Accedi Registrati

Sei personaggi in cerca d’aurore

Sei-personaggi-in-cerca-d'aurore_740x420
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
10% Completato
135 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
72 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Sei persone, diversissime e apparentemente slegate tra loro, si ritrovano confinate ognuna nella propria isola di rassegnazione e disillusioni, in attesa che qualcosa di straordinario possa rischiarare il tramonto della loro esistenza.
Ma la vita presenta spesso delle opportunità, camuffate da episodi e coincidenze inverosimili, che possono rivelare, se sapute cogliere, delle trame latenti in grado di cambiare la nostra indolenza.
E qui entra in gioco il libero arbitrio: è stato già tutto scritto o possiamo sempre influenzare il corso degli eventi con le nostre decisioni? E sono sufficienti le nostre intuizioni per operare le giuste scelte?

Come in una sinfonia musicale, il romanzo è strutturato in quattro parti. L’ouverture presenta al lettore i protagonisti della storia, ognuno tramite un capitolo-racconto che ne ripercorre le vicende personali fino al momento in cui, quasi inspiegabilmente, scatta qualcosa che li spinge a disincagliarsi dall’inerzia in cui si trovano.

Continuando nell’analogia con la musica classica, la seconda parte del libro rappresenta il “primo movimento” dei personaggi. Come una giostra che lentamente inizia a girare, il primo a infrangere le proprie abitudini è Izmail, un introverso fisico siberiano, che dopo la perdita di tre mogli decide di lasciare momentaneamente il lavoro per rintracciare un ex collega italiano a cui finalmente rivelare le sue cicatrici emotive.
L’incontro con Elia (questo il nome del ricercatore siciliano) servirà a entrambi per interrogarsi sulle loro rispettive solitudini e individuare qualcosa o qualcuno in grado di poterli aiutare.
Decisi a seguire l’istinto di Izmail, si ritrovano quindi a Città del Capo, luogo scelto da Lucio – un vecchio amico di Elia, sempre prodigo di consigli e sorrisi – per inseguire le proprie aspirazioni e dedicarsi alla sua grande passione: ascoltare e scrivere storie.
Nelle cronache di Elia e, soprattutto, di Izmail, Lucio scorge degli elementi che stimolano la sua avida ricerca di mistero e inquietudini, che inevitabilmente trascinerà tutti in qualcosa di decisamente diverso dall’ordinario.
In un giuoco di intrecci e sovrapposizioni, anche gli altri tre protagonisti inizieranno ad interagire tra loro e con gli altri: Aida, brillante astronoma venezuelana, ritiratasi a vita privata dopo le delusioni lavorative e la perdita della madre; Nouri, farmacista iraniano e medico “senza frontiere”, in fuga perenne dai mostri dell’insoddisfazione e dalla figura troppo ingombrante del padre. E infine Stan, genio informatico madrileno che, dopo il doloroso divorzio con la moglie che ha causato lo spegnimento di tutti i suoi neuroni, ritorna in vita solo durante i saltuari fine-settimana con i figli.

Nella terza parte, il ritmo degli eventi sale vertiginosamente e, tra spostamenti, rivelazioni e colpi di scena, iniziano a prendere fisionomia i disegni che si vanno formando, unendo i tanti puntini disseminati nelle vite dei protagonisti.

“Sei personaggi in cerca d’aurore” è il diario di tutto questo. Un’agenda che tutti potremmo o dovremmo tenere, in cui si descrive il viaggio alla ricerca di se stessi e, di conseguenza, delle proprie origini.
E l’epilogo, per quanto insolito, non farà altro che sottolineare l’importanza del percorso a prescindere dalla meta finale.

Perché ho scritto questo libro?

Da avido lettore, divoro di tutto. Mi affascinava quindi l’idea di riunire, in un unico libro, l’intrigo e l’ebrezza delle spy story, la suspense dei gialli, l’intreccio tra realtà e finzione, il mistero e l’inquietudine… Il tutto condito da un linguaggio venato di sana ironia.
Nella scrittura è insito il bisogno di comunicare qualcosa: a un pubblico più o meno eterogeneo, a una persona in particolare o, più semplicemente, a se stessi.
In questo bisogno risiede il mondo dell’autore con i suoi umori, le sue passioni e le sue idiosincrasie.
Nel mio caso, la voglia di evadere da una realtà asfittica, con trame e personaggi che mirano a un futuro tutto da fantasticare.

04/07/2017
La campagna "Sei personaggi in cerca d'autore" è partita! Vi lasciamo con l'esclusivo booktrailer:https://www.youtube.com/watch?v=ZnvsaZTU7EM

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Sei personaggi in cerca d’aurore”

Otil Farg
Appassionato di grafica e materie finanziarie, scrivo da sempre. Per altri e per lavoro: presentazioni, redazionali, recensioni, testi motivazionali e promozionali.
Insomma, mi piace variare. E amo farlo quando, da questa parte del mondo, gli altri dormono e posso ascoltare con tranquillità il rumore dei miei pensieri. Che qualche volta diventano storie.

Due di queste le ho pubblicate con lo pseudonimo Otil Farg: “Aldilà nei sogni” (un romanzo breve dai risvolti motivazionali) e “Pensieri in agrodolce” (una raccolta di 365 aforismi originali).

Dopo quasi due anni di lavoro, l’ultimo romanzo, “Sei personaggi in cerca di aurore”, è stato finalista nel contest “Ilmiolibro” del gruppo L’Espresso-Kataweb.
Otil Farg on sabtwitterOtil Farg on sabpinterestOtil Farg on sabgoogleOtil Farg on sabfacebookOtil Farg on sabblogger