Accedi Registrati
jeremy-bishop-262119
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
118% Completato
235 Copie vendute
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Un racconto dei nostri tempi che si svolge tra il 2008 e il 2014.
È la storia vera e autobiografica dell’autore che,  Amministratore Delegato di una grande multinazionale, all’apice della carriera, viene improvvisamente licenziato. Le difficoltà psicologiche e pratiche della nuova realtà di “disoccupato”, il coraggio e la fatica di rimettersi in gioco, l’importanza di una famiglia unita che lo sostiene e gli da la forza di andare avanti, la riscoperta delle proprie radici, ne fanno il motivo trainante del libro. Il racconto si snoda tra realtà quotidiana alla continua e disperata ricerca di un nuovo lavoro, contrapposta a ricordi ed episodi del passato.  Ci si imbatte in personaggi fondamentali nella vita del protagonista che ne hanno determinato principi e valori quali, fondamentale, il ritratto del padre contadino, saggio e temprato dalla fatica e dalla vita che si sacrifica per dare il meglio ai propri figli senza però far mancare loro la propria presenza,  o come quello della moglie e dei bambini e, non da ultimi, l’amato cane Yaky e il gatto Teo. Ma si incontrano anche altri tipi di figure che, con i loro comportamenti hanno caratterizzato, nel bene e nel male, quegli anni bui, come i vigili del comune di Milano o il famoso manager iraniano , il solo che  cerca fattivamente di aiutarlo. Nella storia non c’è un lieto fine, nel senso che il protagonista non riuscirà più a trovare un lavoro  prestigioso come in passato, ma dovrà adattarsi a lavori più umili e temporanei. Grazie al sostegno della propria famiglia, all’amore per i suoi figli non si da comunque per vinto e continua ad avanzare, scoprendo così le vere gioie della vita quotidiana, come fare una passeggiata con il proprio cane o accompagnare il figlio più piccolo all’allenamento e guardarlo mentre gioca. Il racconto insegna a non giudicare mai le persone in modo affrettato e, soprattutto, a non fermarsi alle apparenze, a non arrendersi mai e a scoprire che ci sono degli Amministratori Delegati con un cuore, esseri umani con tutte le loro fragilità e che a volte sanno anche piangere.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro per piacere personale e come forma terapeutica in un momento molto difficile della mia vita. Vorrei pubblicarlo solamente per dare agli altri la possibilità di leggere una storia di vita vissuta assolutamente vera, con l’obiettivo di trasmettere il messaggio che non ci si può fermare alle apparenze nel giudicare gli altri, che ci vuole sempre il coraggio di andare avanti malgrado tutti gli ostacoli che si incontrano, che l’amore è la componente più importante della nostra vita, sia esso per la propria famiglia, per il prossimo o per il proprio cane. È l’amore che ci da la forza per reagire e superare gli ostacoli.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “1690 passi”

Gianstefano Zunino
Sono nato nel 1956 in un piccolo paesino dell’entroterra ligure, appena sopra Genova. I miei genitori erano contadini e io sono cresciuto in campagna, educato all’amore per la natura, al senso del dovere e del sacrifico. Mi sono laureato in ingegneria elettronica all’Università di Genova e, subito dopo, ho iniziato una carriera lavorativa che mi ha portato ad essere nominato Amministratore Delegato all’età di quaranta anni.
Ma i valori trasmessi dai miei genitori sono stati sempre presenti dentro di me e hanno guidato tutta la mia esistenza. Appena posso, mi ritiro nella cascina dove sono nato e dove rifaccio con grande piacere il contadino.
Oltre ad aver praticato numerosi sport, ho sempre coltivato il piacere della lettura e della scrittura ma non ho mai pubblicato libri.
Gianstefano Zunino on sablinkedin