Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Un letto in cui dormire

Un letto in cui dormire
19%
162 copie
all´obiettivo
7
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Febbraio 2022
Bozze disponibili

Come si sopravvive ad un tradimento? ci si perde per poi ritrovarsi. Questo è quello che succede alla protagonista di questa storia che dopo un periodo di perdizione intraprende prima un viaggio alla riscoperta delle sue origini e poi un altro alla scoperta del suo futuro. Fino a che il passato non tornerà a bussare alla sua porta. Una storia piena di poesia e d’amore, dove verranno valutati molti aspetti e sentimenti quotidiani.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro per imprimere sulla carta i miei sentimenti e pensieri. Esperienze provate in forma romanzata. Dentro questa storia c’è molto di me. Volevo fare capire che tutti gli amori sono uguali. Ho scritto tutto nella forma che mi è più congeniale e con cui riesco a raccontarmi al meglio, quella poetica.

ANTEPRIMA NON EDITATA

Sono già le 3.00.

Notte, piena notte.

È passata da un pezzo ormai l’ora dei demoni ma è sempre questo il momento in cui si affollano nella mente i pensieri più importanti, che siano gioie o dolori poco importa, basta che abbiano il loro peso specifico nelle nostre vite, un peso da macigno.

Continua a leggere

Continua a leggere

E quando ci si trova da soli, magari appena tornati da una serata qualunque, forse anche divertente, ma nemmeno poi tanto, ecco i ricordi, le idee, i movimenti compiuti o visti compiere, i baci dati o ricevuti, le parole dette e quelle tenute nascoste che circolano nella mente, arroganti, prepotenti, amplificate dal buio e dal silenzio intorno, predominano sulle nostre forze che vorrebbero zittirle e cacciarle perché già ci hanno fatto abbastanza male in passato. Invece continuano a girare come un vortice, senza termine, contro ogni volontà.

Guardando dalla finestra, vedo nuvole gelose che coprono la Luna in alternanza, mi piace osservare la città a quest’ora, vedere le strade vuote, buie o illuminate da biondi lampioni, le finestre nelle case degli altri chiuse, insomma la pace oltre il vetro.

Malinconia, questa sensazione me la porto addosso, come un credo, come una croce, un amuleto che porta bene e male al tempo stesso.Adoro le giornate ventose quando le foglie vengono spazzate via e riempiono l’aria, sono una malinconica che sdrammatizza con una risata. Ma stanotte c’è poco da ridere.

Mi tornano alla memoria tutte quelle notti in cui eravamo impegnate a fare altro, qualcosa di più piacevole che stare a rimuginare, le sue labbra sulle mie, intrecciate erano le nostre mani, eravamo come un groviglio sospeso nell’universo,come una sublime opera che stava per compiersi, una perfetta unione dove non si distingueva più il limite di una o dell’altra, un unico movimento, sincronizzato, un solo corpo con due anime.In quei momenti contava più l’azione che non il concetto.

Ci scambiavamo energia attraverso il nostro sentimento.

Nessuno è più felice per un pensiero romantico che per un concreto gesto d’amore e passione

2021-07-04

Aggiornamento

Presentazione campagna crowdfounding al parco di Desio sarà un modo per ritrovarsi e parlare del progetto/libro

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Mi piace molto il modo che ha di raccontare la scrittrice ,la storia, gli stati d’animo e le emozioni che prova la protagonista mi hanno fatto riflettere e immedesimare insieme a lei. Soprattutto fa capire che una storia tra due donne è uguale a una qualsiasi altra coppia tra un uomo e donna.
    Bella storia, originale e assolutamente da leggere!! 😁

  2. (proprietario verificato)

    Non avevo ancora avuto modo di cominciare la lettura. Io preferisco il cartaceo e stavo aspettando che arrivasse il plico. Ma la curiosità m’ha vinta ed ho dato una sbirciatina alle prime pagine. Notevole. Mi piace il passo. Mi piace l’immagine che evoca di sfondo, che riesco a vedere. Mi sembra quasi di sentire una voce che me lo legge, quella della protagonista e/o quella della scrittrice. Brava. Una bella atmosfera avvolgente. Le prime due pagine son scritte bene 🤭

  3. (proprietario verificato)

    Finalmente un libro che racconta una storia d’amore tra donne in tutte le sue sfaccettature come qualsiasi altra storia d’amore di questo mondo! La protagonista, che potrebbe essere chiunque di noi, fa riflettere, divertire e provare tante emozioni nel suo viaggio fino alla sua decisione finale, voi avreste fatto lo stesso? ( mi piacerebbe saperlo)
    Da lettrice lo consiglio. Buona lettura!

Aggiungere un Commento

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Susanna Galimberti
Susanna Galimbertiè nata a Desio (MB) Dove vive tuttora. Scrive da sempre. Ha auto pubblicato 7 libri di poesie. Ha partecipato ad alcuni concorsi poetici ottenendo diverse buone posizioni. Ha collaborato con alcune riviste, dove intervistava autori e disegnatori di fumetti e culturali, dove ha potuto farsi conoscere con le sue opere. Appassionata di tutto ciò che arte, esprime sé stessa con la scrittura, fotografia e pittura. Un letto in cui dormire è il suo primo romanzo.
Susanna Galimberti on FacebookSusanna Galimberti on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie