Accedi Registrati
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
184% Completato
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Eleonora sta per compiere trent’anni. È un giovane avvocato di Milano che recita con scarsa convinzione la parte della donna in carriera in uno studio legale prestigioso, nevrotico e competitivo. La sua vita sentimentale è una costellazione di disastrosi appuntamenti al buio tanto che, quando alla sera torna a casa dal lavoro, alla realtà preferisce i libri di Jane Austen e i film con Jude Law. È lui l’unico uomo nella sua vita, che nella sua immaginazione le parla e la ama anche a schermo spento. Il tempo però passa inesorabile: Eleonora è terrorizzata all’idea che questo compleanno rappresenti un definitivo salto nell’età adulta. Ci sono ancora troppe cose da risolvere. Dopo aver guardato per l’ennesima volta un film con l’amato Jude in cui i protagonisti fanno scambio di casa, impulsivamente decide di fare la stessa cosa. Risponde a un annuncio online, offrendo il suo appartamento nel centro di Milano a Charles, il proprietario di un piccolo cottage nel Surrey. Eleonora si ritrova così, per la prima volta in tutta la sua esistenza, immersa in una dimensione a lei del tutto sconosciuta, scoprendo dentro di sé una inaspettata pace. Vivere nella casa di un perfetto estraneo si rivela un’esperienza intima e intrigante allo stesso tempo. Con il passare dei giorni Eleonora è sempre più incuriosita dalla figura di Charles, del quale, nonostante quotidiani scambi di mail, continua a sapere ben poco… In questo romanzo, la conquista di una dimensione di felicità interiore si trasforma nella possibilità di amare di nuovo.

Perché ho scritto questo libro?

Ero costretta a letto da un infortunio e la mia vita era in standby. Ogni mattina però mi si presentava Eleonora. Una giovane donna come tante, piena di aspirazioni e paure, che è diventata la protagonista del romanzo che ho sempre voluto scrivere. Ognuno di noi può sentire la necessità di rifugiarsi in un libro o un film, per continuare a credere di essere artefice del proprio futuro.
Mi auguro che questo libro sia quel rifugio capace di spingere il lettore a conquistare la vita che vuole.

Leggi l'anteprima
14 giugno 2018

Aggiornamento

Vi aspettiamo numerosi per una serata particolare: consigli in tema di cambiamento, gioielli che raccontano storie e sogni che si trasformano in libri. Siete tutti i benvenuti!

Evento

13 aprile 2018

Segnalazione

Margherita Nicoletti ha fatto una segnalazione per Hey Jude sul suo blog "lettriceperpassione": leggetela qui!
27 marzo 2018

Varesenews parla di me

Oggi è uscito l'articolo Ricominciare a 50 anni dalla scrittura, grazie al crowdfunding editoriale su "Varesenews": parla di me, del percorso che mi ha portata alla scrittura e della scoperta di bookabook. Potete leggerlo a questo link: http://goo.gl/1KapbK
09 marzo 2018
Cari lettori! Ci sono due belle novità per il libro di "Hey Jude" di Raffaella Macchi! Mercoledì 14 marzo alle ore 21 presso la Biblioteca di Comerio, in occasione di una riunione del circolo dei lettori, l'autrice farà una presentazione del suo progetto editoriale spiegando in cosa consiste la campagna di crowdfunding promossa con Bookabook. Potete inoltre trovare qui di seguito un bellissimo articolo uscito questa mattina su Lombardia Oggi. Buona lettura!

0903_pagina_32

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Ho letto il libro tutto d’un fiato in un giorno! Mai successo! E dire che i romanzi non mi entusiasmano. Ma questo è diverso! Rimani in sospeso fino alla fine con dei colpi di scena che non te li aspetti! Introspettivo e senza dispersioni! Bello! Aspetto i prossimi!

  2. (proprietario verificato)

    Sto cominciando a conoscere Eleonora un poco alla volta e mi incuriosisce molto… forse perché è l’immagine riflessa di noi donne in cerca di noi stesse, del nostro vero io. Una scrittura piacevole e curata, un libro in cui desideri rifugiarti volentieri. Brava Raffaella!

  3. (proprietario verificato)

    Ero partito un poco prevenuto in quanto le mie ultime letture riguardavano autori come Ken Follett o Wilbur Smith. Invece man mano che si dipanava la trama una sottile e continua suspence mi prendeva e mi costringeva nella lettura. L’HO DIVORATO!

  4. (proprietario verificato)

    L’ho iniziato la mattina e finito per il pomeriggio, da tempo non mi concedevo il lusso di un libro letto tutto in una volta ! Che bella storia, di quelle che fanno bene al cuore !

  5. Massimo

    (proprietario verificato)

    Ssssspumeggiante !!

  6. (proprietario verificato)

    Ironico e divertente……un ” Must” che lascia
    il sapore buono di storie che fanno bene al cuore e alla mente…..bello….una preziosità da leggere …scritto in modo spontaneo e molto curato..l’autenticita’ di Eleonora mi piace e so che alla fine non mi deluderà …..

  7. (proprietario verificato)

    intrigante e introspettivo, molto femminile…ho proprio voglia di scoprire lo svolgimento degli eventi… Eleonora, chissà se riuscirai a prendere il sopravvento sul corso della tua vita come sembra aver fatto la tua creatrice…spero di scoprirlo presto.

Aggiungere un Commento

Raffaella Macchi
Nata a Varese nel 1967, sono avvocato, moglie, madre di tre figli adolescenti e proprietaria di un piccolo Jack Russell. Ho una vera passione per il giardinaggio e le rose inglesi, e sono una lettrice onnivora. A dodici anni chiesi in regalo una macchina da scrivere e dal quel momento trascorsi molti pomeriggi e sere della mia adolescenza a scrivere racconti. Studi, lavoro e famiglia mi hanno poi allontanata dalla scrittura per molto tempo; un infortunio, tuttavia, che mi ha costretta a un lungo periodo di convalescenza mi ha dato l’occasione per ricominciare. È nato così il mio primo romanzo Hey Jude. Ora, non c’è giorno in cui non mi svegli con l’urgenza di fermare sulla carta personaggi e storie che si sono materializzati durante la notte. Scrivere mi consente di vivere altre vite, viaggiare, incontrare persone affascinanti e misteriose, e scoprire che sono frutto della mia fantasia.
Raffaella Macchi on sablinkedinRaffaella Macchi on sabinstagramRaffaella Macchi on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie