Accedi Registrati

Tutto questo non cambia niente

Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
57% Completato
108 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
81 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista luglio 2019
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Roger pensa di essersi messo al riparo dall’insensatezza del mondo, protetto dalla propria razionalità, dalla propria etica, dal proprio cinismo. Eppure, anche lui ha le sue incertezze: il rapporto tra Roger e Valentine è per tutti, del resto, un mistero. Roger per primo non saprebbe bene come definirlo, ma è sicuro che farebbe qualsiasi cosa per rimanerle vicino.

O forse non qualsiasi cosa? Roger dovrà porsi questa domanda più e più volte, spinto in un angolo da un nobiluomo inquietante e sibillino, un conte deciso a fargli un dono sgradevole e insistente. Eventi inspiegabili, forse causati dal conte stesso (o si tratta solo di un abile prestigiatore?) metteranno in crisi la razionalità di Roger e Valentine.

Quanta forza è lecito mettere in una battaglia per difendere la propria etica, mentre l’infinita indifferenza dell’universo rimbomba attorno a noi? Roger e Valentine dovranno scegliere: risolvere il quesito, o lasciare che la corrente li porti via?

Perché ho scritto questo libro?

Per anni ho scritto racconti, spesso venati di realismo magico – sulle orme di Borges, Bulgakov, Murakami, Saramago, Tabucchi. Sono loro, insieme a Stevenson e Dostoevskij, i principali interlocutori di questo romanzo: per me scrivere è sedermi alla tavola degli uomini e le donne che mi hanno preceduto, inserirmi nella loro conversazione; nei loro dibattiti; nelle loro inquietudini. Ecco perché questa storia è anche gioco letterario, di rimandi e di citazioni, sia esplicite che nascoste.

Leggi l'anteprima
15 ottobre 2018

Aggiornamento

Care tutte e cari tutti,

Abbiamo raggiunto il 50% in meno di due settimane!

Questa è una gran bella notizia, ma ora si passa alla seconda fase della campagna, forse quella più difficile: replicare lo sforzo fatto finora! Abbiamo 86 giorni per raccogliere 122 pre-ordini.

E dunque: diffondete, diffondete, diffondete!

E grazie, grazie, grazie ancora.
03 ottobre 2018

Aggiornamento

Care tutte e cari tutti,

Sono stato travolto dalla quantità e dalla qualità del vostro sostegno! La campagna ha fatto una partenza fulminante, abbiamo toccato il 30% in 48 ore! Posso solo lasciarvi immaginare l'immensa gratitudine per la fiducia dimostratami.
Abbiamo passato (di gran lunga) la quota sessanta copie pre-ordinate - qualunque cosa succeda, questo vuol dire che chi ha pre-ordinato una copia la riceverà anche in caso di fallimento del crowdfunding.
Ma ovviamente non finisce qui: abbiamo 97 giorni per completare il crowdfunding, e nonostante le ottime premesse la strada è ancora lunga! Il lavoro non è finito: fate girare, fate girare, fate girare!

Grazie mille, grazie ancora!

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tutto questo non cambia niente”

Francesco Scatigna
Ho come l’impressione di essere nato in tanti posti diversi, anche se mi dicono che è impossibile. In ogni caso ormai sono bruxellese d’adozione e non ho alcuna voglia di andarmene - per ora. Mia moglie e la nostra bambina di nove mesi concordano, ma richiedetecelo tra qualche anno. Intanto faccio il consulente in affari europei, il che di questi tempi riempie le giornate. Fortunatamente mi diverte, anche se mi piaccio di più quando scrivo storie e penso ai miei personaggi.
A quattordici anni scrissi un romanzo, che non leggerete mai. E poi solo racconti, perché questa era la confezione in cui mi arrivavano le storie. Tre anni fa cominciai un racconto per mia moglie e volevo fosse breve, quattro pagine al massimo; ma la storia non voleva terminare, chiedeva di continuo che ci aggiungessi qualcosa. Ed ora è un romanzo. Io dico che è colpa di mia moglie. Ad ogni modo, eccolo qua.
Francesco Scatigna on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie