Accedi Registrati

Never Never

Lo abbiamo chiamato Never Never perché ti permette di fare impunemente tutto ciò che non puoi fare,
mai e poi mai, nella vita di tutti i giorni.

Seleziona l'opzione d'acquisto

5,9912,00

Svuota
Quantità

Quando Jack accetta con entusiasmo l’invito a passare un week-end nella megavilla fuori Roma di Gloria, il suo attraente capo, crede di essere finalmente riuscito a farla capitolare: non sa, invece, che sarà l’inizio dell’apocalisse e che proprio lui ne sarà l’artefice. Jack, programmatore esperto, è stato infatti invitato da Gloria per testare un nuovo videogioco per smartphone su cui l’azienda ha investito tutti i suoi utili: Never Never. Attraverso la realtà aumentata il gioco permette agli utenti di compiere impunemente tutte quelle azioni che nella vita di ogni giorno non sono permesse dalla morale e dalle convenzioni sociali.
È un successo planetario e Jack diventa ricco e famoso, fino a quando il gioco inizia a mostrare i primi effetti collaterali: sembra creare una strana dipendenza nei giocatori psicologicamente più deboli, che non riescono più a distinguere la realtà dal gioco, diventando violenti e molto pericolosi…

Perché ho scritto questo libro?

Questo libro è nato con un processo opposto al solito: un giorno ascoltando una canzone in inglese mi è rimasta in testa la parola ‘never’. Ripetendola ossessivamente ho trovato che ‘Never Never’ avesse un bel suono e mi sono chiesto: “Cos’è che potrebbe chiamarsi così? Un videogame!” A quel punto ho dovuto pensare che gioco potesse essere e ho dovuto inventarmi un visore per la realtà aumentata che potesse far fare all’utente ciò che mai e poi mai (never never appunto) può fare nella vita reale.

Leggi l'anteprima
23 maggio 2018

Intervista all’autore

Ecco un'intervista a Diego Cabras sul blog di Claudio di Manao. Potete leggerla a questo link!  
28 marzo 2018

Intervista

Ecco il testo di una mia intervista sul Blog di Claudio Di Manao, scrittore di Io sono il mare e opinionista.
05 marzo 2018
Cari lettori! Sostenendo la campagna di Diego Cabras "Never Never", andrete ad appoggiare anche lo studio, la cura, l'assistenza e l'informazione sui tumori cerebrali infantili: il ricavato, infatti, andrà in beneficenza alla Fondazione Tommasino Bacciotti Onlus. Che bella iniziativa!

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Never Never”

Diego Cabras
Nato il 5 aprile del 1975 a Firenze, sono andato via da casa a diciannove anni dopo aver finito gli studi classici. Ho girato il mondo per lavoro e passione dividendomi tra cavalli, vela e subacquea mentre pigramente affrontavo l'iter universitario di Scienze politiche (che non ho mai terminato). Sono da sempre un lettore vorace e onnivoro, mentre ho scoperto solo da un paio di anni la passione per la scrittura grazie all'esempio di un mio caro amico, scrittore ormai affermato. Attualmente vivo e lavoro a Firenze con la mia famiglia, dove gestisco un Bed&Breakfast insieme a mia moglie, in attesa di ricominciare a girare il mondo.
Diego Cabras on sabtwitterDiego Cabras on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie