Accedi Registrati

La cima del cielo

S’ignora che ogni legaccio, anche quello meno significativo, è sempre legato a qualcosa, e serve a tenere insieme qualcosa. Per esempio, se lo facessi io qui, potrebbe forse venir giù l’albero maestro. E nella vita, delle volte, si tira la cima sbagliata e viene giù tutto il cielo.

Seleziona l'opzione d'acquisto

7,9914,00

Svuota
Quantità

Federico, consulente industriale a Grenoble, durante una trasferta di lavoro a Marsiglia incontra Catherine Durand, agente della gendarmerie da poco rimasta vedova. Poco dopo il loro incontro, Catherine lascia la polizia e si trasferisce ad Antibes per diventare socia in un’agenzia investigativa. Qualche anno dopo Federico viene contattato dalla donna, che sta indagando sulla sparizione di un industriale britannico trasferitosi recentemente con la moglie nel sud della Francia. Poiché il suo socio è impegnato in un’altra indagine, Catherine chiede a Federico di aiutarla, svolgendo le prime ricerche per conto dell’agenzia. L’uomo inizia a conoscere il mondo della famiglia Fray, mentre si alternano diverse ipotesi che inizialmente non sembrano portare a risultati tangibili. Una rapida serie di colpi di scena si sussegue, infittendo un mistero che Federico riuscirà a sbrogliare grazie al suo intuito e al suo coraggio.

07 novembre 2017
Non perdete giovedì 9 novembre alle 20.30 la presentazione de "La cima del cielo" con Alfredo Maria Batti! Tutti i dettagli al link http://bit.ly/2Ag9cH5
18 ottobre 2017
Su la Sentinella del Canavese si parla di Alfredo Maria Batti e "La cima del cielo" http://bit.ly/2ydiMdg

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    È stata una piacevole sorpresa leggere questo romanzo, la cui trama si dipana veloce, senza inutili esagerazioni e con i protagonisti ben delineati nei loro sentimenti. Se non avessi avuto impegni di lavoro lo avrei letto tutto d’un fiato, ma ci ho impiegato purtroppo tre giorni. Il finale non è affatto scontato e lascia con il desiderio di ritrovare i protagonisti in una nuova avventura. Anche la parte dedicata alla descrizione dei luoghi è particolarmente attenta e questo insieme di cose mi ha portato a rileggere il libro per gustarlo ancora una volta.

Lascia un commento

Alfredo Maria Batti
Alfredo M. Batti, nato a Crotone nel 1954 e laureato in Ingegneria elettronica, ha sempre lavorato in multinazionali della componentistica e dell’informatica. Dal 1998 risiede in Francia, ma da qualche anno spende un po’ del suo tempo in Canavese. Attualmente sta lavorando al sequel de La cima del cielo, il suo primo romanzo poliziesco.
Alfredo Maria Batti on sablinkedinAlfredo Maria Batti on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie