Accedi Registrati

Il sentiero oltre

josep-pines-481899
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
2% Completato
197 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
75 Giorni rimasti
Svuota
Quantità

Travolto da un passato macchiato di tragici eventi, Vincent Olivieri riscopre la vena artistica ereditata dal padre suicida e dalla madre apparentemente morta per cause accidentali. Solo grazie alla pittura egli riuscirà a dar sfogo a quell’intollerabile dolore sofferto in seguito alla perdita dei suoi, esprimendo attraverso le setole del pennello uno stile surrealista moderno, frutto del tormento provocato dai sogni e dalla fragilità dei suoi sentimenti. La conoscenza dell’attrice Chiara gli permetterà di ritrovare un amore per la vita che sembrava svanito per sempre. Nel frattempo nasce un’intensa collaborazione professionale con coloro che diventeranno i suoi unici amici. Leonardo e David lo aiuteranno a scalare i vertici del successo e quando ogni cosa pareva sistemarsi per il meglio, l’amore ormai non corrisposto di Chiara ed il passato che torna violentemente a galla, colpiranno Vincent con una pesante crisi nervosa che lo lascerà a breve su un letto di ospedale. Nonostante la malattia, nuove esposizioni faran sì che la sua fama raggiunga tutto il mondo ma una serie di sconcertanti rivelazioni comprometteranno per sempre quel tentativo di condurre una vita felice. Un duplice omicidio vedrà obbligato Vincent a doversi difendere da un lato dalla persecuzione di un ostinato detective, e dall’altro dal suo subconscio, che lo trascina oltre una fitta rete di dubbi ed angosce fino alla fine.

Perché ho scritto questo libro?

“Il sentiero oltre” nasce dalla voglia di mettermi in gioco, dall’esigenza di trasportare me stesso e chi lo legge dentro la mente del protagonista ed esporlo oltre le sue paure più recondite. Si tratta di un esperimento psicologico dove il lettore è costretto a subire le sofferenze di un carattere insicuro, corrotto dalla malattia e dalla sfortuna. In questo libro volevo appunto sottolineare la necessità di guardare al nostro cervello sempre con immenso rispetto e non dar mai nulla per scontato. L’obiettivo è quello di costringere il lettore a sprofondare con lui verso l’oblio della pazzia ed appurare quanto facile sia poter perdere il controllo di sé. Volevo evidenziare proprio quella sottile linea che divide la ragione dalla follia nella quale costantemente vive sospeso il personaggio e nella quale ognuno di noi, senza neanche rendercene conto, ci sta probabilmente danzando sopra ogni giorno.

 

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. Anna Rivolta

    Un libro profondo, come l’analisi dei personaggi. Temi attuali, trattati con il tocco incisivo dell’autore, delicato come la pennellsta finale di un’opera d’arte.Complimenti. Leggetelo. Ne rimarrete stregati.

Lascia un commento

Daniele Anzalone
Nasce a Roma nel 1986. Completati gli studi superiori, già a vent'anni decise di abbandonare la sicurezza di esprimersi nella propria lingua per esplorare ed affrontare il mondo. I viaggi e la lettura diventeranno strumenti fondamentali per concedergli quell'apertura mentale in grado di far spaziare l’immaginazione oltre confini altrimenti irraggiungibili. Dopotutto nel suo bagaglio di vita ci sono trentaquattro paesi finora visitati, quattro dei quali vissuti e quantità infinite di libri letti. Il suo indiscutibile idolo letterario è senz'altro Dostoyevsky, a cui si è in parte ispirato per il compimento de “Il sentiero oltre”.