Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Là dove nascono i desideri

100%
200 copie
completato
6%
47 copie
al prossimo obiettivo
Svuota
Quantità
Consegna prevista Marzo 2021
Bozze disponibili

Illustrato in rima per l’infanzia.

Nella notte delle lanterne volanti, se ci credi per davvero, i sogni e i desideri diventano realtà.
Una dolce bambina dai capelli rossi come il fuoco scoppiettante e la pelle azzurrina come il cuore di una fiammella si risveglia nel fitto della foresta, sotto il cielo danzante di lanterne luminose come stelle.
L’indimenticabile avventura prenatale per ritrovare la strada di casa, guidata da un gatto bianco e fortunato con una luccicante moneta al collo, alla scoperta del vero significato di felicità, generosità, amicizia e amore.

Perché ho scritto questo libro?

In sincerità, amo la frase “stai tranquillo, andrà tutto bene”. Il senso di pace e di positività diventano reali e tangibili. Desideravo scrivere un libro che trasmettesse questo messaggio di speranza, e si è accesa una lampadina. Anzi, una lanterna. (M)
L’illustrazione è parte di me, attiva e vivace. Volevo creare qualcosa di magico e unico, di speciale ed emozionante, attraverso lo strumento che preferisco: il disegno. Questo libro è un sogno che si realizza. (R)

In omaggio con le bozze per chi completa l’acquisto ci sono due disegni da stampare e colorare insieme ai propri bambini.

ANTEPRIMA NON EDITATA

C’era una volta in una foresta sperduta,
una bambina desiderata e la sua lanterna caduta.
Osservava ammirata tutto intorno, i colori, la meraviglia
Certa che il suo nome aveva, ma non la sua famiglia.

Continua a leggere

– È buio, fa freddo. Ma dove sono capitata?
– Io lo so, per fortuna che ti ho trovata!
– E tu chi sei? Mi hai spaventata.
– Oibò l’ho già detto, non vuoi essere aiutata?
– Da un gatto che parla, non mi sembra vero
– Eppure, son qua miagolante e molto sincero!
– Allora aiutami a trovare casa mia
– L’hai detto? Eccomi qua. Pronti, via!

26 giugno 2020

Aggiornamento

Siamo al lavoro sulle bozze per la storia aggiuntiva in regalo a tutti digitalmente al raggiungimento dei 200 preordini! Che ne pensate di questo dolcissimo nuovo duo protagonista?
25 giugno 2020

Aggiornamento

Oggi siamo presenti sul Resto del Carlino con un trafiletto nella sezione cultura. Potete visionare l'articolo qui sotto.
23 giugno 2020

Aggiornamento

C’era una volta… una festa di parole differente per iniziare una fiaba!
“C’era una volta” o “once upon a time” è l’incipit più famoso per cominciare il racconto di una fiaba, quant’è vero che lo conosciamo e lo amiamo tutti. Venne usato per la prima volta nel 1380 (stando alle fonti di Oxford English Dictionary), che è un sacco di tempo fa! La cosa sorprendente, però, è che esistono incipit diversi in giro per il mondo. Come saranno? Scopriamone alcune insieme!
In India: “In quell’unico posto…” o “Essendo stato detto, detto e detto…”
In Corea: “Nei tempi antichi, quando le tigri fumavano…”
In Cina: “Molto molto tempo fa…”
In Germania: “Ai tempi in cui era ancora di aiuto desiderare qualcosa…”
In Giappone: “Molto tempo fa, molto tempo fa…”
In Irlanda: “Molto, molto, molto tempo fa e c’era un re a Galway…”
In catalano: “C’era una volta, in un angolo del mondo dove tutti avevano il naso…” o anche “C’era una volta, quando gli animali parlavano e le persone stavano zitte…”
Nel popolo degli Yoruba: “Ecco una storia, e che storia sia!”
In Polonia: “Oltre le sette montagne, oltre le sette foreste…”
In Cile: “Ascolta, dillo e digli di insegnarlo…”
In Russia: “In qualche regno, in alcune terre, dove vivevano, c’era…”
In Turchia: “Una volta c’era e una volta non c’era…”
Insomma lingua che vai fiaba che trovi! Ma aspettate, non è finita!
Abbiamo per voi anche un’altra succosa novità.
“Oltre la montagna, oltre la foresta
di un coraggioso duo la storia è questa.”
Stiamo realizzando una nuova storia, un incipit/prequel aggiuntivo, che verrà regalato a tutti in digitale al raggiungimento del traguardo di 200 preordini! Questa volta i protagonisti saranno un giovane boyscout e il suo amico fidato a quattro zampe! Ma per realizzarlo abbiamo bisogno del vostro aiuto per fare crescere la community intorno a Là dove nascono i desideri. Consigliateci a chi volete bene, condivideteci a chi volete regalare un sorriso, regalate i personaggi da colorare a chi volete regalare un poco di sano divertimento! Mancano soltanto 74 copie per raggiungere anche questa storia!
23 giugno 2020

Aggiornamento

19 giugno 2020

Aggiornamento

Buongiorno a tutte carissime lettrici, e buongiorno anche a voi cari lettori.
È passata poco più di una settimana, la prima settimana della campagna di Là dove nascono i desideri! QUANTE EMOZIONI!
Che avventura incredibile quella di proporre un libro all’editore, ricevere una risposta positiva, iniziare e lavorarci sopra insieme a loro… ma soprattutto ricevere i feedback dai lettori dopo la lettura dell’anteprima, percepire i loro sorrisi nella parole, sentirvi presenti.
Grazie, davvero. Non vi ringrazieremo mai abbastanza!
Questo è il primo aggiornamento e ne seguiranno altri sempre più succosi, così da alimentare la vostra voglia di leggere!
Come avrete notato, abbiamo messo a disposizione di chiunque preordini il libro i personaggi da stampare e colorare, speriamo di avervi regalato qualche momento di puro e sano divertimento. Abbiamo anche lanciato una challenge #drawinyourstyle su Instagram, con cui i vari artisti da tutto il mondo e i giovani lettori possono cimentarsi disegnando la loro "bambina desiderio".
I disegni più belli (no non è vero, li pubblicheremo tutti!) verranno condivisi tra le storie del profilo di Rachele. Provateci anche voi a disegnare la vostra protagonista :)
A presto!
Un abbraccio
Marco e Rachele

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Ho avuto modo di leggere le bozze, storia davvero carina e bellissime anche le illustrazioni

Aggiungere un Commento

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Marco Fabbri e Rachele Valli
Marco Fabbri è nato a Ferrara nel freddo Gennaio 1989, s'innamora sin dalla tenera età di letteratura e informatica. La prima resta la sua passione più intima, la seconda diventa lavoro. Ama la cultura giapponese e ne apprende la lingua, si laurea in informatica per poi conseguire la certificazione Microsoft. Lavora come sistemista. Ama nuotare e immergersi nel silenzio delle onde della piscina.

Rachele Valli è nata ad Angera nel marzo del 1996 adora sin da giovane disegnare e sognare a occhi aperti. Padre italiano e madre Ungherese, impara in fretta la sua seconda lingua aspirando ad averne sempre più una piena conoscenza. Indirizzata da subito dagli insegnanti a frequentare una scuola d’arte prende poi il certificato di Visual design-illustrazione nell’anno 2019. Amante dei gatti, del tè e della pizza. Ama stare immersa nei suoi sogni ascoltando la pioggia che cade.
Marco Fabbri e Rachele Valli on FacebookMarco Fabbri e Rachele Valli on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie