Accedi Registrati

Sei quello che cercavo

photo-1430761607340-22c30fb58f61-1
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
2% Completato
197 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
11 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Chiara Fiorenzi ha diciassette anni, un’età molto particolare la sua, fatta di cambiamenti, ribellioni, legami che dureranno per tutta la vita e altri che finiranno ancor prima di cominciare. Mille dubbi e domande affollano la mente, fanno rumore e non sembrano avere risposta: cos’è l’amore? Come faccio a riconoscerlo? Toccherà mai a me? Quello che la ragazza desidera con tutta sé stessa, è quel sentimento puro e travolgente che ritrova ogni volta negli occhi dei suoi genitori, un battito del cuore che crede non toccherà mai lei. A farle cambiare idea arriva Alex Falchi, bello, brillante, affascinante e terribilmente sexy, che già dal primo incontro entra nella testa e nel cuore di Chiara, procurandole non pochi problemi con le persone a lei care. Un amore contrastato il loro, apparentemente impossibile: lui uno sciupafemmine che cambia donna ogni sera, un tipo da cui tutti le dicono che è meglio stare alla larga; lei una ragazza seria, che quando ama dona tutta sé stessa. Con lei Alex si mostra attento, dolce e premuroso, arrivando a confessarle il suo amore prima di sparire nella notte. A questa dichiarazione Chiara scoppia in lacrime, ha la terribile sensazione che lui le abbia appena detto addio, perché? Cosa rende gli occhi blu di Alex, un mare in tempesta che le mette i brividi? Che fare: ascoltare la testa che le dice di stare attenta e di non fidarsi, o ubbidire al cuore che ama già incondizionatamente?

Perché ho scritto questo libro?

Bella domanda. Credo che tutto dipenda dalla mia personalità caotica e riservata. Ho scelto di mettere su carta quello che sono, che ho vissuto e provato, quello che sogno e che ho nella testa. Ho voluto raccontare una parte di me che è state e una che deve ancora essere; ho provato a restituire tutti i sogni, l’amore, la compagnia e le speranze che mi hanno donato gli scrittori quelli veri.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Un libro davvero da non perdere pieno di amore avventura.. ti travolge pagina dopo pagina( diventa una vera e propria droga) complimenti all’autrice di questo libro spero in un continuo.

  2. (proprietario verificato)

    Una grande storia d’amore, coinvolgente, affascinante, mai scontata. Ti fa venire voglia di amare, di aiutare i protagonisti nelle loro vicissitudini, di abbracciarli, confortarli… Ho amato e odiato questo racconto.
    Seguite il mio consiglio: leggete “sei quello che cercavo”, non ve ne pentirete, promesso.

Lascia un commento

Rita Cenni
Mi chiamo Rita Cenni, sono nata a Napoli il 29 luglio 1989, sì, nel pieno dell’estate, povera la mia mamma. Sono cresciuta in un piccolo quartiere di provincia, che prende il nome di legge 219, che consentì a tutti i terremotati dell’80 di avere un tetto sulla testa. Ho frequentato la scuola del posto fino alle medie, conoscevo tutti e tutti conoscevano me, eravamo tutti “vicini” in fin dei conti. Ho frequentato il liceo classico del mio paese e no, non ero una secchiona, il punto è che mi è sempre piaciuto leggere e scrivere ma anche disegnare e creare. In realtà, chi mi conosce dice che ho l’anima dell’artista, io ci rido su. Non amo molto parlare di me, questo mi porta spesso a essere sarcastica, ma quando scrivo non ho freni, riesco a esprimermi, a raccontare, a chiedere, a capirmi e lasciarmi capire, almeno spero. Il mio sogno nel cassetto? Forse essere felice e amata.
Rita Cenni on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie