Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Le Falene

740x420 (33)
8%
185 copie
all´obiettivo
70
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Dicembre 2024

E’ nota quell’abitudine di alcuni tipi di insetti, ma di sicuro delle falene, di affollarsi crepitanti alla sera attorno a lampioni e lanterne, attratte, o meglio, disorientate dalle luci statiche e incandescenti. A “Le falene” però nessuna luce illumina più il suo uscio ma ciò nonostante attira ancora molti visitatori. Vuoi perché è diventato una certezza, vuoi per curiosità oppure perché agli occhi del nostro esitante protagonista vi si cela qualcuno o qualcosa di molto importante. Molte domande e angosce bruciano nel suo animo e nella sua vita sembra che non ci sia mai una sola cosa che vada nel verso giusto e chissà se in questa disperata lotta riuscirà a trovare le risposte che tanto brama..

Perché ho scritto questo libro?

Questo racconto è un’idea dimenticata in un cassetto e che è tornata a prendere vita durante un inverno a quindici anni di distanza dalla stesura delle sue prime pagine. E’ un racconto che narra la vita di un giovane uomo come tanti altri: confuso, arrabbiato, isolato e con un grande vuoto interiore e che trova il coraggio di riemergere. Una riflessione sulla società d’oggi frenetica ed individualista che allontana gli uomini dalla propria anima ma che per natura sono destinati a ritrovarla.

ANTEPRIMA NON EDITATA

L’ intento era di non entrare, talvolta però, l’istinto umano e più precisamente quello dell’ umano di sesso maschile, fa cose imbarazzanti e spesso azzardate se si tratta di…inutile a dirlo. In realtà non ne ho bisogno ma una forza mi spinge dritto a questa follia, forse voglio provare qualcosa di nuovo oppure no. Non oso pensare. Quindi aspetto l’atteso incontro, ormai è inutile tirarsi indietro è imminente. Non ho alternativa. Mi trovo all’ingresso. Oddio sto sognando, anzi no è un incubo e ora mi sveglio, basta cazzo!. Eludo le paranoie osservando ogni cosa. La porta dell’ingresso è piccola e di un metallo robusto, una blindata, una di quelle che passano inosservate se non fosse per la scintillante insegna al di sopra. L’olfatto percepisce subito un odore nauseante, in effetti poco distante da me c è un uomo che orina addosso al muro, lo stesso muro dell’ingresso e poi cartacce e cicche di sigarette sparse ovunque a terra insieme a un paio di carte di credito spezzate. Le mie scarpe sembrano incollate all’ asfalto e dio solo sa cosa ci troverei sotto se solo…- Che fai entri o rimani qui tutta la sera a guardare la porta come un cazzo di deficiente?. Alzo il capo lentamente come lentamente torno alla realtà per mettere da parte i miei pensieri e dico -Ma si, oggi si.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le Falene”

Condividi
Tweet
WhatsApp
Gaia Missori
Mi chiamo Gaia e sono nata nella provincia di Roma. Mi sono diplomata a Roma al liceo artistico di Via Ripetta nel 2009 e successivamente ho intrapreso gli studi di cinema presso il DAMS ma ho deciso di lasciare quel percorso dopo aver iniziato a lavorare accanto ad un istruttrice di equitazione. Questa opportunità mi ha fatto capire che avevo la necessità di percorrere un nuovo sentiero. Quindi nel 2015 prendo l'abilitazione da infermiera veterinaria alla scuola Abivet e dopo aver lavorato in diversi studi e cliniche di Roma e provincia, nel 2019 decido di lasciarmi quella vita frenetica e poco appagante alle spalle e di ricominciare in un piccolo comune dell'Umbria dove vivo tutt'ora, felice di aver fatto la scelta che ha stravolto la mia vita.
Gaia Missori on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors