Accedi Registrati

Un accordo maggiore in sottofondo

accordomaggioreinsottofondo
16% Completato
126 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
0 Giorni rimasti
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto
Svuota
Quantità

Il protagonista del romanzo, Stefano B., accoglie il lettore con una premessa misteriosa: la narrazione in prima persona è un diario da lui scritto “in una situazione particolare”, quando si trovava in un luogo distante da casa per “riordinare le idee” e riprendersi da una fase complicata della sua vita.

Chi è Stefano? Proseguendo la lettura, scopriremo che l’io narrante è un giovane musicista, la cui esistenza è stata stravolta da un video caricato su YouTube, accompagnato da un suo brano musicale. Quella canzone elettronica ha attirato su di lui le attenzioni di una grande casa discografica, decisa a trasformalo in un misterioso dj superstar. Stefano si racconta gradualmente; parte da veloci accenni all’infanzia e all’adolescenza, che delineano il profilo di un ragazzo insicuro improvvisamente galvanizzato dalla scoperta di una grande passione: la musica.

Che piega ha preso la sua nascente carriera di musicista? In quale luogo si trovava Stefano, quando scriveva il diario? Mentre la narrazione procede, il protagonista diventa sempre più sicuro, svelando nuovi particolari. Racconterà un rocambolesco percorso nel music business, tra singolari apparizioni televisive, mondanità ridicole, esibizioni live e incontri determinanti. Parallelamente ai flashback dedicati alla carriera musicale, Stefano lascia trapelare gradualmente anche la natura del luogo in cui si trovava mentre scriveva: un luogo in cui avviene qualcosa di misterioso, che aggiunge al romanzo una leggera vena di suspense. “Un accordo maggiore in sottofondo” rimane però, soprattutto un romanzo di formazione degli anni duemila.

La trama movimentata e ricca di colpi di scena, tra momenti ora densi d’ironia, ora drammatici, propone tra le righe una riflessione sul mito del successo e sulla ricerca di felicità e autorealizzazione. Siamo sicuri di volere davvero ciò che sogniamo? Stefano, durante la sua ascesa di musicista, arriverà a interrogarsi davvero su se stesso, riconsiderando le sue priorità. Il romanzo è anche un singolare esperimento di fusione tra i mondi della narrativa e della musica. Il nostro protagonista musicista, in due punti della narrazione, inviterà il lettore ad ascoltare due brani da lui composti. Come? Fotografando dei codici QR con lo smartphone o digitando gli appositi link sul pc. Si tratta in realtà di due tracce di musica elettronica molto particolari composte dall’autore, Ugo Cirilli, ascoltabili solo da chi conosce i relativi codici QR o i link.

 

18/05/2016
pagineamerenda.com vi racconta qualcosa in più della campagna "Un accordo maggiore in sottofondo" e di bookabook. Buona lettura! http://www.pagineamerenda.com/anteprime/un-accordo-maggiore-in-sottofondo/
25/5/2016

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Un accordo maggiore in sottofondo”

Ugo Cirilli
Sono nato nel 1985 a Pietrasanta (LU), in Toscana.
Appassionato lettore fin dall’infanzia, ho conseguito la maturità classica e mi sono laureato in Psicologia Cognitiva Applicata. Negli anni, tra esperienze nel settore della comunicazione online e live come chitarrista di band più o meno stravaganti, mi sono cimentato spesso nella difficile, ma meravigliosa arte di scrivere.
Parallelamente ho continuato ad approfondire le tematiche della psiche umana, del benessere psicofisico e della prevenzione dello stress.
Tutti i miei interessi sono confluiti, in qualche modo, nella trama del mio romanzo “Un accordo maggiore in sottofondo”.
Ugo Cirilli on sabtwitterUgo Cirilli on sabfacebook