Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aggiornamento

Perché il vostro preordine vale più di un acquisto in libreria? Ieri, sono entrata da Feltrinelli. Migliaia di libri, copertine accattivanti. I consigli del libraio, quelli dell’intellettuale di turno, il premio Strega, la gigantografia di un autore che ti invita a comprare il suo manuale per perdere 10 kg in una settimana, ché la prova […]

Perché il vostro preordine vale più di un acquisto in libreria?

Ieri, sono entrata da Feltrinelli. Migliaia di libri, copertine accattivanti. I consigli del libraio, quelli dell’intellettuale di turno, il premio Strega, la gigantografia di un autore che ti invita a comprare il suo manuale per perdere 10 kg in una settimana, ché la prova costume si avvicina.

Prendo un libro, lo sfoglio. Leggo la quarta di copertina, lo soppeso, controllo il numero delle pagine, la carta, il formato. Guardo vicino a quali altri libri lo hanno messo. A occhio, a naso, a tatto, mi attira.

Quando sono fuori, ho il libro in borsa. Semplice.

130 libri sono stati acquistati senza tutto questo.

Li avete ordinati senza tenerli in mano, senza neppure sapere quante pagine avessero. Non avete solo comprato un libro che ancora non c’è, avete contribuito alla sua nascita. Avete deciso di avere un ruolo nel suo sviluppo, di dargli una possibilità di venire al mondo. Siete responsabili della sua genesi come del suo possibile successo, consigliandolo o recensendolo, facendolo circolare.

130 atti di fiducia, di cui non posso che esservi grata.
Io ci ho messo un’idea, voi ci state mettendo tutto il resto.

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie