Accedi Registrati
ORAVEDOCOVER
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all’interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
19% Completato
122 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
91 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Jacopo è un quarantenne toscano sopraffatto da un’esistenza frivola, condita da rapporti occasionali e da un lavoro per nulla appagante. Il suo essere pigro e poco affine alle relazioni interpersonali gli impone di accettare, senza opporsi, questa piatta realtà. Un freddo giorno di tardo autunno, la sua vita viene sconvolta dalla morte di Sebastiano, il suo migliore amico e l’unica persona che ha accettato sempre e incondizionatamente il suo modo d’essere. Da quel momento tutto cambia: Jacopo cade in una sorta di volontaria catalessi. Una lettera ricevuta pochi giorni dopo il grave lutto costringerà Jacopo a darsi una mossa per intraprendere un’avventura, tanto inaspettata quanto misteriosa. Questa esperienza non solo lo obbligherà a uscire dal piccolo borgo medievale in cui vive da sempre, ma lo porterà ad affrontare un difficile percorso introspettivo nel quale sarà costretto ad affrontare i “mostri” silenti che, come un vulcano, esploderanno nella sua mente giorno dopo giorno. Ermanno, un eccentrico francese di mezza età, affiancherà Jacopo in questa vibrante avventura, risultando fondamentale.

L’amicizia che lo lega a Sebastiano convincerà Jacopo a portare a termine il compito affidatogli o mollerà com’è abituato a fare quando le cose si faranno serie?

Perché ho scritto questo libro?

Ho cercato di affrontare un tema tragico e difficile da accettare, considerandolo un’occasione da sfruttare al massimo per far sì che ciò che resta diventi migliore. È un cliché, lo so, ma sono convinto che ogni attimo della nostra vita vada assaporato al massimo senza pretese e rimpianti. Credo che, soprattutto nei rapporti umani, si debba usare questa massima. Il tempo, purtroppo, non torna più, togliendoti l’occasione di chiedere scusa, anche se non si ha veramente colpa.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. Cristian Martinelli

    “Il vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi” (Marcel Proust)

Lascia un commento

Cristian Martinelli
Mi chiamo Cristian Martinelli, sono nato trentanove anni fa in un piccolo paese in provincia di Brescia. Ho sempre amato leggere e già alle elementari avevo una certa propensione per la scrittura. Crescendo, le mie priorità sono mutate e si sono indirizzate altrove. Anche se il mio animo ha sfumature di fantasia e immaginazione molto accese, ho frequentato un istituto di elettrotecnica, soprattutto perché mio padre è il titolare di una ditta del settore. Cinque anni fa sono divento papà e qualcosa in me ha cominciato a muoversi. Credo che l’amore per il piccolo e sua madre abbia spazzato quella polvere che m’impediva di vedere le mie reali necessità. Così ho scritto questo romanzo e ho deciso di stamparne un paio di copie da far leggere a qualcuno che potesse essere più che onesto nel darmi il suo giudizio. Il libro è piaciuto e si sta realizzando il mio sogno.