Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
nadir
100%
200 copie
completato
30%
35 copie
al prossimo obiettivo
Svuota
Quantità
Consegna prevista Gennaio 2022
Bozze disponibili

Nadir è una ragazza di ventitré anni dalle origini ignote. Abbandonata ancora in fasce con poco più che un pezzo di carta con su scritto “nadir”, scoprirà che quella parola rappresenta ben più che un nome ma un messaggio di avvertimento.
L’inizio del tirocinio come biologa presso il reparto di genetica dell’ospedale cittadino permetterà alla ragazza di gettare luce su una verità da sempre collegata alla difficoltà di tenere a bada la sua rabbia.
Una vecchia fiamma mai corrisposta che riappare riportando alla luce sentimenti sopiti per anni, un’amica spigliata che metterà a nudo l’insicurezza profonda nascosta dentro di sé, una ragazza ferita che prova a colmare un baratro che risiede nel suo petto nel solo modo che conosce; nessuno di essi lo immagina, ma ognuno si tramuterà in una tessera di quel domino che ha iniziato il suo corso una comune sera di ottobre.
Cosa faresti se la logica scientifica su cui hai costruito la tua vita iniziasse a sgretolarsi davanti ai tuoi occhi?

Perché ho scritto questo libro?

Questo libro mi ha offerto l’occasione di evadere da un presente fin troppo reale. Nadir mi chiedeva di raccontare la sua storia da tempo, non ne ero consapevole ma le sue incursioni nella mia mente durante il sonno e le ore di veglia erano il modo in cui mi spingeva ad interessarmi al suo mondo. Questa storia rappresenta un perfetto bilancio di chi sono: una passione sconfinata per la scienza e la consapevolezza che il mondo davanti ai miei occhi non sia l’unico degno di essere vissuto.

ANTEPRIMA NON EDITATA

Prologo

18 anni prima

«Maestra! Vieni!! Aaron piange. È sotto l’albero, ha la bua sulla testa»

La signorina Scott si avvicina al piccolo trafelata e abbassa lo sguardo su un Aaron in lacrime. È accovacciato contro l’albero di melo nel giardino anteriore dell’asilo, tira su col naso e la sua mano è appoggiata al capo. La casacchina azzurra macchiata di fango e qualcos’altro.

La signorina Scott scosta la sua mano dalla fronte, sotto di essa si apre un taglio ed un rivolo di sangue va ad unirsi al resto delle macchie sulla divisa.

Continua a leggere

Continua a leggere

«È stata Nadir, l’ho vista litigare con lui per il dinosauro di Toy Story» riferisce una solerte Susie.

Intanto anche la signorina Evans arriva sulla scena e si china a tamponare la ferita di Aaron con del cotone e del disinfettante, ne percepisco l’odore pungente fino a qui.

La signorina Scott mi affianca poco dopo, sono ancora sul dondolo su cui mi sono rifugiata dopo aver guardato Aaron dimenarsi e strillare. È un bamboccio viziato, la mamma gli compra sempre tutto quello che vuole e lui ce l’ha già a casa Rex, non ci deve giocare per forza all’asilo, può giocarci tutto il tempo. Infatti, può giocare con tutti i personaggi del film, anche Jessie la cowgirl e Woody.

La signorina Scott si inginocchia accanto all’altalena e aspetta che dica qualcosa.

Non ho niente da dire, Susie è una spiona.

«Nadir, perché te ne stai qui da sola? Hai visto cos’è capitato ad Aaron?» chiede dopo qualche minuto.

«Si, ma non sono stata io…» giuro sperando che mi creda, aggiungo più dettagli per rendere la mia difesa credibile. «Il dinosauro l’ha graffiato con uno dei suoi artigli ed io l’ho solo tirato via da lui e me lo sono messo nello zaino per farlo smettere.»

«D’accordo, perché non mi fai vedere Rex allora? Dovremmo punirlo per quello che ha fatto» chiede la maestra di rimando.

«No, non è colpa di Rex… non puoi punirlo! Lui è mio amico mentre Aaron non lo è. Aaron mi prende sempre in giro»

Sto dicendo la verità, stavo solo cercando di riavere indietro Rex perché Aaron lo aveva nascosto durante la merenda perché sapeva che volevo giocarci.

Lo fa sempre ma oggi ne ho avuto abbastanza, sono uscita in giardino e l’ho visto salire le scalette dello scivolo a bruco e così mi sono avvicinata per affrontarlo.

Appena mi ha vista arrivare ha tirato fuori dallo zaino il mio giocattolo preferito e ha iniziato a ridere sventolandolo in aria. Si è seduto sulla parte alta dello scivolo e ha continuato a prendermi in giro,“Le femmine non possono giocare con i dinosauri” diceva, “Hai i capelli con il taglio da maschiaccio ma sei sempre una femmina” continuava, e la mia rabbia aumentava.

Ho chiuso gli occhi per non fare uscire le lacrime che sentivo pronte a tradirmi, non gli avrei dato la soddisfazione di vedermi piangere. Li ho riaperti solo udendo un tonfo e sentendo Aaron frignare. Era riverso sul prato e una ferita si apriva al di sopra del suo sopracciglio sinistro, Rex era finalmente libero e se ne stava immobile sul prato ad un passo da me.

La signorina Scott scuote la testa e mi porge la mano, la afferro riluttante quando mi invita a seguirla e dice che dovremo andare nella stanza della signorina Turner.

Non mi piace quella stanza. C’è una sediolina nell’angolo girata verso il muro, ed è su quella sedia che finiscono tutti i bimbi cattivi.

2021-06-30

Aggiornamento

Ve lo ricordate quel momento in cui avete visto nadir, letto la sua trama, magari il prologo e pensato: 'Lo voglio leggere questo libro!" ? 📖 Avevamo un obiettivo non facile da raggiungere quando siamo partiti, ed eravamo in pochi: io, Ollie, Nadir, Tom, Amy, Adam, Tabitha, Matt e gli altri personaggi saltati fuori dalla mia mente, ma oggi... oggi siamo diventati tantissimi! 🥺 ❤️‍🔥 Miei cari personaggi, siete appena diventati un po' più veri, anche se nella mia testa lo siete stati fin da subito... ma oltre 200 anime hanno scelto di portavi con loro per conoscervi meglio, comportatevi bene perché non vogliamo lettori delusi... siate voi stessi e andrà bene così!😉 A voi sostenitori di questa campagna di crowdfunding, a voi che avete scommesso sulla prof di scienze, ex collega di università, amica di infanzia, ex compagna di classe, membro della famiglia, collega di lavoro e infine autrice sconosciuta che vi ha presentato il suo lavoro in punta di piedi. A voi va tutta la gratitudine che ho cercato a più riprese di manifestarvi, è strano che manchino le parole ad una a cui piace scrivere, ma qualunque cosa dica non sarà mai più vera ed importante di un immenso GRAZIE! 🙏🏼 🐾 🎉🎈 ABBIAMO UFFICIALMENTE PUBBLICATO NADIR!! 🎈🎉 Io mi sto già adoperando per il prossimo obiettivo delle 250 copie che assicureranno a nadir molti vantaggi in termini di pubblicità e divulgazione ma anche questo potrà essere raggiunto solo grazie a voi e a nessun altro. "I think we ought to live happily ever after." D. W. Jones
2021-05-21

Evento

Instagram, diretta video sul profilo di @fuoripostorc fuoriposto.rc *Chiacchiere d’inchiostro*✒️📚 Questa settimana inauguriamo un nuovo spazio su IG dedicato agli scrittori calabresi. Organizzeremo delle dirette per conoscere meglio gli autori ed i loro splendidi libri 📖 😊 Iniziamo VENERDÌ 21 Maggio alle ore 14.30 con la prima diretta della serie “Chiacchiere d’inchiostro” insieme ad Antonella Rossi @sognatoescritto e al racconto del suo libro “nadir”, in uscita in crowdfunding con @bookabook. “Questo libro mi ha offerto l’occasione di evadere da un presente fin troppo reale. Nadir mi chiedeva di raccontare la sua storia da tempo, non ne ero consapevole ma le sue incursioni nella mia mente durante il sonno e le ore di veglia erano il modo in cui mi spingeva ad interessarmi al suo mondo. Questa storia rappresenta un perfetto bilancio di chi sono: una passione sconfinata per la scienza e la consapevolezza che il mondo davanti ai miei occhi non sia l’unico degno di essere vissuto.”
2021-05-10

Aggiornamento

100 VOLTE GRAZIE!🎉 ❤️ Ne avrò detti molti più di cento in realtà fino ad ora, ma non mi sembra mai abbastanza quando c'è qualcuno che sceglie di credere in me... Questo 50% lo prendo come un nuovo punto di partenza perché a voler esser scientificamente corretti...adesso tocca far tutto da capo!!🙊🙊 Continuate a diffondere il verbo, "nadir" potrebbe farcela... 🙏 🐾
2021-05-01

Aggiornamento

30% della campagna raggiunto!!Ringrazio di cuore tutti voi che avete già scelto di condividere quest'avventura con me... Un libro in crowdfunding è un libro che viene pubblicato grazie a chi sceglie di supportarlo! Verso l'infinito e oltre ♾️ 🚀... per ora meglio pensare alle 200 copie, forse!☺️🙏 Continuate a spargere la voce, pubblichiamo "nadir"!!❤️
2021-04-23

Aggiornamento

📚 Oggi è la giornata mondiale del libro e del diritto d'autore 📚 E io festeggio il raggiungimento del 20% di copie preordinate... E voi, che cosa leggete? Grazie mille a tutti per il supporto, continuate a far conoscere il progetto e pubblichiamo assieme questo romanzo...un lettore alla volta! Buona lettura a tutti! 🙏🏽 🐾

Commenti

  1. Francesco Macrì

    Una prosa leggera e scorrevole lascia spazio a puntuali riflessioni su argomenti trattati con sapienza. Una storia che scorre sul filo del piacere, del dovere, della passione e dell’amore. L’ amicizia è un sentimento che governa questo romanzo e l’amore vince, così come il bene, e, se qualcosa di inspiegabile accade, è solo perchè qualcuno ha subito un torto. Un libro che si legge d’un fiato e che fa immergere in un mondo in cui i giovani cominciano a fare i conti col mondo degli adulti, il tutto accompagnato dal suono di storiche chitarre anni ’90 e innaffiato da ottima birra d’Oltremanica. La vita di ex adolescenti è la culla di questa bellissima storia che va oltre e fa vedere cose che non si vedono.

  2. (proprietario verificato)

    Posso spiegare i motivi per cui nadir mi ha conquistata con questa lista – non esaustiva – di stat d’animo che mi ha fatto provare. ANSIA. Voglia di svelare il mistero dietro ai sogni e alla poderosità della protagonista. Avidità di altre pagine anche quando è tardi e ti calano le palpebre. Angoscia per le situazioni pericolose in cui Nadir si viene a trovare. SORSPRESA. I miei pregiudizi su un personaggio chiave presi e ribaltati senza preavviso. Touché. RESA ALLA FASCINAZIONE. Impossibile resistere al potere attrattivo dei segreti mistici di Nadir. INVIDIA. Per chi non l’ha ancora letto e avrà quindi il piacere!

  3. Samantha Grandotti

    (proprietario verificato)

    Nadir é qualcosa di assolutamente originale e ben scritto, se già le bozze sono a un livello così alto il libro non potrà che essere un best seller! La protagonista é delineata egregiamente, così vivida nelle sue contraddizioni da sembrare reale. La trama é intrigante e ti tiene incollata alle pagine spingendoti ad andare avanti per scoprire il mistero. Ho adorato come l’autrice abbia brillantemente inserito degli elementi di scienza rendendoli fruibili anche ai non addetti ai lavori, mi ha ricordato molto Frank Shätzing e il suo non essere facilmente incasellabile in un genere. Sicuramente una lettura tutt’altro che banale e una piacevole scoperta!

  4. (proprietario verificato)

    Intrigata dalla trama ho deciso di scommettere su questo libro e sono felice di averlo fatto. Nadir è un libro coivolgente, emozionante, dove amore ,amicizia,musica e scienza sono presenti in un mix perfetto! Per non parlare della presenza di una forza atavica connessa ad un sentimento altrattanto atavico , che rende il libro e la trama ancor più intriganti. Accompagnata da una scrittura molto scorrevole e immersa in una storia travolgente ho finito il libro senza neanche accorgermene, con la speranza di poterlo vedere nelle libreria e soprattutto di poter leggere al più presto il continuo!!! Un libro assolutamente consigliato!!

  5. Laura Meduri

    (proprietario verificato)

    Nadir è un libro stupendo, che non ti aspetti, da leggere tutto d’un fiato. La storia è fresca, avvincente, mai banale e riesce fin dalle prime pagine a coinvolgere il lettore ed intrappolarlo in una rete di curiosità e mistero. Sa miscelare sapientemente la passione per la musica e quella per la biologia, la leggerezza dell’amicizia e dei primi amori con la profondità di dolorosi traumi irrisolti, e temi apparentemente distanti quali scienza e mitologia. Ma, più di ogni altra cosa, fa ciò che dovrebbe fare ogni storia che si rispetti: appassionare ed emozionare, calando completamente il lettore nei panni della coraggiosa protagonista, facendolo sorridere e soffrire con lei e tenendolo col fiato sospeso fino all’ultimo momento mentre scopre e sente, come sulla propria pelle, gli eventi che si dipanano uno dopo l’altro.
    Ciascuno dei personaggi (destinati a restare a lungo nel cuore del lettore) è delineato con grande sensibilità e delicatezza, diventa inevitabile riconoscervisi ed affezionarsi a loro, tanto che, arrivati all’ultima pagina, assale un po’ di nostalgia, insieme alla sensazione di trovarsi a dover salutare dei vecchi amici.
    Ne consiglio vivamente la lettura e spero di poter leggere presto altri racconti di questa giovane e talentuosa scrittrice!

  6. Giulia Borzumati

    (proprietario verificato)

    Anche solo dalla sua anteprima, Nadir tiene con gli occhi fissi sulle parole. Scritto davvero con una bella penna, non vedo l’ora di leggerne il seguito nelle bozze, e poi di vederlo pubblicato!

  7. (proprietario verificato)

    Leggo raramente romanzi, ma Nadir mi ha tenuto incollato alle pagine, con la sua trama finemente ricamata e la saggezza con cui l’autrice ti porta le emozioni dei personaggi dritto al cuore. In più, ha un tocco di fantascienza che mi ha conquistato. È un libro che esce dagli schemi e proprio per questo risulta accattivante.

  8. (proprietario verificato)

    Nadir è nella sua complessa semplicità una di noi. Siamo io e te. Il suo mondo è il nostro mondo. Nadir sa di vita vissuta, sa delle piccole e grandi battaglie quotidiane, sa di gioventù carica di promesse .
    Ma c’è dell’altro, molto altro.
    Nadir é l’arcano che chiede di essere svelato. Nadir è luce ed è tenebra. Nadir è l’autrice che ti trascina con sé in tutti i meandri della sua mente; e  arrivato alla fine, non puoi fare a meno di chiederti: ” e adesso ?” 

  9. (proprietario verificato)

    Amicizia e amore, scienza e incontrollabili forze ataviche: da questo connubio nasce nadir. Una storia avvincente, che ti coinvolge pagina dopo pagina ed è costruita intorno a personaggi che suscitano curiosità e affetto. Lettura consigliatissima.

  10. (proprietario verificato)

    Amicizia e amore, scienza e incontrollabili forze ataviche: da questo connubio nasce nadir. Una storia avvincente, costruita intorno a personaggi che suscitano curiosità e affetto. Lettura consigliatissima

  11. (proprietario verificato)

    Nadir ti trasporta nel suo mondo interiore con una semplicità unica… Cerca risposte,cerca se stessa, nonostante appaia come una ragazza risoluta e sicura di sé… Sa quel che vuole e si spende per averlo. Si spende in ogni campo, In amore, in amicizia e per la scienza… Leggere Nadir significa leggere una storia diversa.. Ed è proprio la diversità la cosa che maggiormente la contraddistingue…
    Consigliato assolutamente.

  12. Oliver Wood

    (proprietario verificato)

    Facilmente uno dei migliori libri che abbia letto negli ultimi anni…e uno dei pochissimi ad avermi fatto venire la pelle d’oca! È una lettura che coinvolge dalla prima all’ultima pagina, un avvertimento, una volta iniziato si legge d’un soffio. I personaggi e la storia hanno il potere di restare con te anche dopo giorni dalla fine dell’ultima pagina. Quest’autrice ha un futuro davanti.

  13. (proprietario verificato)

    Un libro avvincente e ben scritto. Le pagine scivolano via una dopo l’altra, perché anche tu, insieme a Nadir, sei impaziente di scoprire la verità, ormai rapito dalla penna di questa giovane e promettente scrittrice.
    Molto consigliato.

Aggiungere un Commento

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Antonella Rossi
Mi chiamo Maria Antonia Rossi ma solo il mio dentista insiste a chiamarmi così. Mi piace pensare che Antonella sia la vera me mentre Maria Antonia è colei che emerge quando devo relazionarmi con serietà al mondo, cosa che tendo a fare il meno possibile.
Sono nata il 4/07/1988 a Reggio Calabria ma per sete di cambiamento ho temporaneamente lasciato la mia regione e vissuto a Barcellona e nel nord Italia prima di ritornarvi per scelta.
L’università è stata una pietra miliare per me, ho studiato con passione ottenendo la laurea magistrale in biologia e dopo essermi abilitata all’insegnamento ho vinto un concorso per la scuola pubblica che mi ha dato il ruolo di insegnate che ricopro oggi.
Sono una vorace lettrice di thriller, fantasy e classici. Mi diverto a dipingere quadri in bianco e nero, a preparare dolci e ho una passione viscerale per i film horror e quelli di animazione.
Antonella Rossi on FacebookAntonella Rossi on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie