Accedi Registrati

L’albero nomade

Alberonomade
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
52% Completato
72 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
105 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Il romanzo esplora l’universo di una generazione di giovani che pensa, soffre, si scoraggia, ma anche lotta, spera e non si arrende alle difficoltà. Al centro due ragazzi: Mamo, appartenente alla media borghesia, dall’esistenza tutto sommato facile e Gulli, una vita segnata da colpe non sue: ha perso da piccola la madre in circostanze drammatiche e non sa chi sia il padre. Sullo sfondo una Torino in crisi, in cerca di identità, una città contraddittoria come i suoi abitanti che sacrificano la propria vita in attesa di una felicità che non arriva mai. Gulli e Mamo sono magneticamente attratti l’uno dall’altra ma, per sfuggire al grigiore e alla banalità di un’esistenza ordinaria e scontata, sono costretti a perdersi e a ritrovarsi, non solo di persona ma anche nella memoria, e a diventare a fasi alterne alberi e nomadi.

L’albero nomade è una storia contemporanea, tenera, vera, un romanzo che alterna l’ingenuità della giovinezza alla profondità dei sentimenti maturati nel tempo. L’evoluzione di un amore imperfetto che può trovare la sua pienezza soltanto nel cambiamento.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “L’albero nomade”

Riccardo Levi
Riccardo Levi nasce nel 1985 a Torino dove si laurea in Architettura.
Dopo aver studiato e lavorato all’estero per alcuni anni, ritorna nella sua città e inizia a collaborare con riviste e quotidiani. Oggi fa il cronista a tempo pieno e cerca di raccontare storie di vita ordinaria nel modo più straordinario possibile. E viceversa. È un amante dei paradossi e dei finali a sorpresa. "L’albero nomade" è il suo primo romanzo.