Accedi Registrati

La voce del buio

ameen-fahmy-213555
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
16% Completato
168 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
48 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Samantha è una ragazza di vent’anni. Ossessivamente timida, patologicamente confusa da tutte le scelte che ha fatto nella vita, come la sua carriera universitaria e il vizio del fumo. Il fulcro del suo tormento è il suo segreto più grande: Caterina, gemella omozigote con un’unica differenza: lei è morta. Ogni giorno le appare, con il viso pulito e i suoi consigli migliori, quasi per ricordarle che Samantha non sa vivere la sua vita bene come avrebbe saputo farlo lei. Sam però non vuole lasciarla andare, è convinta che nella vita ci siano cose nettamente peggiori della pazzia. Saranno due gli incontri che la porteranno a mettere in discussione la sua condizione di mutilata dell’amore più grande. Jonathan, il fratello della sua migliore amica, un ragazzo arrogante, poco affidabile, a cui piace rifugiarsi nella casa in collina per fumare erba con la ragazza che non avrà mai. E Loredana, logorroica compagna di università incontrata in treno quasi per caso, quasi perché Loredana sa bene che le coincidenze non esistono. Due figure incredibilmente opposte, il demone e l’angelo, tanto perfette che potrebbero non essere mai esistite.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro perché l’ho sentito gridare dentro di me. Ho mollato tutto quello a cui stavo lavorando, che fossero esami, che fossero altre storie, e ho cominciato a scrivere. Quando i personaggi hanno preso forma, allora la trama ha smesso di gridare e le parole sono diventate udibili. Le ho ascoltate. Mi hanno sussurrato che, forse, anche i miei pensieri hanno diritto di esistere. Anche i miei pensieri, forse, un giorno, potrebbero ispirare qualcuno. Accompagnata da questo nuovo bisogno, ho continuato a scrivere, e ho deciso che se mai fossi riuscita a pubblicare questo libro, sarei uscita allo scoperto, firmandolo con il mio nome. Non ho mai pubblicato un solo pensiero a mio nome, ma ho sempre utilizzato uno pseudonimo a me caro, Elany Blackwood.
Questo libro parla di me, e fin qui non dovrebbe interessare particolarmente il lettore. Ma parla di me e di un particolare tipo di dolore, che in fondo può essere affine a quello di tante altre persone al mondo. Non lo definirei tuttavia autobiografico; non ho affatto una sorella gemella, e non ho una migliore amica di nome Teresa. Ma la casa in collina posso vederla ogni mattina, se guardo fuori dalla finestra, e le canzoni che consiglio in alcuni capitoli sono le mie ossessioni e la vecchia Panda grigia è stata venduta quest’anno, con mio grande dispiacere. Più di ogni altra cosa, conservo autentiche le lettere di mio padre nel cassetto e mia nonna ha lottato sola per tutta la vita.
Ho scritto quindi questo libro, tralasciando il puro e mero piacere di scrivere, per mettere al mondo qualcosa che fosse mio, maturato dalle mie esperienze, seppur vent’anni non siano che una briciola di vita. Mi auguro di donare a chi ne ha bisogno un po’ di sollievo, e se non questo, un paio di ore di piacevole lettura.
La strada che ho da percorrere è ancora molto lunga, ma questo, a qualsiasi traguardo mi porti, è il miglior inizio che potessi desiderare.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “La voce del buio”

Valentina Cavallese
Valentina Cavallese, classe 1996, vive in provincia di Pordenone e studia Lettere a Venezia. "Hybrid. L'altra me", è il suo primo romanzo fantasy, pubblicato con la casa editrice Giovane Holden Edizioni, utilizzando lo pseudonimo Elany Blackwood. "La voce del buio" è il suo secondo romanzo.
Valentina Cavallese on sabinstagramValentina Cavallese on sabblogger