Accedi Registrati

La ragazza di Montescuro

rosanna-lia-208748
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all’interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
20% Completato
120 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
10 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Maggio 2015. Il giorno del suo trentacinquesimo compleanno Diviana compie un gesto simbolico: seppellisce una capsula del tempo nella caverna in cui, nel corso degli ultimi anni, si è spesso recata in cerca dei propri ricordi perduti. Negli anni dell’ adolescenza la ragazza è sconvolta dalla morte del padre e dalla conseguente depressione della madre e trova conforto nella pratica del sogno lucido, nella lettura e nella calligrafia. A diciotto anni, Diviana va via di casa dopo un grave litigio con la madre e decide di trasferirsi a Torino per diventare una calligrafa.

Durante il viaggio si addormenta per poi svegliarsi in una villa abbandonata, in compagnia di Eric, uno scultore che scopre essere suo marito. Dapprima crede di aver perso il controllo su un sogno lucido; in realtà non rammenta più cosa sia accaduto dopo aver messo piede sul treno, quasi dieci anni prima.

Diviana ha perso la memoria a causa di uno scherzo banale, ma reso tragico dalla propensione della protagonista a compiere sogni lucidi. Con Eric tenta di ricostruire i tasselli del proprio passato tornando a Montescuro, il suo paese natale, ma troverà ad attenderla un’amara sorpresa.

Tornata a Torino, la coppia decide di lasciare la città per trasferirsi in un paese di montagna e ricominciare a vivere serenamente. Diviana spera di recuperare la memoria degli ultimi dieci anni per mezzo dei suoi sogni lucidi, non ottiene i risultati sperati ma riesce comunque a far pace con se stessa decidendo infine di mettere una pietra su un passato irrecuperabile per puntare lo sguardo verso un futuro tutto da costruire.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “La ragazza di Montescuro”

Rosanna Lia
Sono nata in Calabria, dove ho trascorso la prima parte della mia vita, nel maggio del 1980. Mi sono trasferita in Piemonte dopo il diploma. Attualmente vivo nei pressi di Biella in un'incantevole località immersa nel verde e circondata da splendide montagne. Ho una formazione di stampo umanistico e una passione per le lingue straniere. Ho sempre coltivato l'amore per la scrittura ma sono prima di tutto una lettrice convinta e vorace: mi piace viaggiare con la mente, visitare luoghi in cui fisicamente non potrò mai mettere piede, osservare la realtà da svariate angolazioni e allargare, per quanto possibile, i miei orizzonti. Amo l'arte figurativa, la musica di ogni genere e la vita all'aria aperta.
Rosanna Lia on sabyoutubeRosanna Lia on sabwordpressRosanna Lia on sabtwitterRosanna Lia on sabfacebook