Accedi Registrati

Romanzo còrso

Preti, mafiosi e comari. E poi fantasmi, buon tè e pallottole.
Data di pubblicazione 28/04/2016

Seleziona l'opzione d'acquisto

5,0014,00

Svuota
Quantità

In Corsica non è facile dire le cose come stanno, parlare chiaro, essere diretti. Per don Vincent Dominici, parroco del paesino (immaginario) di Calvinicchioli, è diventato un bisogno quasi fisico, per tutti gli altri un brutto vizio, se non una mancanza totale di educazione. Ma è proprio lui, con l’aiuto di tre vecchie comari indomite e dalla lingua tagliente, a dover dipanare un mistero fatto di bugie, mezze verità e oscuri segreti in un’isola divisa tra voglia di modernità e desiderio di “essere lasciata in pace”. Perché se morire è un male necessario, non sempre si trapassa come si deve, come scoprono presto alcuni calvinicchiolesi illustri. Don Dominici e le sue parrocchiane, mettendo a nudo scomode verità fatte di malversazioni e abusi, entrano in rotta di collisione con un sistema corrotto che cercherà in ogni modo di spazzarli via. Ma, ad aiutarli, troveranno risorse inaspettate, quando non addirittura sovrannaturali.

26 maggio 2017
Laurence Donnini è stata intervistata da Lavinia Capritti sulle pagine di Chi! Ecco il link all'intervista per chi se la fosse persa: http://blog.oggi.it/lavinia-capritti/2016/08/04/romanzo-corso-di-donnini-laurence-no-non-e-un-drammone-ma-un-giallo-con-tre-vecchiette-e-un-don/

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Ciao Laurence, che bella novità! Non vediamo l’ora di leggere il libro! Quant ricordi….la Corsica!

    Complimenti in anticipo e a presto.
    Max e Alida

  2. Ciao Laurence, tu, e il tuo premuroso marito, mi avete colto di sorpresa, non sapevo di questo grande progetto. Un romanzo sulla amata Corsica…scritto da te…e come non si fa a supportarti.
    I migliori auguri e bonne chance!
    1abbraccio
    Ste

  3. Ciao, complimenti per il tuo romanzo!

Lascia un commento

Laurence Donnini
Francese in Italia e italiana in Francia, vivo a Milano con un marito e una figlia. Scrivo storie da quando ero bambina, alla faccia di una maestra priva d’immaginazione e senso dell’umorismo. Oggi mi guadagno il pane facendo la giornalista, così mi tengo in esercizio.
Laurence Donnini on sabtwitterLaurence Donnini on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie