Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

L'abbraccio mortale - Fiabe, racconti e pensieri infantili

L'abbraccio mortale - Fiabe, racconti e pensieri infantili
100%
200 copie
completato
16%
42 copie
al prossimo obiettivo
Svuota
Quantità
Consegna prevista Aprile 2022
Bozze disponibili

“L’ Abbraccio mortale” è stato pensato come un viaggio nella dualità dell’uomo, aprendosi un varco attraverso il bambino che l’ha generato e che vive con lui fin dalla sua origine, utilizzando a tal fine, fiabe, racconti e “pensieri infantili”. Questi tre elementi, in alternanza e in contrappunto tra di loro, tentano di arrivare alla semplicità, a liberarsi del troppo, dell’inutile, della vanagloria, per giungere alla Patria dell’Uomo, terra di vera Libertà, dove vivono L’ Arte e gli Artisti della Vita.
Il libro è un insieme di piccoli episodi che, agendo in sinergia, dovrebbero indurre almeno una piccola intuizione empatica, possibilmente “infantile”, su ciò che è importante, su quanto e cosa rimane al netto di tutto alla fine del percorso umano. Dal soffio vitale dell’inizio della vita fino alla restituzione dello stesso. Nel respiro il meccanismo profondo del battere e del levare della musica. Un soffio di flauto che tutto contiene, e al quale affidiamo il nostro piccolo cuore.

Perché ho scritto questo libro?

Non ho mai capito perché molti uomini nel loro passaggio dalla fanciullezza all’età adulta, diventino aridi e vanagloriosi, e come mai possano smarrire l’empatia che appartiene a ogni bambino.
Pensando ai miei nipoti e ai tanti alunni che ho avuto il privilegio di accompagnare lungo un piccolo tratto della loro vita, ho cercato di lanciare il più lontano possibile nel tempo i miei pensieri, con la speranza che queste poche righe siano come una lucina che possa guidarli nella vita. Tutto qui.

ANTEPRIMA NON EDITATA

La primavera e la porta

Da sempre sono stata come una bambina che si affaccia alla vita, colei che vede solo l’inizio e non sa della fine.

I bambini quando vengono al mondo sanno solo di vita, io so della morte. L’ho sempre saputo, come so che la tenera erba su cui danzano leggere le vestali, brucerà sotto il sole e seccherà sotto il gelo. Da sempre su questo palco recito lo stillicidio di una commedia replicata all’infinito, senza sosta, senza fine, senza un fine.

E la porta come un sipario è sempre lì, davanti a me, pronta ad aprirsi e chiudersi al mio passaggio, ma se non l’attraversi non esisti.

Questa è la trappola che apre e chiude la vita.

Continua a leggere

Continua a leggere

Se qualche dio avesse detto “fai attenzione, oltre quella porta c’è la tua fine”… ma al contrario, ciò che vedi è promessa di futuro, e il futuro, si sa, è solo gioventù, e la gioventù è vecchiaia in attesa.

E tu entri, devi entrare, devi passare e trapassare…come tutte le cose.

L’inverno è dentro me, è parte di me, è il mio futuro da sempre.

So che non dovrei aprire, invece, come per i bambini che nascono, non puoi scegliere, devi bussare, aspettare che qualcuno apra. Apra al dolore del gran finale.

Non voglio più soffrire, non chiamarmi! dopo millenni di menzogne so cosa nascondi. Il legno che ti ha forgiato è corpo morto di albero morto, come morto è il falegname che ti creò. Finita è ormai la tua menzogna millenaria.

Non mi feci più ingannare.

La primavera non entrò.

Davanti alla porta del paradiso perduto il suo corpo sepolto dalle ali delle rondini estinte.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’abbraccio mortale – Fiabe, racconti e pensieri infantili”

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Michele Corbu
Michele Corbu, sardo di nascita, diplomato al Conservatorio in chitarra, insegna da oltre trent’anni nelle Scuole medie a indirizzo musicale, dove da sempre coinvolge gli alunni in un percorso di coscienza civile e solidale, utilizzando la musica come mezzo privilegiato.
È ideatore del progetto Right Profit e dell'associazione “David e Maria Russell Right Profit”, che ha come principale scopo quello di aiutare i bambini in difficoltà nel loro percorso di crescita e di studio, con reperimento di fondi che attingono dall’azione delle scuole di musica dell’associazione, e dalla realizzazione di Festival che hanno visto la partecipazione di importanti artisti internazionali. Da qui l’esigenza di condensare in uno scritto i pensieri che hanno animato le scelte di un’intera vita, come testamento spirituale da trasmettere alle nuove generazioni. "Crescere aiutando a crescere"
Michele Corbu on FacebookMichele Corbu on InstagramMichele Corbu on Wordpress
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie