Accedi Registrati

La prossima volta… rinasco papera!

rubberduck
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all’interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
82% Completato
27 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
113 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Cosa succede quando, dopo aver studiato e viaggiato, e dopo esserci messi in discussione, scopriamo che le nostre capacità non solo non sono apprezzate, ma non sono neppure ritenute utili alla società in cui viviamo?

La prossima volta… rinasco papera! è un romanzo ironico, spesso caustico ma altrettanto ottimista, che racconta la croce del precariato attraverso lo sguardo di Roberta, voce narrante e membro esemplare della categoria.

In una divertente corsa a ostacoli, Roberta è il Virgilio che guida il lettore attraverso i gironi di quel particolare inferno riservato oggigiorno ai precari: la compilazione del curriculum, le telefonate incoraggianti, l’agognato colloquio, i desolanti silenzi dei possibili datori di lavoro; il tutto condito in una salsa agrodolce di speranze, delusioni, aspettative e illusioni.

E se è pur vero che la protagonista sia un tantino sfigata (lavorativamente), le disavventure che le capitano sono ampiamente compensate da una sconfinata fiducia che prima o poi, in un modo o nell’altro, tutto andrà a posto.

Altrimenti non ci resta davvero che affidarci ai miti della reincarnazione, e sperare di ritornare sulla Terra in forma di pennuti colorati!

Perché hai scritto questo libro?

Tutto è partito come valvola si sfogo per superare un periodo di disoccupazione e incertezze, ma più trascrivevo le disavventure lavorative che mi erano capitate, più mi veniva da ridere (o almeno sorridere) all’assurdità di quelle situazioni, che però erano tutte vere!
E siccome divertivano anche i consimili – ovvero altri precari/disoccupati – a cui facevo leggere stralci di quello che era ormai diventato un “diario terapeutico”, ho pensato che forse poteva diventare un vero e proprio romanzo.

28/4/2017
La campagna di Francesca Bertoni è partita con gran successo! l'autrice ha realizzato alcuni biglietti da visita per promuovere il suo "La prossima volta... rinasco papera!"
Chi abita in Trentino-Alto Adige potrebbe cominciare a vederli in giro molto presto...



12/05/2017
Cosa succede quando, dopo aver studiato e viaggiato, e dopo esserci messi in discussione, scopriamo che le nostre capacità non solo non sono apprezzate, ma non sono neppure utili alla società in cui viviamo? SI SCRIVE UN LIBRO IRONICO SUL PRECARIATO! Siete invitati alla due presentazioni della campagna di crowdfunding per la pubblicazione del romanzo "LA PROSSIMA VOLTA... RINASCO PAPERA!" scritto da Francesca Bertoni. Gli eventi si terranno: - domenica 14 dalle ore 17 presso il Bosco dei Desideri (sopra Palalevico), viale Lido 2 a Levico Terme - mercoledì 17 dalle ore 17 presso il delizioso locale “Riceviamo Insieme" in via Montello 8 a Bolzano L'autrice sarà presente per leggervi qualche brano tratto dalla sua opera, ma soprattutto sarà a disposizione per spiegare, raccontare e rispondere a tutte le domande riguardanti questa campagna di sostegno. Aiutiamola a far pubblicare un romanzo che riesce a far ridere (o quantomeno sorridere) su un argomento tanto attuale e grave come il precariato italiano!
16/05/2017
La presentazione de "La prossima volta rinasco... papera!" è andata benissimo! Ecco alcune foto dell'evento:
19/05/2017
Bellissima presentazione de "La prossima volta... rinasco papera!". La metà dell'obiettivo è stato più che superato. Buona lettura!

Commenti

  1. Francesca Bertoni

    (proprietario verificato)

    PS: Team di Bookabook, dopo questa mia dichiarazione di fedeltà nei vostri confronti, spero mi vorrete ancora più bene!!!!!!! (-; (-; (-;

  2. Francesca Bertoni

    (proprietario verificato)

    Ciao Roberto, intanto grazie per aver ordinato una copia del mio libro!
    Bookabook ti aggiornerà nel momento in cui avrò raggiunto il goal e partirà il processo di pubblicazione.
    A tal proposito, ho scelto questo sito e il crowdfunding perché, rispetto all’auto-pubblicazione, qui ci metti sempre del tuo avendo però dietro un gruppo di professionisti che ti consigliano per ottenere il massimo dal tuo progetto. E più copie riesci a vendere, più loro entrano in gioco per aiutarti. Pubblicare oggi è impossibile se non hai già un nome o ci metti dei soldi tuoi (sbagliatissimo!!!).
    Bookabook invece ti permette di realizzare questo piccolo sogno rendendoti partecipe di ogni fase e senza chiedere falsi contributi economici!!!
    Quindi vai e buttati!

  3. (proprietario verificato)

    Anche se dire “in bocca al lupo” a una papera……..

  4. (proprietario verificato)

    Grande Francesca!
    Ho ordinato una copia e spero ti aiuti a raggiungere l’obbiettivo. Posso farti una domanda? Sicome anche io mi sono monatato la testa e mi sono dato alla scrittura (qui puoi trovare la mia pagina facebook https://www.facebook.com/robertosaladinoraccontastorie/), volevo chiederti perchè hai scelto il crowfunding e questo sito. Quali vantaggi offre? Io, forse un po’ frettolosamente mi sono datl all’autopubblicazione, ma la distribuzione è limitata e complicata, ma avento altri 2 libri lronti potrei valutare questa opportunità.
    Intanto un enorme “in bocca al lupo”!!!!

  5. Francesca Bertoni

    (proprietario verificato)

    Buongiorno! Oggi dò i numeri 😁😁😁
    Fra 2 giorni sono 2 mesi che la Papera ha avviato la propria campagna di crowdfunding, e vedere che mancano soltanto 28 copie all’obiettivo dà una certa qual soddisfazione, concedetemelo!
    E se 28 è in effetti una bella cifra, permettetemi però di dire che spero scenda ancora…😜😜😜
    Intanto è doveroso ringraziare Domenico Saffioti – Chief Executive Officer di Achard Italia – che ha effettuato un consistente pre-ordine di copie con l’obiettivo di regalarle ai propri dipendenti.
    Un gesto davvero gentile e carico di dolcezza…
    Non a caso Achard Italia si occupa di zucchero! 😆😆😆
    Un grazie che con più glucosio non si può.
    Stay tuned per ulteriori aggiornamenti.

  6. Francesca Bertoni

    Buonquack a tutti!!!
    Volevo solo farvi sapere che anche la Papera sarà presente alla Lunga Notte dei Lettori organizzata da Bookabook il 13 giugno presso Base Milano.
    Se ci fossero dubbi su come riconoscere la sottoscritta, state tranquilli, sarò inconfondibile (-; (-; (-;
    Guarda caso indosserò un paio di scarpe giallo paperotta!
    A presto!!!

  7. Francesca Bertoni

    ANCHE LE PAPERE POSSONO ESSERE SOCIAL!!!
    E la mia è appena entrata a far parte del magico mondo di Facebook!
    “La Prossima Volta… Rinasco Papera!” ora ha una pagina tutta sua!
    E ha bisogno di un sacco di like! (-: (-: (-:
    Trovate il link direttamente nella nella mia biografia!
    Andateci e cliccateeeeeeeeee!
    Buon QUACK QUACK a tutti!

  8. Francesca Bertoni

    Buongiorno, anzi vista l’ora buon pranzo! (-;
    Oggi i miei Quackringraziamenti vanno ai gentilissimi Franco e Nicoletta – titolari della Libreria Sovilla a Cortina d’Ampezzo – sia per i preziosi consigli da un punto di vista dei librai, sia per l’opportunità offertami in caso di pubblicazione.
    Ancora non ci sono, ma manca poco, dai.
    Aiutate anche voi la Papera a proliferare!
    E andate a vedere anche la pagina Facebook della Libreria!
    https://www.facebook.com/libreriasovillacortina/

    A presto! QUACK!

  9. Francesca Bertoni

    Buon pomeriggio!
    Nuovo giorno nuovo quackringraziamento: oggi è il giusto turno di Donatella e Alessandra che ieri mi hanno permesso di fare una presentazione della Papera nel loro locale “Riceviamo Insieme”, in via Montello 8 a Bolzano. Un luogo assolutamente unico, dove si respira un’atmosfera fuori dal comune.
    Andate sul loro link Facebook e guardate che meraviglia.
    https://it-it.facebook.com/Riceviamoinsieme/
    Rimanete sintonizzati sulla sezione Aggiornamenti per qualche foto dell’evento.
    A presto!

  10. Francesca Bertoni

    Buongiorno!
    Oggi giornata di doverosi ringraziamenti!
    Prima di tutto un QUACKGRAZIE ad Andrea e Marco che mi hanno gentilmente permesso di presentare e raccontare la campagna di crowdfunding della Papera presso il loro “Bosco dei Desideri” a Levico Terme. Andate a vedere la loro pagina Facebook
    https://www.facebook.com/ilboscodeidesideri/
    è davvero un posto delizioso, si possono organizzare molte cose, non solo presentazioni di libri, ma soprattutto ci sono gli autoscontriiiiii!
    Il secondo QUACKGRAZIE va a tutte le persone che ieri hanno partecipato attivamente e con interesse all’evento nonostante la supermegagalattica nuvola fantozziana che ci ha perseguitato per tutta la durata della presentazione, e appena terminato se ne è andata magicamente via!
    Con i vostri pre-ordini sono ho superato il 50% del primo goal. Vi sono riconoscente!
    Controllate gli aggiornamenti, a breve arriveranno foto dell’evento!
    A prestooooooooo!

  11. Francesca Bertoni

    Buongiorno!
    Per i residenti in Trentino-Alto Adige (e perché no pure regioni limitrofe) due eventi di presentazione del mio libro in arrivo domenica 14 e mercoledì 17 maggio!
    Rimanete sintonizzati sulla sezione Aggiornamenti per i dettagli!
    Buona Papera a tutti!

  12. Francesca Bertoni

    Ah, le Mamme…
    Se non ci fossero bisognerebbe inventarle… (-:(-;(-:(-;

  13. (proprietario verificato)

    Altri 4 preordini dal “Gruppo delle Mamme”!

  14. (proprietario verificato)

    …perchè in fondo, nella drammaticità di questa società di disoccupati cronici di cui facciamo parte, bisogna poterci ridere su!
    ironico, divertente, mai banale… non puoi non leggerlo tutto d’un fiato!

  15. Da Mamma a Mamma…
    Ho letto il commento di Laura e ho deciso di dare un’occhiata all’anteprima del libro…
    Ho preordinato una copia, quindi ho curiosato anche tra le bozze…
    E ne ho preordinate altre 4!
    Ho diverse amiche e conoscenti con figli o amici di figli precari, purtroppo.
    E allora vale davvero la pena sostenere questo romanzo, far sì che venga pubblicato, e permettere a coloro che vivono una condizione incerta di riuscire a riderci su come la stessa autrice.
    Magari porta pure bene!

  16. silvia.2rif

    Si. E mi farà parecchia compagnia questo libro.

  17. (proprietario verificato)

    “Ogne scarrafone è bell’ a mamma soja” è un detto sacrosanto, ma qui non c’entra nulla il fatto che il libro lo abbia scritto mia figlia. Fidatevi. Anzi, da mamma preferirei vederla sistemata con un impiego fisso (o quasi), piuttosto che vivere da vicino le sue peripezie lavorative.
    Eppure, nonostante le conosca ormai benissimo – le citate peripezie – a leggerle su carta è venuto da ridere anche a me. L’ironia con cui le racconta (e le supera) merita il sostegno dei lettori.

  18. (proprietario verificato)

    Ho trovato il libro divertente già dall’anteprima, e ho apprezzato soprattutto l’ironia con cui vengono raccontate le vicissitudini lavorative della protagonista.
    Stile di scrittura molto particolare ma anche unico.
    Consigliato.

  19. Francesca Bertoni

    La campagna della Papera è appena cominciata… ringrazio tutte le buonanime di parenti e amici stretti che hanno contribuito al suo avvio!!! (-; (-; (-;
    BUON QUACK! QUACK! a tutti!!!!!!

Aggiungere un Commento

Francesca Bertoni
Ho sempre avuto la passione per il cinema e la scrittura, così da grande ho deciso di fare la sceneggiatrice, mestiere tanto bello quanto difficile e soprattutto molto, molto precario. Finora ho scritto numerosi progetti per cinema e TV, sia in italiano che in inglese, e ho persino vinto un paio di concorsi internazionali… Ma ovviamente sono ancora in attesa che qualche produttore compri i diritti dei miei lavori. Come la protagonista del mio romanzo ho vissuto una lunga fase di precariato: l’idea del libro è nata proprio in quel periodo, una specie di personale terapia per esorcizzare il difficile momento che stavo attraversando. Con me ha funzionato - nel senso che sono ancora precaria, spesso disoccupata, ma ho imparato a riderci sopra. Intanto ho cominciato a sfogarmi anche con la corsa e almeno mi consolo con un fisico bestiale.
Francesca Bertoni on sabfacebook