Accedi Registrati

Margherita e il futuro

web-1
15% Completato
127 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
4 Giorni rimasti
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto
Svuota
Quantità

«Ora ne era certo: avrebbe messo in campo tutto pur di fermare quella folle corsa. Lui, il tesoro, l’aveva trovato da questa parte del deserto. La sua gemma più preziosa. Il suo sogno più grande, più esaltante, più puro. Margherita. Sì, Margherita. Margherita e il futuro.»

Il ritrovamento di antichissimi rotoli, scritti in un idioma incomprensibile anche per uno studioso come il Professore Dino Rota, eminente studioso della Biblioteca Apostolica Vaticana, potrebbe anche essere relegato nell’ambito di un problema di decrittazione, forse particolarmente complicato, ma non nuovo nella storia recente.

Un altro ritrovamento arriva invece a sovvertire i termini del problema e a stabilire un collegamento tra il presente e la remota antichità. Il compagno del Professore, figura importante del gruppo di lavoro che si sta occupando dell’informatizzazione della Biblioteca, trova tra il materiale in corso di trattazione un dischetto che sotto le vesti grafiche di un famoso successo di un cantante americano, nasconde una sorta di stele di Rosetta che comprende tra le lingue a confronto anche la misteriosa lingua dei rotoli.

Sulla costa occidentale del Marocco, a cavallo di Essaouira, un violento terremoto provoca morti e distruzioni. Il giorno successivo al sisma, nelle acque antistanti alle antiche mura, ora diroccate, è avvistato un oggetto che per la sua straordinarietà potrebbe mettere in crisi la corrente visione dello sviluppo della storia dell’uomo.

Il Comune di Roma ha iniziato i lavori di scavo per un nuovo braccio della metropolitana. Un crollo inatteso porta alla luce l’apertura di una galleria che sembrerebbe dirigersi verso Piazza San Pietro provocando l’energica reazione del Vaticano geloso di difendere le proprie prerogative territoriali. Gli eventi originati da questi fatti, in breve tempo, lasciano trasparire ciò che si cela dietro di essi e che li collega ad una verità temibile e nascosta.

Nel minaccioso destino incombente si accende però una piccola luce, uno spiraglio di speranza, una appena accennata possibilità: è l’amore che lega due bambini, Sole e Margherita, che apre una piccola fenditura nella coltre di tenebra.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Margherita e il futuro”

A. G. Debenedetti
Giovanni e Alessandro Debenedetti sono padre e figlio e, pur avendo intrapreso percorsi professionali del tutto differenti, sono accomunati dalla stessa passione per la scrittura. Giovanni, il padre, è un Ammiraglio in pensione. Ha lasciato la Marina Militare nel 2000. Nel corso degli anni ha prestato servizio in incarichi a bordo e a terra, in Italia e all'estero con oltre quindici anni di imbarco. Alessandro, il figlio, è un valente architetto dedito alla libera professione. Si è laureato alla Facoltà di Architettura di Firenze nel 2003 con il massimo dei voti con la tesi: “Ferrari Aurea: Studio e Progetto di una Supersportiva”, progetto che è diventato famoso in tutto il mondo e vanta centinaia di pubblicazioni. Dopo il conseguimento della laurea svolge attività da libero professionista, dedicandosi a svariati settori del design e impegnandosi in tutto ciò che è creativo.
A. G. Debenedetti on sabwordpress