Accedi Registrati

Theò e Salomè

daniil-kuzelev-327645
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
11% Completato
179 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
148 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Theò e Salomè vivono la loro tranquilla vita nel regno di Valesia. Che poi tranquilla si fa per dire: entrambi orfani, sono costretti, come i loro compagni, a lavorare tutti i pomeriggi per ordine del malvagio direttore Mangiaspine che, con l’aiuto della temibile signorina Guendalina Dolcecuore, mantiene in orfanotrofio una ferrea disciplina. Rispetto a tutti gli altri ragazzini poi, Theò e Salomè sono un po’ particolari: a lui sono spuntate le corna da piccolo, senza che nessun medico sia riuscito a capire perché, e lei ha dei bellissimi occhi grigi che, però, cambiano spesso colore, col rischio di spaventare la gente.
No, a ripensarci, non si può parlare di una vita tranquilla quando c’è anche la guerra. Il regno, infatti, è minacciato da più di un anno dall’esercito del principe Yorick, un uomo su cui circolano le voci più spaventose e che, per di più, è lo zio della povera regina Greta, che sta cercando ogni soluzione per difendere i suoi sudditi.
La guerra, però, è una cosa lontana e la vita in orfanotrofio, seppur non delle migliori, trova un suo equilibrio grazie agli amici, tra i quali i giganti, creature gentili che lavorano al servizio della regina. Per i difetti fisici poi, se anche non c’è rimedio, si può sempre mettere un cappello in testa per nascondere le corna e cercare di concentrarsi per tenere a bada gli occhi.
Un giorno, tuttavia, come se tutto questo non bastasse, compare in cielo un drago rivestito di metallo che devasta la capitale e pochi minuti dopo si schianta su un vecchio palazzo abbandonato. Che ci fanno i draghi in un’epoca in cui la tecnologia fa passi da gigante, per le strade circolano le prime automobili e nelle case delle famiglie benestanti si diffonde l’elettricità?
I due amici cominciano a indagare, scoprendo che le cose sono molto diverse da quelle che sembrano. Sempre più coinvolti in una storia incredibile, ne diventeranno gli eroi, gli unici ad avere i mezzi per salvare il regno dall’imminente catastrofe.

Perché ho scritto questo libro?

Poiché i romanzi fantasy sono stati l’esordio della mia lunga carriera di lettore insaziabile, ho deciso di dare anch’io il mio contributo con questa storia avventurosa. Spero, in questo modo, di convincere nuovi lettori ad aiutarmi nella ricerca senza fine dei tanti prodigi che i libri nascondono tra le loro pagine.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Theò e Salomè”

Andrea Volonnino
Andrea Volonnino, classe 1987, è nato a Torino dove vive e lavora come insegnante e guida museale, trascorrendo le sue giornate a contatto coi ragazzi. Sì è laureato in storia, verso la quale prova una passione inestinguibile che, ogni tanto, tenta di trasmettere ad allievi e turisti i quali, pazienti, lo sopportano. È vegetariano, ambientalista e allergico a ogni discriminazione.
Andrea Volonnino on sabfacebook