Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
71%
43 copie
all´obiettivo
0
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista

È notte fonda. Un ragazzo sulla sua vecchia auto sta percorrendo le strade che dal Veneto portano al Friuli, un viaggio accompagnato da mille riflessioni.

Parallelamente, in un paesino dell’alto Friuli, un artista di strada straniero affascina una ragazza del posto e i suoi concittadini.

Ad unire le due storie una serie di racconti brevi che ne cesellano i momenti più significativi.

Storie vissute, inventate o semplicemente sognate che l’autore riversa sulle pagine di questo libro, per raccontare quei sentimenti che oramai in troppi hanno smesso di provare.

Perchè ho scritto questo libro?

“Io vado…” nasce dal desiderio di riversare sui miei numerosi quaderni pensieri, concetti, brevi storie anche inventate, con lo scopo di scaricare le tensioni che mi percorrevano. Cercavo con la massima onestà di trasporre sulla carta tutti quei pensieri, e durante la rilettura di osservarli quasi da lontano, come fossi un estraneo che legge i pensieri di un altro. Attraverso i racconti del libro ho cercato di rappresentare il film che mi si parava davanti, nei miei tanti sogni ad occhi aperti.

Leggi l'anteprima

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Io vado…”

Share on facebook
Condividi
Share on twitter
Tweet
Share on whatsapp
WhatsApp
Andrea Sivilotti
Mi chiamo Andrea Sivilotti, sono nato nel 1969 e provengo da San Daniele del Friuli, un paesino al centro delle magnifiche colline friulane.
Viaggiatore per motivi di lavoro e appassionato da sempre di fotografia, attraverso le immagini ho cercato di raccontare le situazioni che via via incontravo. Parallelamente è nato in me anche il desiderio di congelare sulla carta i pensieri che si proponevano nella mente, e così ho cominciato a scrivere.
Volevo capire se attraverso un racconto sarei riuscito a comunicare ciò che mi riusciva difficile spiegare ad altri verbalmente. Ho cominciato così a scrivere storie che nascondevano, dietro un racconto inventato e spesso fantasioso, un messaggio più profondo.
Non ho mai avuto la pretesa di pensarmi un vero scrittore, però ho trovato simpatico pensare di poter condividere con altri questa mia esperienza.
Andrea Sivilotti on FacebookAndrea Sivilotti on FlickrAndrea Sivilotti on Wordpress
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie