Accedi Registrati

La versione di Giuda

giuda
102% Completato
97 Copie al prossimo obiettivoi
Good seller! Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto
Svuota
Quantità

A Getsemani dormivano tutti. Solo Yeshu era sveglio, in giardino, con Miriam. Cercai di impedire alle guardie di usargli violenza mettendomi tra lui e loro, mentre Yeshu convinceva Miriam in lacrime a staccarsi da lui. Era calmo ma esausto. Lo confortai con un bacio, sussurrandogli di non preoccuparsi. Lui si lasciò prendere senza reagire.  Alcuni dei nostri, svegliati dal chiasso e dalla luce delle torce, ancora mezzo addormentati, volevano difenderlo mentre veniva legato. Comparve anche un pugnale ma Yeshu si riscosse e impedì uno scontro in armi, poi fu trascinato via. Shimon e gli altri mi si fecero intorno, sospettosi e impauriti, chiedendomi spiegazioni: cosa stava succedendo? Io ero troppo emozionato per parlare. Sentii gli scherni degli sgherri che portavano via Yeshu e di colpo il mio piano mi sembrò ridicolo.

Giuda – il reduce tormentato dai ricordi di un passato che non passa – finalmente vuota il sacco e racconta al giudice Dionisios e a sua figlia Damaris i motivi e le circostanze che portarono alla morte di Gesù, l’amico più intimo, il compagno di una storia di violenza, amore, conflitto e sacrificio, tragicamente più umana di quella predicata dalla piccola setta che proclama la resurrezione e il prossimo ritorno del Salvatore.

Che cosa ha portato in Giudea un distinto magistrato ateniese e una giovane amante della sapienza? Perché stanno cercando le tracce di un controverso personaggio giustiziato anni prima come criminale, in un paese ossessionato dalla fedeltà a un dio padre-padrone? Tutto era cominciato all’Aeropago, in una mattina d’estate del nono anno dell’impero di Claudio, al termine dello strano discorso in cui un ostinato oratore aveva annunciato la fine del mondo…

La vicenda di Gesù non cessa di porre domande. Come un fiume, continua a portarci tracce del messaggio che, all’inizio, prima di diventare il Verbo (Lógos), fu, per almeno una generazione, puro racconto (lógos). Quelli che lo ascoltavano erano le donne e gli uomini della prima globalizzazione occidentale, che pensavano, soffrivano e amavano nel crogiuolo delle tre culture – l’ebraica, la greco-ellenistica e la romana – da cui sarebbe sorta la nostra civiltà europea.

La versione di Giuda è un viaggio al di là delle paludi del conformismo e le rapide del dogma, oltre la corrente mitica delle origini, verso la fonte poetica da cui attingere frammenti della verità e del mistero dell’esperienza umana di Gesù, nell’illusione letteraria di liberarla dallo sguardo di chi è venuto dopo e coglierla nelle emozioni dei suoi contemporanei, i nostri antichi parenti.

 

 

25/10/2016
La campagna de "La versione di Giuda" sta proseguendo benissimo! Segnaliamo che l'autore presenterà il suo libro martedì 8 novembre dalle ore 19:00 alle ore 20:30, al Tempio d'Oro, Via delle Leghe, 23 Milano.
giudabanner

Commenti

  1. Ho apprezzato come l’autore abbia mantenuto la fedeltà storica, seppure rielaborandola completamente; mi è piaciuto molto il ritmo che ha mantenuto durante tutta la storia, ben cadenzato nella divisione data dai vari paragrafi, soprattutto a livello concettuale.
    Mi piace molto anche la sua scrittura: pulita, semplice e che si lascia leggere bene.
    Il tratteggio delle tre grandi culture è riuscito bene, un incontro bel delineato anche dai riscontri cronologici, politici e socio culturali, esattamente come viene affermato anche nella nota dell’autore.
    Dionisios è stato nettamente il mio personaggio preferito, ben caratterizzato, con un temperamento notevole e una saggezza che emerge dalle prime pagine.

    Sara Del Sordo

Aggiungere un Commento

Giorgio Tacconi
Giorgio Tacconi è nato nel 1956 a Milano, dove vive con sua moglie Silvia e lavora come libero professionista, collaborando in progetti editoriali e di comunicazione. Laureato in giurisprudenza, ha svolto per molti anni attività di consulenza e formazione aziendale. Autore di testi tecnico-giuridici con Simone Editore, Giappichelli, Wolters Kluwer, in narrativa ha pubblicato il romanzo "Sottosopra. Cosa succede al cimitero?" (Cabila Edizioni, 2008) e l’antologia commentata "La selva della seduttrice. Viaggio nel verde letterario" (Quarto Paesaggio, 2011).
Giorgio Tacconi on sabfacebook