Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aggiornamento

LUOGHI DEL LIBRO Derry “Nate se li era immaginati così i grandi festival rock. Woodstock, Glastonbury, l’Isola di Wight. Ed invece vide un muro bianco di una casa. Su questo muro, a lettere cubitali, c’era scritto “You are now entering free Derry”. Non è la città di Stephen King, anche se gli orrori che si […]

LUOGHI DEL LIBRO

Derry

“Nate se li era immaginati così i grandi festival rock. Woodstock, Glastonbury, l’Isola di Wight.
Ed invece vide un muro bianco di una casa.
Su questo muro, a lettere cubitali, c’era scritto “You are now entering free Derry”.

Non è la città di Stephen King, anche se gli orrori che si sono verificati in questo luogo di confine tra l’Irlanda del Nord e la Repubblica d’Irlanda non hanno niente da invidiare a quelli dell’omonima cittadina.
Non chiamatela Londonderry, ma solo Derry.
Le meravigliose mura medievali che la incorniciano ce-lano al loro interno l’inquietudine dei Troubles, le lotte interne tra Cattolici e Protestanti che qui hanno trovato il loro climax nella Bloody Sunday, nella quale molti civili hanno perso la vita sotto le raffiche dei paracadutisti in-glesi.
Jenny e Gerry, due fratelli aderenti alla causa repubbli-cana che abitano nella Bogside, ci porteranno, come fa-rà anche Marr con i propri ricordi di ragazzo, nella me-ravigliosa Isola di Smeraldo, solo che le visioni suscitate non avranno ad oggetto i verdi prati intorno a Limerick, ma il tremendo conflitto che ha scosso fino a pochi anni fa questo bellissimo paese.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie