Accedi Registrati

Aggiornamento

Cari lettori, ecco qui di seguito le bellissime parole di Antonio Vaianella, vice-presidente dell’associazione storico culturale “Salinguerra II”, riguardo al romanzo dell’autrice Micol V.Osti: “«Peter sospirò e fece un mezzo sorrisetto “Quando ti usano come pedina, finisci sempre per dare il meglio di te per vincere la partita, no?”» Affermazione quanto mai vera e sempre […]

 

 

Cari lettori,
ecco qui di seguito le bellissime parole di Antonio Vaianella, vice-presidente dell’associazione storico culturale “Salinguerra II”, riguardo al romanzo dell’autrice Micol V.Osti:

“«Peter sospirò e fece un mezzo sorrisetto “Quando ti usano come pedina, finisci sempre per dare il meglio di te per vincere la partita, no?”»
Affermazione quanto mai vera e sempre attuale, tratta dal primo romanzo di un talento emergente, la giovanissima Micol V.Osti. Il libro è I disertori – In bocca al lupo.
Farsi trasportare nella Grande Mela degli anni ’20 è entusiasmante, soprattutto in compagnia di Peter Wolf e Atlas Alcott, i protagonisti di questo primo capitolo di una storia dove due amici, ora musicisti ma forgiati nella terribile fucina della Grande Guerra, devono affrontare un mondo per nulla facile e, forse, più pericoloso del conflitto mondiale da poco terminato.
Segreti, bugie,misteri nella cornice della guerra tra Polizia e criminalità dei mitici Anni Ruggenti.”

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie