguito un master in Geopolitica e sicurezza globale e sono attivo nel terzo settore con il Circolo ACLI Geopolitico. Utilizzo la narrativa per scavare più a fondo dentro la realtà e far emergere le contraddizioni del presente.
Gabriele Suffia on sabwordpressGabriele Suffia on sabtwitterGabriele Suffia on sablinkedinGabriele Suffia on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie