Accedi Registrati

L’albero nomade

La nostra anima è un albero nomade, viaggia in lungo e in largo ma ritorna sempre al punto d’origine, cambia continuamente ma diventa sempre più uguale a se stessa.

Seleziona l'opzione d'acquisto

7,9913,00

Svuota
Quantità

Mamo è uno studente di Architettura annoiato da una vita statica e ripetitiva a cui non può e non vuole rinunciare. L’unica persona in grado di alleviare il suo male di vivere è Gulli, la sorella adottiva di cui ha perso le tracce ormai da anni. Quando però lei ritorna, Mamo deve rivelarle una notizia riguardo alle sue origini che rischia di allontanarli nuovamente e di condurli verso un tragico epilogo. In un disperato tentativo di riavvicinarsi a lei, Mamo si rivolge a un analista e gli racconta ciò che è successo la settimana prima che Gulli tentasse di farla finita. Il ragazzo comincia così a scrivere un romanzo ambientato a Torino e in un altrove indenito, in bilico tra realtà e immaginazione, che lo porterà alla ricerca di se stesso e del suo rapporto con Gulli. Questo “libro nel libro” parla di un amore giovane e imperfetto che può trovare la sua pienezza soltanto nel cambiamento. Mamo e Gulli infatti sono magneticamente attratti l’uno dall’altra, ma per sfuggire al grigiore e alla banalità di un’esistenza ordinaria e scontata dovranno perdersi e ritrovarsi, diventando a fasi alterne alberi e nomadi.

10 gennaio 2018
Seguendo il link trovate una bellissima intervista a Riccardo Levi sul Corriere di Chieri! http://bit.ly/2FoxwK3

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “L’albero nomade”

Riccardo Levi
Riccardo Levi nasce a Torino nel 1985. Dopo la maturità classica si laurea in Architettura al Politecnico e inizia a lavorare per alcuni importanti studi torinesi e internazionali. In parallelo alla professione di architetto, collabora con riviste di settore tra cui il Giornale dell’Architettura. Si forma letterariamente alla scuola Holden e da alcuni anni tiene corsi di scrittura creativa nella sua città. Attualmente lavora come giornalista per il quotidiano Torino CronacaQui e per il sito Bimportale. L’albero nomade è il suo primo romanzo.

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie