Accedi Registrati

Terra Incognita

linus-sandvide-566314-unsplash
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
2% Completato
196 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
84 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Anno 2050. Marco Freda si sveglia in una camera di ospedale totalmente privo di memoria. Egli è un trentenne responsabile alla gestione del personale della “Walton Inc.” Ma soprattutto l’ideatore e il capo carismatico delle squadracce responsabili di incursioni sanguinose contro raggruppamenti di immigrati senza casa sparsi nei dintorni e sulle colline di Roma.
È l’inizio di un’avventura intricata e mozzafiato fra violenza gratuita, vibrazioni cristiane delle origini, uteri in affitto e ossessioni di possesso che bordeggiano l’amore e la follia. Tutta l’opera incalza e seduce per il suo ritmo frenetico e bastardo, i suoi interminabili colpi di scena e l’atmosfera onirica fino ai limiti dello spiritismo.
Oscura e spesso oppressiva ruota attorno alla figura di Freda, ambiguo personaggio sincretico di selvaggia bestialità e desiderio di riscatto morale. Sullo sfondo della sua crisi etica si muovono l’ambigua moglie Ginevra Galavotti, cinica figlia della Roma Bene e la cugina di lei, Agnese Stucchi, rappresentante di un cristianesimo reietto e perseguitato come ben più di 2000 anni prima. Quasi su un otto volante impazzito le sorprese si inanellano cogliendo il lettore in una girandola di eventi imprevedibili e una conclusione assolutamente inattesa. A fare da contorno alcuni personaggi in apparenza minori ma con ruoli decisivi in quello che rimane lo svelamento e il denudamento di un cuore condannato alla violenza ma votato alla rinuncia di una Malvagità che, avendolo abbandonato, si dispiega in un tragico, crescendo finale.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro per venire a patti con i miei demoni. Essere meno scostante. E capire, capire, capire. Gli altri e, soprattutto, chi sono. L’opera si rivela sostanzialmente come visione ultramoderna dell’antichissima battaglia fra Bene e Male. Un Dio in esilio, non desideroso di rivelarsi, e un Satana multiforme e dalle maschere più indecifrabili. Il manoscritto può essere letto quale un malleus maleficarum più umano ma egualmente visionario e tossico. Viaggio al termine della Sorte.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Terra Incognita”

Ismaele Dossi
Ismaele Dossi nasce a Trento in un giorno imprecisato di maggio tra il 1970 e il 1974. Vittima di bullismo e di sdoppiamento spazio-temporale sin dalla più tenera età, si rifugia in un universo fatto di fumetti e di scrittura lirica precoce. Punto focale dell'infanzia, la casa-castello dei nonni che ritorna costantemente nelle sue opere quale luogo magico e trascendente. Carattere introverso e complesso, sviluppa aspetti compulsivi che lo segneranno fino alla giovinezza. Si diploma presso il liceo classico e poi, con perfida cocciutaggine si laurea in Lettere Moderne nel 2007. Svolge una quantità di lavori interinali assolutamente non conformi al suo carattere che lo spingono a ritiro spirituale in cerca (fallimentare) di una qualsiasi fede. Dopo vent'anni di pausa è tornato a scrivere a pieno regime, intenzionato a farne la propria ragione di vita e il proprio sostentamento.
Ismaele Dossi on sabwordpressIsmaele Dossi on sabfacebook