Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Alla scoperta di Parigi con Mademoiselle Parigina

Alla scoperta di Parigi con Mademoiselle Parigina
39%
123 copie
all´obiettivo
56
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Marzo 2022

Parigi mi ha rapita, con i suoi tetti, i tramonti che tingono la città di rosa, i palazzi eleganti e gli artisti di strada. Un anno di Erasmus nella Ville Lumière ha reso romantica anche me, a tratti cinica e un po’ distaccata. E ora voglio farvi vivere la città attraverso i miei occhi, gli occhi di una ventenne innamorata. Tanti piccoli consigli per andare alla scoperta di luoghi nascosti e meno turistici, una passeggiata nei miei posti del cuore, mano nella mano con me.

Voglio raccontarvi l’esperienza di una ragazza come tante, che decide di trascorrere un anno universitario all’estero per rincorrere il suo sogno. Lo stesso sogno che mi ha portata ad aprire un blog per puro caso e una pagina Instagram per puro piacere. Tante dritte per non perdervi tra le vie di Parigi e organizzare il vostro tour nel migliore dei modi, una piccola guida costruita attorno ai luoghi che ho frequentato e amato di più.

Perché ho scritto questo libro?

Questo libro nasce dal mio blog Mademoiselleparigina dedicato a Parigi e alla moda. Un piccolo mondo tutto rosa e luccicante in cui condivido con una community stupenda la passione per una città unica al mondo. Un libro pensato per tutti coloro che desiderano scoprire la vera Parigi, lontana dai soliti clichés.
Ho sempre amato scrivere ma mai avrei pensato di dar vita a un libro. Ringrazio bookabook per aver creduto in me spingendomi a realizzare questo piccolo manuale dei miei sogni.

ANTEPRIMA NON EDITATA

Parigi è bella da togliere il fiato, Parigi ti fa innamorare, ti lascia un vuoto ogni volta che te ne vai. Quanto mi manca.

Mancano le troppe scale,

mancano le strade piene di gente,

i bistrot,

le corse per non perdere l’ultima metro,

manca perdersi per i vicoli,

la mia minicasa a Montmartre,

il gatto della vicina che puntuale mi dava il buongiorno,

le risate,

le persone incontrate,

mancano le crêpes a merenda,

le giornate a passeggiare senza meta,

mancano i tetti blu,

i tramonti sulla Senna,

le corse sotto la pioggia,

manca tutto.

Fuori è ancora buio, sono le 7:00 e la sveglia ha cominciato a suonare, allungo la mano verso il comodino e con fastidio tento di spegnerla schiacciando ripetutamente sullo schermo. Quanto vorrei restare ancora sotto il caldo del piumone e dormire fino a tardi, svegliata dal profumo di croissant al posto di quell’odiosa sveglia che ogni mattina si ripete puntuale.

Accendo l’abat-jour e la giornata frenetica nella mia amata Ville Lumière può iniziare!

Continua a leggere

Continua a leggere

A Parigi le giornate sono più lunghe e il sole sorge con maggiore calma, è un po’ pigro e questa città mi rispecchia in parte anche in questo. Chiudo a chiave la porta del mio piccolo studio di 13 mq, scendo i sei piani di scale a chiocciola e mi affaccio su Rue Duhesme. Montmartre è così autentica, mi sembra di essere una piccola comparsa nel film di Amelie Poulain. Il rituale della mattina prevede la tappa nella boulangerie sotto casa, un pain au chocolat caldo e sono pronta per affrontare la mia giornata nella città più bella del mondo. Indosso le cuffiette e schiaccio play. Ogni giorno ascolto la stessa canzone, Duel – Part 1 dei Weekend Affair, passeggio sulle note di una musica francese che ripete “Toi la belle inconnue tu rugis et tu danses” e raggiungo finalmente Lamarck-Caulaincourt.

Ma come sei arrivata fino a qui?

Sono Giorgia, ho ventiquattro anni e tanti sogni nel cassetto. Uno, però, posso dire di averlo realizzato.

I miei posti del cuore a Parigi

Unici perché ti fanno sentire felice, unici perché ti fanno bene al cuore.

Quando penso a Parigi ho mille memorie, mille pensieri e tantissime immagini che si fanno strada nella mia testa. A ogni luogo corrisponde un ricordo, a ogni ricordo un’emozione.

Ecco i cinque spot che grazie a un sorriso, alla loro atmosfera, grazie alle persone con cui ho condiviso quel preciso momento, non riescono a farmi dimenticare la bellezza di ogni singolo istante vissuto in questa bellissima città.

L’unico punto di Montmartre dal quale puoi vedere la Tour Eiffel

Mi piacciono le cose semplici, i tramonti, il brusio della gente per le strade, il profumo di burro fuori dalle boulangerie e intravedere le luci della Tour Eiffel da ogni angolo.

Questo è uno degli scorci più belli e romantici, una passeggiata tra le viuzze di Montmartre e senza accorgervene sarete qui, impietriti davanti ai mille tetti della città, i mille camini che sembrano formare un puzzle. Voi così piccoli in una parte di mondo piena di storia, di arte, un mondo di cui, in quell’attimo farete parte anche voi.

La fermata Metro Lamarck

Premetto che sono di parte, il mio quartiere preferito è Montmartre e Lamarck-Calaincourt è stata per qualche mese la fermata che prendevo la mattina per andare all’Università e la fermata dove scendevo la sera per tornare chez moi, (prima di farmi i sei piani di scale che mi portavano al mio piccolo studio). Questa scala è famosissima grazie all’iconica Amélie e al suo fantastico mondo fatto di sensazioni e poche parole. Collocata in una zona di Montmartre poco turistica, a pochi metri dalla confusione e dai negozi di souvenir di Place du Tertre, dà la sensazione di essere in un paesino, lontani dal rumore e circondati solo da francesi. Quanto è bella questa scalinata e quanto mi mancano il fiatone e le gambe indolenzite per salire fino in cima!

Gli aperitivi lungo le rive della Senna

Non appena arriva la primavera i parigini si riversano lungo le rive della Senna, supermercato, rifornimento di vino, birra, hummus, baguette, carotine, pomodorini e via con un telo a fare il mitico apéro! La Senna è il “mare” dei francesi, il sabato sera, la domenica libera e la pausa post lavoro. L’aperitivo lungo il fiume è sinonimo di relax e amici, un momento per stare insieme senza tanti convenevoli. Un ambiente giovane e pieno di studenti da tutto il mondo, primi appuntamenti e nuove amicizie nate per caso ma capaci di durare nel tempo. Quanto mi manca la spensieratezza di un momento così!

Les jardins des Tuileries

Sono senza ombra di dubbio i miei giardini preferiti della città, spazi immensi, tanto verde, i fiori, l’eleganza e l’armonia che li caratterizza, la passeggiata che ti porta dal Louvre fino a Place de la Concorde. Sarà perché la luce all’ora del tramonto si tinge di rosa e riflette sui palazzi che li circondano, sarà perché seduto su una delle famose sedie verdi, una volta giunto all’Orangerie riesci a vedere la Dama di ferro. Non lo so nemmeno io, le sensazioni che un luogo può suscitare in noi sono diverse. Questi jardin sono belli d’inverno quando indossi il cappotto e anche la luce è più fredda, in primavera quando risplendono i colori dei fiori e d’estate quando questi spazi verdi sono l’unica parvenza di vacanza, in una città sempre in movimento, dove respirare, fare un picnic e prendere un po’ di sole.

E poi tanti tanti altri ancora, la lista dei posti del cuore sarebbe molto lunga, ma per ora mi fermo qui, sperando di trovarne altri non appena saremo di nuovo liberi di esplorare!

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Alla scoperta di Parigi con Mademoiselle Parigina”

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Giorgia Gremese
Mi chiamo Giorgia, ho 24 anni, sono nata e cresciuta a Udine, mi piace ridere e far ridere, amo conoscere nuove persone, sono socievole ma selettiva, adoro divertirmi e pensare che domani sarà meglio di oggi.
Sono laureata presso la facoltà di Culture e tecniche della moda a Rimini. La mia grande passione per il mondo del fashion nasce fin da quando ero una bambina, così una volta preso il diploma ho deciso di dedicarmi completamente a ciò che mi faceva sentire me stessa. Sogno di lavorare nella redazione di un giornale di moda e di vivere a Parigi. Parigi mi ha portata fino a qui e mai avrei pensato di realizzare un progetto così ambizioso, continuo a coltivare i miei sogni ma a rimanere con i piedi saldi a terra. Colgo ogni opportunità perché ho capito che la vita ti stupisce sempre e nulla accade per caso.
Giorgia Gremese on FacebookGiorgia Gremese on InstagramGiorgia Gremese on Wordpress
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie