Accedi

Lo scacchista

Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
4% Completato
193 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
60 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista dicembre 2019
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Un padre e un figlio di otto anni abbandonati entrambi da una madre, una moglie, per una vita “migliore”. La frase ricorrente: “Sei un pedante, un uomo noioso, sempre con quegli stupidi scacchi tra le mani”. Una casa nuova vicino alla ferrovia dove poter ricominciare, tra macerie umane, una vita da capo. Le sere passate a guardare le rondini e i loro spigolosi percorsi.

Ce la faremo piccolo mio, in qualche modo tutto ritornerà a posto.

Poi, un giorno, dentro la cucina irrompe lo scalpitio furioso di un cavallo bianco e la vita cambia: tutto assume contorni mai visti e la natura da materna si trasforma in matrigna. Il chiacchiericcio della società che si appropria senza sapere delle vite altrui. L’ultima partita tra le mani dello scacchista per vedere se qualcosa possa cambiare, fino al triste e inumano epilogo.

Perché ho scritto questo libro?

Prima di incominciare a scrivere Lo scacchista mi sono fermato: ho dovuto ragionare con la mia coscienza. Non si può parlare di certi temi con semplicità. Essere scrittori significa avvalersi di un forte senso di responsabilità, cercando il più possibile l’onesta intellettuale di chi scrive storie utili agli esseri umani e alla loro sofferenza e che si contraddistingue da chi vuole solo andare al bar per mostrare in modo arrogante le proprie capacità o presunte tali.

Leggi l'anteprima
11 marzo 2019

Aggiornamento

Forza ragazzi! Oggi si parte con la campagna!

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lo scacchista”

Luca Andrini
Nato a Vercelli ben 45 anni fa, ho sentito fin da piccolo l'esigenza di raccontarmi delle storie. Avevo dieci anni quando vidi entrare in casa per la prima volta una macchina da scrivere: era di mia sorella, e le serviva per conseguire il diploma di ragioneria. Non passò molto tempo che ci misi le mani sopra. Non fu facile: tra dita incastrate nella tastiera e varie bestemmie di mio padre che ne maldigeriva il continuo ticchettio, anche il romanzo della mia infanzia finì tra innumerevoli e poi, e poi, e poi. Ancora oggi però, continuo: senza bestemmie, su un pc più silenzioso e senza il rischio di incastrare le dita da qualche parte. Ancora oggi, e penso per sempre, sentirò il bisogno di raccontarmi e di raccontare storie.
Luca Andrini on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie