Accedi Registrati

Aggiornamento

MENTRE SI DISEGNA Ho sempre notato che quando disegno una cosa allegra, sorrido. Quando è cupa ho le sopracciglia aggrottate. Quando disegno una bocca sorpresa sono anche io nella stessa posizione. Quando ho disegnato l’uomo che grida ero immobile e tesa. Ci si immerge nei disegni. Per questo amo quelli che ti stupiscono. Che persone […]

 

 

MENTRE SI DISEGNA

Ho sempre notato che quando disegno una cosa allegra, sorrido. Quando è cupa ho le sopracciglia aggrottate. Quando disegno una bocca sorpresa sono anche io nella stessa posizione. Quando ho disegnato l’uomo che grida ero immobile e tesa.
Ci si immerge nei disegni.
Per questo amo quelli che ti stupiscono. Che persone piene sono quelli che creano queste cose? Io guardo i dettagli, i nasi grossi, lunghi, le sopracciglia folte, rade, le proporzioni del corpo, il modo di muoversi. Noto queste cose nelle persone, mentre parlo con loro, mentre gli sono vicino. La curva della mandibola. La piega della camicia.
Chi crea disegni tristi e spaventosi come vede il mondo?
Chi riesce a fare dei disegni che mettono allegria come lo vede?
A me, quelli allegri, non vengono molto, solo se sono con Marta. Probabilmente la risposta è banale. Con Marta vedo dolce tenerezza e disegno quello che sento. La restante parte è la visione di una realtà senza fronzoli. Così com’è.
Meno male che c’è lei, che smussa gli spigoli e abbatte le mie difese.

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie