Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
25%
188 copie
all´obiettivo
0
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista

Nel Roseto Comunale di Roma, ex cimitero ebraico, appare spesso Anna Venezian, fanciulla diafana e malinconica che si aggira infagottata in abiti ottocenteschi, cercando disperatamente notizie del suo amante perduto. Potrebbe trattarsi davvero di un’anima vagante e senza pace, come tutti gli indizi portano a supporre? È ciò che cercherà di scoprire Tommaso Porta, lo scettico direttore del famoso giardino romano, affiancato da Tea De Sanctis, professoressa di storia dell’arte che somiglia come una goccia d’acqua all’indecifrabile ragazza del roseto. Una ricerca di spiegazioni che è anche un pretesto per raccontare dettagli preziosi di una Roma velata e meno conosciuta. Incastonato nella narrazione si snoda il racconto del passato, con la ricostruzione della tragica storia d’amore tra Anna Venezian, sartina ebrea, e Antonio Salimei, rampollo aristocratico. Un viaggio a ritroso, nell’atmosfera del ghetto in trasformazione di fine ‘800, all’epoca della cosiddetta Emancipazione Ebraica.

Perché ho scritto questo libro?

Perché “Il mondo è pieno di storie che aspettano solo di essere raccontate”.
In un plumbeo pomeriggio di febbraio, durante una lezione di potatura presso il Roseto Comunale, ha fatto per la prima volta capolino nei miei pensieri l’immagine di questa presenza ultraterrena, che si aggirava senza pace tra le rose d’inverno. Uno dei giardini più suggestivi di Roma è stato d’ispirazione per un’indagine attraverso i misteri dello spiritismo, che mai fino a quel momento avrei pensato di raccontare.

Leggi l'anteprima

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    L’ho trovato coinvolgente e, soprattutto, accende la curiosità del lettore sui vari mondi che esplora. Belle le descrizioni di luoghi, cose e persone, che rende il tutto quasi “familiare”. Un bel romanzo . Da consigliare!

  2. (proprietario verificato)

    Wow da leggere tutto di un fiato, storia avvincente e ben scritta. Consigliatissimo.

Aggiungere un Commento

Share on facebook
Condividi
Share on twitter
Tweet
Share on whatsapp
WhatsApp
Sonia Milan
Sono nata a Roma quasi mezzo secolo fa, eppure non finisco mai di subirne il fascino ineguagliabile. Scrivo da quando ero adolescente, ma è solo nel 2011 che ho pubblicato la mia prima opera di narrativa: “Manuale Specifico per Collane Uniche”, edito da Montecovello. Ho tante passioni, alcune inamovibili, altre passeggere. Cerco sempre nutrimento nella bellezza e mi alimento di tutto ciò che sa regalarmi un’emozione intensa: può essere una poesia di Keats o un goal di De Rossi nel derby, passando per le ciambelle appena sfornate dalla pasticceria vicino casa. Vivo in provincia, vicino al mare, con tre cani, due gatti e un figlio. In una casa circondata di rose che fioriscono in ogni stagione, naturalmente.
Sonia Milan on Facebook
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie