Accedi Registrati

Il faro di Skye

Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
28% Completato
179 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
64 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista luglio 2019
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

La vicenda si sviluppa fra la Scozia e l’Italia. Flora, giornalista televisiva con il naufragio di un matrimonio alle spalle, accompagnata dal suo nuovo compagno, Andrea, si ritrova all’improvviso sulla nave di un capo clan, Allan MacDonald, il cui destino sembra essere quello di vendicare in eterno il massacro compiuto da un clan rivale, quello dei MacLeod, ai danni della sua gente.
Rientrata a Milano, Flora viene presto raggiunta da Lord Allan, intenzionato a fare chiarezza sul perché del loro incontro. Ma qual è il ruolo di Flora? Perché lei possiede il dono di “ vedere”, che la accomuna a poche altre persone sparse fra la Scozia e il resto del mondo? Ha forse a che fare con le vicende di alcuni suoi familiari, occorse durante la Seconda guerra mondiale?  Dalla Milano della movida e dei parchi infestati dagli spacciatori alle scogliere della Scozia, “Il faro di Skye” conduce il lettore alla scoperta di una vicenda appassionante, raccontata con i toni del realismo fantastico e con sottile umorismo. I piani temporali si intersecano, le rivalità del passato si riflettono negli amori del presente. I temi sottesi sono quelli del valore della memoria, del passato che non passa, del faticoso superamento dei conflitti e degli odi secolari.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro per restituire il mistero e la passione che si generano, ogni volta, quando si intraprende un nuovo viaggio, che non è solo uno spostamento nello spazio, un’esplorazione geografica, ma anche un fare esperienza di culture e vicende storiche “altre”. Ho cercato di dar vita ad un moderno romanzo d’avventura, assumendo come numi tutelari autori molto diversi tra loro, da R.L. Stevenson a Tabucchi ed Eco. Questo libro è un atto d’amore al ragazzo che sono stato.

Leggi l'anteprima
06 novembre 2018

Evento

Libreria Due Punti, via Manzoni 49, Trento (quartiere san martino)

Vi aspetto martedì 6 novembre alla libreria indipendente Due Punti, new entry nelle librerie di Trento, alle ore 18, per presentarvi il mio libro, parlare un po' con Federico Zappini di crowdfunding e nuovi modelli di impresa editoriale, e naturalmente per sospirare pensando alla Scozia. Non mancate.
 
16 ottobre 2018

Aggiornamento

Il faro di Skye è ospite di Radio Italia Anni '60 per tutta la settimana. Dal 15 al 21 ottobre, alle ore 17.30 circa, potrete ascoltare l'intervista all'autore (una domanda al giorno). Oppure, se preferite, riascoltarla sul podcast.

La trasmissione, curata da Chiara Limelli, si può ascoltare:

- via radio - tramite il sito: RadioItaliaTrento.it - in podcast: poco dopo la messa in onda ogni puntata sarà in rete e sarà ascoltabile per i 15 giorni successivi
15 ottobre 2018

La voce di New York

Marco Pontoni, autore del libro Il faro di Skye, in campagna di crowdfunding, è stato intervistato dalla testata online "La voce di New York", per la quale cura da anni la rubrica "Walking on the book Side". A questo link l'intervista completa!

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il faro di Skye”

Marco Pontoni
Nato a Bolzano/Bozen, città di confine, forse per questo ho sempre amato andare oltre i confini. Da ragazzo trasmettevo in una radio e scrivevo un lungo diario. Mi sono laureato in Scienze politiche a Bologna nel 1991. Sono un giornalista, un padre (di due figlie) e un lettore appassionato. Curo una rubrica letteraria su lavocedinewyork.com. Ho pubblicato il romanzo "Music Box", la raccolta di racconti "Vengo via con te" (con lo pseudonimo di Henry J. Ginsberg, tradotta in inglese), e online "Africa - lo sguardo del viaggiatore". Ho curato i testi del volume "Mozambico. l'orgoglio di un popolo". Finalista al premio Calvino nel 1997, ho all'attivo alcuni altri premi, fra cui il Frontiere/Grenzen, vinto nel 2014. Ho pubblicato racconti su riviste e antologie, fra cui recentemente sul volume "Genova mia". Sono stato un membro della Giuria del premio Campiello (2018). Grazie per l'affetto.
Marco Pontoni on sabinstagramMarco Pontoni on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie