Accedi Registrati

Aggiornamento

“…E poi strani libri ricoperti di simboli – stelle e triangoli e chiavi, animali fantastici, leviatani che sembravano isole, angeli con la spada. Libri sugli antipodi, i cui abitanti hanno la faccia sullo sterno e una gamba sola; libri di medicina in caratteri gotici, indecifrabili, con stampe sontuose di vegetali, foglie radici e fiori. E […]

 

 

“…E poi strani libri ricoperti di simboli – stelle e triangoli e chiavi, animali fantastici, leviatani che sembravano isole, angeli con la spada. Libri sugli antipodi, i cui abitanti hanno la faccia sullo sterno e una gamba sola; libri di medicina in caratteri gotici, indecifrabili, con stampe sontuose di vegetali, foglie radici e fiori. E ancora, ovunque, libri d’araldica fitti d’elmi e di spade, pennacchi, grifoni, sirene, scudi e stendardi d’ogni colore…”

(Il bosco dei sentieri di carta, pag. 92)

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie