Accedi Registrati

Il senso dell’assenza

Ilsensodell'apparenza
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all’interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
39% Completato
92 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
86 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

I suoni, i rumori, la musica. E la loro assenza. L’amicizia e l’amore. E la loro assenza. Come si vive con o senza un sentimento? Con o senza un senso? Il pieno e il vuoto si possono applicare alle vite in maniera assoluta? Un’improbabile coppia di inventori prova a risolvere alcuni di questi problemi, mentre un ragazzo sordo insegue il sogno della musica. L’amore e l’amicizia entrano ed escono, come un ago che cuce. E quanto alla musica, essa è dappertutto e può penetrare anche i materiali più inerti.

Perché ho scritto questo libro?

Vivo immerso nella musica e come tutti noi uomini moderni, nel rumore molesto. Con un po’ di fantasia ho provato a immaginare come sarebbe poter cancellare a piacimento i suoni e i rumori. Creare un vuoto per poterlo riempire di nuovo. Parallelamente, ho provato a pensare a quali parole potrebbero essere usate per descrivere la musica ad un sordo. Mi è parso che fossero due spirali intrecciate. A volte si inseguivano senza mai incontrarsi. Ma forse non fanno altro che coincidere.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Il senso dell’assenza”

Danilo Angioletti
Danilo Angioletti è nato a Varese quarantaquattro anni fa. Scrive perché le ore spese nel vedere le frasi comparirgli davanti agli occhi hanno qualcosa di simile all’estasi. Suona la chitarra dall’età di quindici anni e dallo stesso tempo scrive musiche. È laureato in ingegneria delle telecomunicazioni, ma la comunicazione a distanza non è il suo forte. Ha pubblicato quattro romanzi: Note nate libere (2008); Lago della bilancia (2009); Il puttaniere (2011), Vitamore vitamorte (2013).
Danilo Angioletti on sabfacebook