Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

V.I.T.R.I.O.L. – Storia di un’autopsia notturna

740x420 (49)
21%
159 copie
all´obiettivo
81
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Gennaio 2025
Bozze disponibili

Il silenzio assordante della notte impedisce a Nemo di immergersi nel mondo dei sogni. L’umano, avvolto dall’oscurità, intravede delle creature misteriose che avanzano verso di lui. Si avvicinano con un’aura di mistero e una presenza inquietante, ciascuna emanando un’energia palpabile che incute timore e curiosità allo stesso tempo.
Il motivo della loro visita rimane avvolto nel mistero, ma sembra legato alla ricerca di qualcosa di profondo e nascosto nell’animo di Nemo. “V.I.T.R.I.O.L. – Storia di un’autopsia notturna” è un viaggio nell’abisso dell’animo umano. Il titolo stesso, con il suo acronimo enigmatico, suggerisce un’indagine approfondita, una discesa negli strati più profondi dell’anima umana, dove la verità può essere rivelata solo attraverso un confronto diretto con le proprie paure e oscurità interiori.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto e illustrato questo libro dopo un periodo di profonda riflessione, quando lo specchio ha iniziato a restituirmi un volto che non riuscivo più a identificare come mio. “Chi sono? Dove sono? Quando sono assente di me?”
La visione non era nitida e le certezze si stavano sgretolando. In questo mare di dubbi e quesiti, mi sono imbattuta nell’itinerario della Grande Opera e della trasformazione del Sé. Tale percorso ha generato un’analisi personale, integrando anche dei pensieri comuni.

ANTEPRIMA NON EDITATA

Clicca qui per leggere l’anteprima!

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “V.I.T.R.I.O.L. – Storia di un’autopsia notturna”

Condividi
Tweet
WhatsApp
Nadia Baiamonte
Nadia Baiamonte, nata in Sicilia nel 1998, ha una profonda passione per il disegno fin dall'infanzia, ma ha scoperto anche un amore per la scrittura e la creazione di narrazioni visive. Questa sinergia l'ha spinta ad esplorare diverse forme artistiche, fondendo il disegno con la capacità di creare storie coinvolgenti. Di natura introversa, trova nell'arte un modo per esprimere i suoi sentimenti. La frase "Mediatore tra le mani e il cervello dev'essere il cuore" di Fritz Lang, vista durante le lezioni all'Accademia di Belle Arti, è diventata una guida costante nel suo percorso artistico.
Nadia Baiamonte on InstagramNadia Baiamonte on Wordpress
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors