Accedi Registrati

Non è un problema grave. Aspettano di decidere

Decidere
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all’interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
0% Completato
249 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
78 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Il sax di Baker Street rimbalza da un finestrino all’altro dentro l’abitacolo. Renato “Bobbie” Maionica rimane fermo poco fuori dal parcheggio. Raccoglie i pensieri, cerca l’ispirazione, respira gli odori della serata più importante dell’anno. Da più di tre decenni, la chiusura del periodo fiscale è il suo Natale, il suo Capodanno e l’alba dell’avvenire. Si lascia l’ufficio alle spalle e dilapida buona parte del reddito dell’attività da commercialista di fronte alla roulette. Da sempre, punta, gioca e rischia. Lo fa tutti gli anni, tranne quest’anno.
Maddalena Bonagli Contini vive nel passato da show girl sfuggitole di mano per un incidente stradale. Ha la passione per gli uomini e il sesso. Libera il desiderio selezionando con meticolosità il partner deputato. Lo fa ogni martedì. Tutti i martedì, tranne questo martedì.
Iris Brusati Beugré riposa sul divano. È spietatamente insoddisfatta. Scorre la rubrica di Sky per trovare un programma che la distragga dalla noia della quotidianità, da un matrimonio tradizionale e dal dolore ai piedi. Cerca di imbottire la mente con altri pensieri. Passa in rassegna i titoli dell’offerta On-Demand per tutta la notte e ai soli titoli si ferma fino al mattino.
Il Vandalo, Il Pappone e Banana Splint sono banditi contemporanei, tentativi di criminali che la genetica e la storia hanno confinato in un piccolo bar di provincia immerso nella nebbia. Da lì pianificano il colpo che li fa svoltare. Un colpo riuscito che non libera dalle indecisioni.
L’ingegner Bellerio affronta il problema dell’installazione del cancello automatico in un condominio pressato dall’esigenza di deliberare. Scopre l’esperienza delle riunioni mensili senza trovare un buon argomento per preferire l’automazione piuttosto che un’alternativa manuale. Si rifiuta di votare. Si ritrova solo e vessato dagli inquilini, stoico e afflitto dal mal di stomaco.
Non è un problema grave. Aspettano di decidere è una raccolta di cinque racconti i quali protagonisti si trovano a dover prendere una decisione più o meno rilevante per la loro esistenza. In tutti e cinque i casi, gli attori perdono di vista la ragione per preferire l’una o l’altra opzione. In tutti e cinque i casi sospendono il loro giudizio e la loro volontà.
Tutti quanti attendono di capire, attendono l’ispirazione, attendono il desiderio decisivo. Restano indecisi e in attesa.

Perché ho scritto questo libro?

In pratica è andata così. Era un periodo in cui ricevevo poco lavoro. Ho visto un bando di bookabook e ho scritto l’introduzione del libro. Agli editori è piaciuta e mi hanno chiesto il manoscritto intero, ma io non avevo il manoscritto intero. Allora, ho iniziato a scriverlo. La cosa mi ha divertito per un po’ e sono andato avanti. Alla fine l’ho finito. Direi che l’ho scritto un po’ perché mi divertivo un po’ perché cerco disperatamente i soldi.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Non è un problema grave. Aspettano di decidere”

Antonio Alberti
Nasco ad Abbiategrasso nel 1986. Vengo fuori piuttosto malatino. Non mi distinguo granché a scuola fino alla laurea magistrale in Teoria Politica. Finisce che mi ci appassiono abbastanza da proseguire gli studi fino a prendere un dottorato. Parallelamente, cerco di costruirmi una carriera nelle arti figurative e performative. Partecipo ad eventi in Italia, Stati Uniti e Germania. Neanche a dirlo, ho scarsissimo successo. Al momento lavoro come copy writer, content writer, articolista e tutto il resto.
Antonio Alberti on sabtwitterAntonio Alberti on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie