Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

I Venditori di Storie – Volume I

740x420 (37)
15%
171 copie
all´obiettivo
71
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Dicembre 2024
Bozze disponibili

La storia si svolge in un futuro post apocalittico, e racconta le avventure di un gruppo di sovversivi il cui obbiettivo è quello di riaccendere la “lampadina” nel cuore delle persone, di restituire ad un’umanità dissanguata le sue passioni e la sua libertà. Dalhia, la ragazza dai capelli blu e dal potenziale tutto da scoprire, si fa strada assieme ai suoi amici in una realtà capovolta, venendo messa costantemente davanti a un bivio: avere fiducia nell’essere umano e nelle sue infinite risorse o disprezzarlo per i crimini da lui commessi? Per sfuggire all’incertezza e ai momenti di sconforto Dalhia ricerca ciò che ancora è in grado di sorprenderla: le storie. Storie vissute, storie inventate, da lei o da coloro che ancora riescono a viaggiare con la fantasia, a vedere oltre l’orizzonte. Sono le sue compagne inseparabili, nonché fonte d’ispirazione. Sono la chiave per rimodellare il futuro del mondo.

Perché ho scritto questo libro?

Mi sono sempre piaciute le storie. La mia esperienza mi ha portata ad una convinzione, che è il motivo del mio romanzo e uno dei suoi principali messaggi: le storie, che siano immaginarie o no, smuovono qualcosa nell’essere umano, lo spingono ad affermare sé stesso attraverso la creazione di cose uniche. Io vorrei poter fare lo stesso, vorrei poter essere d’ispirazione anche solo per una persona, nella speranza che lo sia a sua volta per qualcun altro.

ANTEPRIMA NON EDITATA

 

La mattina seguente Lionel si svegliò prima degli altri, dopo essere stato perseguitato nuovamente dagli incubi. Guardò verso la vetta della collina non molto distante e la curiosità ebbe la meglio. Si alzò e s'incamminò in quella direzione. Si voltò più volte per assicurarsi che i suoi compagni fossero al sicuro e infine arrivò in cima. Così la vide. Primosa. […] Ebbe un sussulto e poco dopo sentì una morsa allo stomaco. Non era stato un bene vederla per la prima volta dall’alto. L’immagine fece nascere un pensiero e da quel pensiero scaturì un timore mai provato che si portò via ogni emozione positiva: nessun uomo o donna avrebbe mai potuto sconfiggere quel gigante addormentato. Era il cuore pulsante di tutta la Nazione ed era cento volte più grande di ogni altra città. Andava oltre ogni loro aspettativa. Tra un'ora o due sarebbe diventata una distesa brulicante di vita, protetta da un labirinto di strade e strutture progettate per essere resistenti come un carro armato, e sorvegliata perennemente da un esercito invisibile, che, se fosse stato sguinzagliato avrebbe fatto piazza pulita di tutto e di tutti.
Continua a leggere

Continua a leggere

Se lui e i suoi tre compagni d'avventura avessero trovato qualcuno disposto a formare un'alleanza, non ci sarebbe stato nemmeno il tempo di pianificare una strategia d'attacco, perché chiunque vedendo quel potere illimitato con i propri occhi avrebbe rinunciato a lottare e abbandonato ogni speranza. Lionel cercò di scacciare quel pensiero. Nel frattempo, Dalhia lo raggiunse.

Guardò la città sotto di lei e rimase impassibile. Dopo averla studiata per qualche minuto fece un'osservazione inaspettata.

“Hanno tutto questo e non provano vergogna sapendo che dall'altra parte della collina, a pochi chilometri da loro, esiste un intero villaggio che patisce la fame… Questo non è naturale.”

Non fu intimorita dalle dimensioni di quel nemico che si estendeva fin dove l'occhio arrivava, non pensò che sconfiggerlo sarebbe stata un'impresa quasi impossibile. C'era solo lo sdegno sul suo volto, perché la grandezza della capitale era solo un fatto che metteva in risalto tutte le realtà che vivevano all'ombra di essa, ignorate, dimenticate, e un divario inaccettabile che non doveva più persistere nel tempo.

E nella sua espressione Lionel trovò un potere che avrebbe alimentato fuochi e speranze, in grado forse di contrastare quel nemico all'apparenza invincibile. Un potere che avrebbe cambiato il destino di Elbria.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I Venditori di Storie – Volume I”

Condividi
Tweet
WhatsApp
Katia Felloni
Ciao! Mi chiamo Katia Felloni, ho 27 anni e sono una “bimba” di Firenze.
Mi definisco una sognatrice che ha acquisito consapevolezza di sé dopo una partenza in salita durata più del previsto. Da timida e insicura quale ero finalmente sono uscita dal “guscio” e ho iniziato a volare! All'inizio mi sentivo quasi sempre “incastrata” in una realtà che non riuscivo ad abbracciare. Piano piano però sono cambiata, e con me è cambiata anche la mia percezione del mondo. Due cose però sono rimaste immutate: l'amore della (per la) mia famiglia e l'amore per l'immaginazione. A un certo punto ho scoperto che scrivere è ciò che mi permette di raccontare tutto quello che voglio raccontare, così ho cominciato a farlo sempre più spesso, e adesso posso affermare che senza la scrittura mi sentirei persa, come un marinaio senza la sua barca. Perciò avanti tutta! E speriamo che il vento mi sia favorevole!
Katia Felloni on FacebookKatia Felloni on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors