Accedi

Aggiornamento

L’idea di Ogni cosa torna è nata poco più di due anni fa, in una sera d’agosto. Da tempo avevo in mente la storia di Emma, una donna che ha sacrificato la sua felicità e quella degli altri all’altare dell’ambizione e della ricchezza. Desideravo che questo romanzo fosse ambientato in Sicilia e che chi lo […]

 

 

L’idea di Ogni cosa torna è nata poco più di due anni fa, in una sera d’agosto.

Da tempo avevo in mente la storia di Emma, una donna che ha sacrificato la sua felicità e quella degli altri all’altare dell’ambizione e della ricchezza.
Desideravo che questo romanzo fosse ambientato in Sicilia e che chi lo leggesse potesse vederne la bellezza attraverso le pagine.

In quei giorni mi trovavo in un posto incantevole che incarna la magia e il fascino della mia terra: San Vito Lo Capo, località turistica conosciuta ormai da milioni di persone. Così San Vito Lo Capo con la sua spiaggia, il suo mare, la sua chiesa e le sue ville è diventato San Vittorio Siculo e là si è consumata la storia di Emma e di tutti i personaggi di Ogni cosa torna.
In un paesino in cui il sole è sempre caldissimo anche a ottobre inoltrato, si intrecciano le vite di Bianca, Nicola, Don Luigi, Emma, Alina, Cecilia.

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie