Accedi Registrati

Quarantanove scalini

patrick-tomasso-109607
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
105% Completato
210 Copie vendute
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Un luogo nel quale è concesso esternare le proprie ansie e le proprie paure, dove ognuno ha il diritto di essere, per qualche ora, una persona diversa, di rompere le catene che lo imprigionano prima che il sole abbandoni la scena e la notte diventi regista della commedia delle illusioni. “Quarantanove scalini” narra le vicende che accadono, si
intrecciano tra loro sotto le fioche luci dei lampioni, in una città fredda e prudente, ad un gruppo di giovani dalla diversa personalità ed estrazione sociale. Il fiume lento e silenzioso è testimone del trascorrere e del divenire. Lì dove tutto è lecito, e perciò impossibile la condanna, è facile superare i propri limiti correndo il pericolo di sprofondare negli abissi. Il racconto è chiaro e scorrevole come se i suoi protagonisti fossero solamente personaggi di una fiaba, ma ciò che accade è reale, lo è stato e lo sarà ancora, poiché la natura umana è insondabile, variabile e non la si può controllare.

Perché ho scritto questo libro?

Quando ti rendi conto di essere un nostalgico cronico, i ricordi ti assalgono quotidianamente. Imprimerli su un foglio di carta ti sembra il modo migliore per farli ritornare, per permettere loro di non morire. L’amore per la lettura spinge chi lo prova a confrontarsi con le parole di cui si innamora, provoca in lui il desiderio di suscitare emozioni forti e persistenti. Questo libro è il condensato delle numerose notti trascorse dai giovani della mia generazione e di molte successive in luogo che ormai non c’è più, nel quale si poteva vivere o sopravvivere. Il mio più grande desiderio è che possa essere letto e apprezzato per come è narrato, ma soprattutto per cosa narra, che faccia sorridere o rattristi coloro che, come me, sono stati testimoni di quell’universo scomparso.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Quarantanove scalini”

Cristiano Ribichesu
Cristiano Ribichesu è nato a Torino il 28 aprile 1968 in un quartiere popolare, nel quale ha trascorso l’intera infanzia. Dopo aver conseguito il diploma di ragioneria, alla fine degli anni ottanta, è stato assunto nell’ufficio amministrativo di una concessionaria auto e ha lavorato in quel settore fino al 2014. Pur avendo viaggiato molto ha sempre abitato a Torino e nel suo hinterland. È attualmente istruttore e responsabile dell’attività dei bambini dai 5 agli 8 anni, iscritti alla Scuola Calcio del Torino FC. Fin dalla giovane età ha coltivato il desiderio di cimentarsi nella stesura di un romanzo e “Quarantanove scalini” è il secondo frutto della sua passione di scrittore.
Cristiano Ribichesu on sabfacebook