Accedi Registrati

Trappola di ghiaccio

trappoladighiaccio
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
0% Completato
150 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
17 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Jennifer Jones è un’istruttrice di arrampicata e alpinismo presso lo Yosemite Park in California.
In passato è stata una guida sul monte Everest, dove assieme a suo marito Mike e l’alpinista neozelandese Aaron Fisher cercava di portare in cima al tetto del mondo spedizioni turistiche. Ma è proprio durante l’ultima spedizione che ha perso la vita Mike, tanto che Jennifer finisce per incolpare dell’accaduto proprio Aaron, con il quale aveva anche una relazione extra coniugale.
Due anni dopo Aaron si rifà vivo per proporle di diventare la seconda guida di una spedizione sul Mount Rainier, un vulcano spento situato vicino a Seattle nello stato di Washington: si tratterebbe di portare sul Rainier una piccola spedizione di 6 persone, finanziata dal tabloid per il quale scrive il cronista “d’inchiesta” Colin Tolman, con lo scopo di trovare i resti di un aereo militare precipitato su quel monte nel 1947.
Jennifer prima rifiuta, ma poi cambia idea anche per cercare di gettarsi definitivamente alle spalle il passato; si prepara, quindi, a condurre sul vulcano spento, assieme ad Aaron, gli uomini che compongono il gruppo di ricerca, tra i quali figura anche il giornalista Tolman. Tra i membri della spedizione, però, c’è qualcuno che nasconde un segreto e, anche a causa delle pessime condizioni meteo e continue difficoltà, l’avventura si trasformerà ben presto in una temibile e mortale trappola di ghiaccio!

Perché hai scritto questo libro?

Tutto è partito da un sogno.
Quando mi sono svegliato, ho iniziato a pensare a una storia adatta per un thriller ambientato in alta montagna e, dopo un paio di tentativi che si sono arenati, finalmente ho trovato la trama giusta.
Mi piacerebbe che i lettori di questo romanzo provassero lo stesso entusiasmo e divertimento che ho provato io nello scriverlo.

 

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Trappola di ghiaccio”

Luigi De Conti

Nato a Udine il 3/10/1976. Dal 2000 trasferitosi in Abruzzo, da sempre con la passione del cinema e della lettura di un buon romanzo thriller.

Dopo aver curato la sceneggiatura e la regia di alcuni cortometraggi, nel 2013 riesce a completare il primo romanzo.