Accedi Registrati

All We Need Is Love, prima o poi

Versione 2
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
100% Completato
150 Copie vendute
Svuota
Quantità

“Io credo serva finire tutti i sogni
che serva prevaricare
serva stare dalla parte sbagliata
serva perdersi
Io credo che serva ricredersi”

“…e quindi e naturalmente voglio precisare di non aver nulla contro chi rivolge la propria attenzione sessuale verso altri esseri umani del medesimo sesso – perché la cosa più importante, a mio modo di vedere,
è l’amore – però vorrei anche dire che non mi piacciono gli uomini. Anche se nemmeno gli uomini eterosessuali possono negare che Paul Newman o Robert Redford siano belli. Insomma, è come guardare un quadro di Hopper o ascoltare una canzone dei Beatles. Tuttavia non lo bacerei mai e neanche ci farei del sesso o lo sposerei, un uomo. Ma nemmeno con un quadro ci farei sesso, perché probabilmente verrei picchiato da qualche addetto del museo; per la canzone dei Fab Four, invece, non saprei proprio come fare…”

“Cioè, fammi capire, tutta questa storia che la pioggia è tristezza, malinconia, dramma, è per colpa dell’arca di Noè? Non ci credo. Per colpa dell’alluvione? Ma perché tristezza e malinconia? In fondo sono stati salvati tutti gli animali o no? Una coppia per tipo, un bel viaggio, una crociera ma con il mare mosso come per il Titanic, però senza gli iceberg, Celine Dion e Di Caprio.
E non credo nemmeno fosse per colpa di “My heart will go on”…
Un po’ di sano egoismo, su forza. Chi non sarebbe felice di sopravvivere.
E poi, in assoluta sincerità, a me la pioggia piace. Avete mai provato a dormire in una tenda mentre il ticchettare delle gocce d’acqua vi culla sbattendo sulla tela?
E quell’odore che rimane nell’aria subito dopo un temporale estivo?”

“E non serve che tu mi dica che sarà una nuova vita, perché non m’interessa; voglio ancora tutto questo. Queste persone, questi luoghi, queste emozioni, gli stessi fallimenti e gli stessi errori, i miei figli, se li avrò, il mio cane e la mia musica, le giornate in libreria, una fumata di sigaretta, guardare le stelle che non brillano ancora abbastanza, e poi scrivere una cartolina…”

Perché

“Tutto ciò di cui hai bisogno è lʼamore
Tutto ciò di cui si ha bisogno è lʼamore
Tutto ciò di cui si ha bisogno è lʼamore
Lʼamore è tutto ciò di cui si ha bisogno”

(Lennon McCartney – Sgt.Pepper Lonely Heart – All you need is love)

“Non avrai difficoltà a capire anche questo? Ma sei mai stato bambino?”

Perché ho scritto questo libro?

Perché a volte le cose succedono quando meno ce lo aspettiamo, quando pensiamo che la parola fine sia l’ultima battuta disponibile, quando ci accorgiamo che abbiamo smesso di credere all’impossibile come fanno i bambini.

02/08/2017
Paolo Re, autore di All you need is love - prima o poi dedica a tutti i suoi sostenitori questo breve video! Grazie a voi, al raggiungimento dell'obiettivo, un progetto pieno di potenziale diventerà uno splendido libro!

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “All We Need Is Love, prima o poi”

Paolo Re

Paolo Re – 1968 Milano/Auckland/?


Autore, produttore, arrangiatore e scrittore: ha scritto canzoni e colonne sonore per progetti nazionali e internazionali (sette gli album pubblicati) Collabora con creativi e artisti a tutte le latitudini. Una notte ha deciso che doveva trasferirsi in Nuova Zelanda con tutta la famiglia, cane e gatto compresi, l’ha fatto, e da quest’avventura è nato My Family Goes To Auckland, il libro, pubblicato da Fazi Editore. È Contributor di Vanity Fair, ma non solo. Scrive talvolta musica, qualche volta storie e scatta fotografie con tutto quello che ha a portata di mano tra Auckland e Milano. Beatles, Shakespeare, il Milan di Rocco-Rivera-Lodetti, ma anche quello di Van Basten, Gullit e Colombo e naturalmente la pizza: solo pensare a una di queste cose lo rende felice.

All We Need is Love, prima o poi è il suo secondo libro.