Accedi Registrati

Un angolo sconosciuto

“Il silenzio della notte a Tahiti, sempre questo silenzio. Non capisco come questi individui possano restare delle ore, delle intere giornate seduti senza dire una parola, guardando il cielo con malinconia. Sento che tutto ciò m’invaderà e mi riposo straordinariamente in questo momento.” Paul Gauguin
Data di pubblicazione 30/08/2017

Seleziona l'opzione d'acquisto

7,9915,00

Svuota
Quantità

Elisabetta è stata inviata a Tahiti per scrivere un saggio sulla tristezza, perché il suo caporedattore sostiene che quello maturato sulle isole del Pacifico sia un sentimento distillato, da intenditori. Mentre la donna cerca di capire se sia davvero così, scopre una connessione tra le esperienze che vive e quelle che Paul Gauguin descrisse nei suoi appunti polinesiani. Se pure in un primo momento fatica a trovare un legame tra i magnifici paesaggi dell’isola e il tema che ha il compito di studiare, presto l’opera del pittore diventa una chiave per decifrare il contesto nel quale si è calata. La ricerca di un’identità collettiva e di quella personale s’intrecciano, aiutando la protagonista a trovare quell’angolo sconosciuto che, suo malgrado, è nascosto anche dentro di lei.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. Luigia Pantalea Rovito

    (proprietario verificato)

    Laura, ma quant’è interessante la tua ricerca sulla tristezza! E poi mi piace tanto il tuo modo di usare le parole, quella sottile ironia che non manca mai. Brava! Ho prenotato con piacere l’ebook e non vedo l’ora di leggere tutta la vicenda di Elisabetta.

  2. (proprietario verificato)

    Accidenti che bella la Polinesia, sono scesa dall’aereo e ho sentito i profumi delle collane offerte. Particolare anche la protagonista, questa Elisabetta alla ricerca della tristezza ed i suoi pensieri. Due tratti mi sono piaciuti tra le dettagliate descrizioni dell’isola: “Deve dotarsi di molta pazienza, però: l’orario di passaggio dei mezzi
    pubblici è regolato dagli stessi misteriosi meccanismi che stabiliscono i moti astrali e le
    maree…”.
    e :
    ” Chi mette piede su queste isole in
    cerca di qualcosa non riparte senza aver trovato la propria Atlantide.”
    entrambi descrivono al meglio il potere di questo magico posto. Il tuo romanzo merita di venire pubblicato !Brava.

  3. Linda D

    Poetica Laura, ho letto la tua anteprima, complimenti, rendi le immagini e le emozioni vivide e realistiche, sembra proprio di essere nella tua isola, sentire i tuoi profumi, fare i tuoi sogni, assaggiare le tue marmellate di frutti esotici… in cerca dell’ispirazione per il lavoro del tuo personaggio. Molto interessante, porta lontano, come dovrebbe fare un libro,

Lascia un commento

Laura Frassetto
Laura Frassetto si è laureata in antropologia culturale con una tesi sulla Polinesia Francese, risultata vincitrice di un premio indetto dall’associazione Viaggi Avventure nel Mondo. Ha trascorso alcuni mesi visitando queste isole lontane, sulle quali aleggiano stereotipi di esotismo e lo spirito dell’artista francese. In questo momento vive in un paesino francese nei pressi di Ginevra.
Laura Frassetto on sabtwitterLaura Frassetto on sabfacebook