Accedi Registrati

Seven steps to Hell

bogdan-dada-156739
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
91% Completato
13 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
149 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Roberto Monini è una personalità di spicco nel panorama politico bolognese. Quando ne viene denunciata la scomparsa sul commissario Scozia del Due Torri di Bologna vengono esercitate grosse pressioni affinché si attivi nelle ricerche. Il giorno successivo viene fatta una segnalazione alla polizia postale: c’è un sito Internet in cui sono state postate alcune foto che ritraggono l’agonia di un uomo. E nel sito si fa proprio riferimento a Roberto Monini.
Da quel momento per la squadra del commissario Scozia inizia una febbrile caccia al killer, ma chi uccide e fa spettacolo su Internet delle sue nefandezze sembra inafferrabile.
Dopo il secondo omicidio al gruppo d’indagine si unisce anche Andrea Debicke, esperta criminologa romana, ma neppure con il suo apporto l’inchiesta fa sostanziali progressi.
Le morti non si arrestano. Un passo dopo l’altro, l’omicida traccia indisturbato le linee del suo folle disegno.

Perché ho scritto questo libro?

Questa è la quarta avventura del commissario Scozia e della sua vice Sara Fiorentino.
In questa occasione ho voluto metterli alla prova su un terreno del tutto inusuale per loro: una scia di morte che assomiglia molto all’opera di un serial killer.
Bologna è una città dai mille volti. “Grassa”, dotta, ma anche misteriosa, folle e spesso inafferrabile nelle sue insensatezze. Ed è proprio da questa incongruenza di fondo, dall’accettazione del fatto che la vita possa mostrare facce così diverse tra loro, che è nata l’idea del libro.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. 7 STEPS TO YELLOW

    Conosco il commissario Scozia da anni, per non parlare dell’ammirazione verso la sua vice Sara Fiorentino. Sono proprio di casa, amica, collaboratrice occasionale quanto involontaria a causa del mio sesto senso e mezzo, quasi sette, come i gradini del paradiso o dell’inferno nel libro. Oppure quelli per salire dalla strada all’ingresso del Commissariato Due Torri a Bologna! (Ok Laura, non divagare) Ad ogni modo mi rendo utile.

    Se vi state chiedendo cosa ci fa un’architetto in quel mondo aspro alle prese con i lati più cupi dell’umanità di cui facciamo parte, non ho una risposta breve da fornire. Diciamo che l’attitudine ai valori dell’abitare porta spesso a scavare fondo, a lambire territori limitrofi il dominio esclusivamente tecnico, anche psicologico, del vivere sociale. Insomma: le manie, le ossessioni, i raggiri, le speculazioni, gli abusi perpetrati nel mio stretto campo di indagine professionale, sono, se vogliamo, un discreto archivio poliziesco a tutti gli effetti. (Poi amo impicciarmi per principio e finché mi sopportano perché smettere? ;-))

    Al momento le trame di quest’ultimo caso sono ancora indigeste. O meglio, sono buonissime nel portare a conclusioni scontate, superflue alla comprensione vera degli accadimenti. C’è un lieve aroma di delusione. Perché non vi impicciate assieme a me e date una mano? Nel frattempo vado a fare un rilievo di un rustico qui intorno, ma senza nastro giallo CRIME SCENE. Agli architetti non lo fanno usare; che spreco!

    Laura Bonaguro

Lascia un commento

Alessandro Prandini
Alessandro Prandini è nato nel 1965 a Maranello in provincia di Modena. Ha conseguito la laurea in Matematica presso l’Università di Modena nel 1990. Si occupa di informatica come responsabile della ricerca e sviluppo software presso un gruppo di aziende con sede a Reggio Emilia. Vive a Suzzara in provincia di Mantova con la moglie e i due figli.

Pubblicazioni precedenti
Tutto cambia, 2012, Ed. Terra marique
Soglia critica, 2013, Ed. Terra marique
(Soglia critica in formato ebook, 2014, ed Milanonera).
Il segreto di Ascanio, 2015, 0111 Edizioni

Tutto cambia ha vinto il premio per romanzo giallo concorso città di Pontremoli 2013
Soglia critica ha vinto il premio per romanzo giallo concorso città di Pontremoli 2014
Soglia critica è stato premiato nell’ambito del Premio Letterario Città di Cava de' Tirreni 2014
Il segreto di Ascanio è stato premiato agli Holmes Award 2016
Alessandro Prandini on sabtwitterAlessandro Prandini on sabfacebook